NETWORK MONITORING – API REST: Integra WhatsUp Gold con qualsiasi cosa

WhatsUp Gold la soluzione per il Network monitoring di Progress, include una potente API REST che semplifica l’integrazione con i propri sistemi o script. Grazie a questo potente strumento è possibile:

  • Manipolare WhatsUp Gold da applicazioni di terze parti come SalesForce, MS Office 365 e altre.
  • Automatizzare le tue attività.
  • Estrarre i dati di monitoraggio della rete da utilizzare in altri sistemi
  • Consentire loro di apportare modifiche a WhatsUp Gold.

Integrazione e automazione per qualsiasi esigenza.

Il supporto dell’API REST in entrata di WhatsUp Gold è stato ampliato per includere le API REST in uscita. Una vasta suite di chiamate API REST in uscita consente agli utenti di sfruttare REST per fornire informazioni a WhatsUp Gold da altri sistemi di terze parti. Ciò estende l’integrazione a livello di applicazione, semplificando l’integrazione perfetta delle funzionalità con applicazioni di terze parti come Salesforce, Office 365 e altre.

Inoltre, le chiamate API REST in ingresso consentono di automatizzare il carico di lavoro estraendo dati specifici da WhatsUp Gold o inserendo informazioni da un sistema o script separato. È possibile estrarre le informazioni sullo stato corrente per l’utilizzo da parte di un altro sistema, mettere automaticamente i dispositivi in ​​modalità di manutenzione prima di apportare modifiche, aggiungere o rimuovere dispositivi, aggiungere monitor e altro ancora.

Interfaccia Swagger dedicata

Imparare l’API REST è semplicissimo. L’API è esposta tramite Swagger, uno strumento che consente a un utente di esplorare l’API e le sue opzioni. Utilizzando Swagger, l’utente sarà in grado di sperimentare diverse API, capire cosa si aspetta ogni API per l’input e cosa produce per l’output. Inoltre ha una potente funzione “Provalo” che esegue effettivamente un’API sul server WUG live. Ciò fornisce informazioni sufficienti per consentire all’utente di vedere come la chiamata API deve essere implementata nel proprio linguaggio di scripting.

Documentazione dettagliata

Tra la pagina Swagger e una guida dettagliata dell’API REST , agli utenti di WhatsUp Gold non mancheranno mai indicazioni su come creare script potenti e sofisticati.

Una comunità di ispirazione

Cerchi idee? La comunità Progress WhatsUp Gold ha centinaia di altri utenti WhatsUp Gold che sfruttano l’API REST. Discuti le opzioni, condividi integrazioni e script e ottieni i vantaggi di anni di esperienza utente WhatsUp Gold combinata.

Casi d’uso interessanti per l’API REST di WhatsUp Gold:

IN ENTRATA

Applica patch senza attivare avvisi

Un semplice script può mettere un dispositivo in modalità di manutenzione, applicare una patch o un aggiornamento, riavviare il dispositivo e quindi rimuoverlo dalla modalità di manutenzione prima di passare al dispositivo successivo. Il risultato è un processo automatizzato che consente di applicare automaticamente le patch a un determinato elenco di dispositivi senza attivare alcun avviso in WhatsUp Gold.

Aggiungi nuovi dispositivi e monitora

Dato un elenco di indirizzi IP, uno script può popolare un modello API e creare automaticamente quei dispositivi in ​​WhatsUp Gold con una serie di monitor predefiniti. Uno script simile può anche rimuoverli, il che si traduce in un semplice processo per la gestione di un gran numero di dispositivi temporanei o elementi di rete.

Condividi i dati dello spazio libero su disco

Fornire lo spazio su disco rimanente corrente per qualsiasi applicazione al sistema di gestione dell’applicazione, consentendo di apportare modifiche in base a regole specificate.

 

IN USCITA

Monitorare le prestazioni di OpenEdge

Facile integrazione di WhatsUp Gold con PASOE di Progress per monitorare le informazioni sulle prestazioni di OpenEdge .

Visualizza lo stato in una dashboard di terze parti

Estrai facilmente i dati di stato del dispositivo WhatsUp Gold rilevanti per la visualizzazione in una dashboard di sistema diversa o nella schermata NOC e mantieni aggiornate le informazioni sullo stato. Ciò ti consente di sfruttare i dati WhatsUp Gold attuali in qualsiasi sistema.

Utilizzare monitor attivi per determinare le informazioni sullo stato

Configurare i monitoraggi attivi che determinano le informazioni sullo stato in base alle soglie dai dati ottenuti utilizzando le chiamate API REST a PASOE.

 

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

FONTE : SITO WEB PROGRESS WHATSUP GOLD

Traduzione ed Adattamento: N4B SRL – Distributore Certificato Progress

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD 2021: Novità e FAQ

Cos’è WhatsUp Gold 2021?

WhatsUp Gold 2021 è l’ultima revisione della perenne scelta di monitoraggio di reti e infrastrutture preferita da decine di migliaia di professionisti IT. Con le nuove funzionalità incluse in questa ultima versione, WhatsUp Gold è ora più facile da usare e offre una maggiore visibilità a colpo d’occhio su più ambienti IT, tramite un’unica interfaccia, sia in locale che nel cloud, rispetto a qualsiasi altro prodotto della nostra concorrenza.

WhatsUp Gold 2021 introduce la gestione dei Log integrata per il monitoraggio e gli avvisi su eventi di registro di Windows e syslog all’interno della sua interfaccia. Le API REST in uscita ora offrono possibilità illimitate per l’integrazione di WhatsUp Gold con altri sistemi e soluzioni, mentre le funzionalità di reporting migliorate rendono più semplice che mai la condivisione dei risultati del monitoraggio della rete.

Domande frequenti – Faq

Cosa c’è di nuovo in WhatsUp Gold 2021?

  • Novità per il 2021! Gestione dei Log integrata: le funzionalità estese di gestione dei Log sono ora integrate in WhatsUp Gold tramite un nuovo componente aggiuntivo. Gli utenti possono monitorare, filtrare, cercare e inviare avvisi sui registri per ogni dispositivo nella loro rete, osservando anche i meta trend come le modifiche al volume dei Log. Tutto ciò viene eseguito all’interno della stessa interfaccia leader del settore che semplifica la risoluzione dei problemi con WhatsUp Gold. Il risultato è la capacità di gestire gli eventi e gli avvisi di Syslog e Windows nello stesso modo in cui si monitora il resto della rete, con la stessa dashboard ed i  report personalizzabili. Per i dettagli, visita la nostra pagina delle funzioni di gestione dei Log.
  • Novità per il 2021! Integra con qualsiasi cosa: il supporto dell’API REST in entrata di WhatsUp Gold è stato ampliato per includere le API REST in uscita. Una vasta suite di chiamate API REST in uscita consente agli utenti di sfruttare REST per fornire informazioni a WhatsUp Gold da altri sistemi di terze parti. Ciò estende l’integrazione a livello di applicazione, semplificando l’integrazione perfetta delle funzionalità con applicazioni di terze parti come Salesforce, Office 365 e altre. Inoltre, le chiamate API REST in ingresso consentono di automatizzare il carico di lavoro estraendo dati specifici da WhatsUp Gold o inserendo informazioni da un sistema o script separato. È possibile estrarre le informazioni sullo stato corrente per l’utilizzo da parte di un altro sistema, mettere automaticamente i dispositivi in ​​modalità di manutenzione prima di apportare modifiche, aggiungere o rimuovere dispositivi, aggiungere monitor e altro ancora. Scopri di più qui .
  • Novità per il 2021! Rapporti basati su HTML più veloci: i rapporti di WhatsUp Gold sono stati ottimizzati per HTML ed e-mail, consentendo una generazione di rapporti molto più rapida e utile. Ciò include gli output WYSIWYG che includono collegamenti ipertestuali e sono più facili da condividere.
  • Timeout browser opzionale: timeout per sicurezza o mai timeout per schermi e wallboard NOC
  • Icone dispositivo personalizzabili: non vedi un’icona del ruolo dispositivo nella libreria che si adatta? Ora puoi caricare la tua in modo che la mappa appaia esattamente come desideri. Abbiamo anche aggiunto icone lampeggianti opzionali per indicare gli stati modificati in modo che il tuo NOC o il wallboard attirino maggiormente la tua attenzione.

Per i dettagli su tutte le nuove funzionalità e i miglioramenti, visualizzare le note di rilascio di WhatsUp Gold 2021 .

Come si confronta WhatsUp Gold 2021 rispetto alla concorrenza?

WhatsUp Gold 2021 consente ai team IT di monitorare più di ciò che conta nel loro ambiente IT, tramite un’unica interfaccia rispetto a qualsiasi altro concorrente. Non è necessario apprendere prodotti diversi per ottenere informazioni dettagliate sul proprio ambiente di rete. Monitoraggio proattivo di dispositivi di rete, traffico di rete, applicazioni, servizi, wireless (incluso Cisco Meraki), ambienti virtuali, server fisici, server Windows, Linux e Apache, ambienti Java e configurazioni dei dispositivi, disponibilità e prestazioni di AWS e Azure, dispositivi di archiviazione – anche HTML certificati tutto tramite un’unica interfaccia.

Fornisce inoltre una maggiore visibilità “a colpo d’occhio” sullo stato e sulle prestazioni di tale ambiente esteso. Sappiamo che i nostri clienti indossano più cappelli e non possono permettersi di investire molto tempo cercando di estrarre le informazioni di cui hanno bisogno dai loro strumenti di gestione. Ecco perché Progress concentra così tanta attenzione nel rendere WhatsUp Gold il perfetto equilibrio tra visibilità e facilità d’uso. WhatsUp Gold fornisce una mappa di rete interattiva che mette tutto nel contesto. Risponde rapidamente alle visualizzazioni filtrate per tipo o stato del dispositivo o fornisce overlay che mostrano reti wireless, ambienti virtuali, risorse cloud, dipendenze di rete o utilizzo dell’interfaccia.

WhatsUp Gold 2021 fornisce gli strumenti necessari agli utenti per configurare dashboard, notifiche e rapporti che meglio si adattano alle loro esigenze. Possono trascinare e rilasciare i componenti del dashboard, fare clic con il pulsante destro del mouse per ordinare, filtrare o modificare i tipi di grafici e potenziare se stessi, i loro team o la loro gestione con le informazioni di cui hanno bisogno quando e dove ne hanno bisogno. Qualsiasi dashboard può essere esportata come collegamento live per condividere facilmente visualizzazioni personalizzate con qualsiasi pubblico.

Quanto è facile distribuire e utilizzare WhatsUp Gold 2021?

Progress concentra molto tempo ed energia nel rendere il nostro prodotto facile da implementare e utilizzare. Funzionalità di rilevamento avanzate che posizionano automaticamente tutto ciò che è connesso alla rete su una mappa interattiva unica in modo che gli utenti possano vedere il loro intero ambiente IT nel contesto. Possono quindi avviare la risoluzione dei problemi e i flussi di lavoro amministrativi direttamente dalla mappa per accelerare i flussi di lavoro e il tempo per le risposte.

Il processo di rilevamento di WhatsUp Gold applica automaticamente ruoli dispositivo predefiniti o personalizzati per accelerare la configurazione del monitoraggio. Utenti operativi in ​​un’ora con visibilità immediata attraverso la mappa di rete interattiva e notifiche tramite e-mail, SMS o allentamento dei problemi in via di sviluppo. Da lì possono creare rapidamente dashboard personalizzati nel modo in cui li desiderano. Una volta installato e funzionante, possono “impostarlo e dimenticarlo” finché non devono completare un’attività amministrativa o reagire a un problema. Ecco perché decine di migliaia di professionisti IT amano WhatsUp Gold.

Perché dovrei passare a WhatsUp Gold 2021?

Indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando WhatsUp Gold 2020 o versioni precedenti, ci sono una serie di vantaggi chiave che puoi ottenere eseguendo l’aggiornamento a WhatsUp Gold 2021:

  • Più caratteristiche e funzionalità rispetto alle versioni precedenti : WhatsUp Gold 2021 ora supporta molte funzionalità non supportate nelle versioni precedenti di WhatsUp Gold, comprese funzionalità di sicurezza come il monitoraggio delle connessioni sospette e funzionalità di usabilità come la gestione dei registri.
  • Visibilità migliorata : WhatsUp Gold 2021 rende più facile che mai vedere cosa sta facendo la tua rete in tempo reale, così puoi risolvere i problemi più velocemente
  • Interfacce migliorate : abbiamo ascoltato il tuo feedback e abbiamo apportato centinaia di miglioramenti all’interfaccia di WhatsUp Gold che la rendono più semplice, veloce e facile da usare

Chi può trarre vantaggio da WhatsUp Gold 2021?

WhatsUp Gold offre vantaggi a un’ampia varietà di professionisti IT:

Posizione IT Benefici
Direttori IT
  • Garantire l’affidabilità, la capacità e le prestazioni della rete per soddisfare le mutevoli esigenze
  • Supera gli obiettivi SLA, MTTA e MTTR
  • Fare di più con meno personale e operare nel rispetto del budget
Amministratori di rete
  • Monitoraggio continuo dell’intera infrastruttura di rete, in locale o nel cloud, con un software potente ma facile da usare
  • Sfrutta flussi di lavoro intuitivi, una mappa di rete interattiva e avvisi, dashboard e report facili da personalizzare per una visibilità contestuale
  • Risolvi i problemi di rete rapidamente e prima che gli utenti finali chiamino.
Amministratori di sistema
  • Vedere i problemi del server nel contesto di macchine e applicazioni fisiche e virtuali
  • Trova e risolvi i problemi velocemente
  • Ottieni rapporti sull’inventario tramite pulsanti
  • Gestisci host Hyper-V e VMware, pool di risorse e macchine virtuali
  • Visualizza i tuoi ambienti virtuali e fisici nel contesto
  • Trova e risolvi i problemi velocemente

 

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

 

FONTE: SITO WEB PROGRESS WHATSUP GOLD – FAQ

Traduzione ed Adattamento: N4B SRL – Distributore Certificato Progress

 

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD – Virtualization Monitoring: monitorare le infrastrutture virtuali VMware e Hyper-V

Ottieni visibilità in ambienti VMware e Hyper-V con WHATSUP GOLD

WHATSUP GOLD è la soluzione di Network Monitoring di Progress.

Utilizzando il componente aggiuntivo Virtualization Monitoring possiamo scoprire, mappare, monitorare, inviare avvisi e creare report sulle prestazioni di VMware e Hyper-V per host, guest e cluster nella tua rete. Possiamo impostare soglie di avviso per il consumo di risorse di host e ospiti e visualizzare l’infrastruttura virtuale nel contesto dei suoi host fisici.

Grazie alle funzioni presenti nel tool possiamo:

Mappare il nostro ambiente virtuale

Genera automaticamente mappe dinamiche della tua infrastruttura Hyper-V e VMware, visualizzando host e guest, relazioni host / guest, cluster e stato in tempo reale. Con un solo clic, puoi eseguire il drill down per visualizzare i dati sulle prestazioni su qualsiasi risorsa virtuale sulla mappa.

Monitorare le prestazioni virtuali

Monitora le prestazioni e il consumo di risorse di host e guest, inclusi CPU, memoria, disco e utilizzo dell’interfaccia e la disponibilità e le prestazioni dei server e tiene traccia delle migrazioni in tempo reale. Mantieni un elenco aggiornato di tutti gli host e gli attributi.

Ricevere avvisi proattivi significativi

Genera avvisi basati su soglie tramite e-mail, SMS, Slack o file di registro su CPU, memoria, disco e utilizzo dell’interfaccia su macchine virtuali ed eventi tra cui stato della macchina virtuale, eventi relativi alla sicurezza e qualsiasi avviso che generi un registro eventi.

5 cose che possiamo fare con il monitoraggio della virtualizzazione

Ottieni visibilità immediata

Utilizza il componente aggiuntivo Virtualization Monitoring per includere il tuo ambiente virtuale nelle visualizzazioni della dashboard NOC. La dashboard ed i rapporti di WhatsUp Gold ti consentono di creare la visualizzazione personalizzata esatta di cui hai bisogno per sapere immediatamente cosa succede e cosa non va.

Vedi tutto nel contesto

Il tuo ambiente virtuale fa parte della tua infrastruttura complessiva. Dovrebbe essere gestito in quel contesto. WhatsUp Gold ti consente di vedere tutto nel contesto in modo da poter rapidamente analizzare i problemi e isolare la causa dei problemi che abbracciano i silos tecnologici.

Allerta sulla tua infrastruttura virtuale

Genera avvisi basati sulla soglia su: CPU, memoria, disco e utilizzo dell’interfaccia della VM. Gli avvisi vengono inviati tramite e-mail, SMS, Slack o file di registro e integrati nello stesso Centro avvisi utilizzato per il resto dell’ambiente IT.

Crea dashboard personalizzate

Crea un’unica visualizzazione dashboard della tua rete cablata e wireless, dei server fisici e virtuali per valutare rapidamente lo stato di salute dell’intera infrastruttura IT e per identificare e risolvere i problemi prima che abbiano un impatto sugli utenti, sulle applicazioni o sull’azienda.

Genera rapporti dettagliati

Avere le informazioni necessarie a portata di mano, inclusi tutti gli host sulla rete e gli attributi della VM come le versioni VIM e API, il numero di core della CPU, pacchetti e thread; macchine virtuali, accese e spente e sospese.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

 

FONTE: SITO WEB PROGRESS

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Certificato Progress

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD – Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sulla virtualizzazione

La virtualizzazione è diventata quasi onnipresente nel business come un modo per tagliare le spese IT, migliorare la sicurezza e aumentare l’efficienza operativa. Una qualche forma di virtualizzazione viene implementata nel 92% delle aziende .

Le organizzazioni utilizzano macchine virtuali (VM) per la virtualizzazione dello storage, la virtualizzazione delle applicazioni, l’infrastruttura desktop virtuale (VDI) e la virtualizzazione della rete e dei dati.

Cos’è la virtualizzazione?

La virtualizzazione ti consente di suddividere le risorse all’interno di una macchina fisica per eseguire istanze separate all’interno della stessa macchina. Ciò consente di massimizzare la capacità su una macchina fisica e ridurre il numero di macchine necessarie.

Ad esempio, invece di eseguire server separati per posta, app e web hosting. Un server potrebbe ospitare macchine virtuali per tutte e tre le istanze. Pensalo come creare un computer all’interno di un computer. Ognuno può lavorare in modo indipendente occupandosi di compiti diversi.

La virtualizzazione nel tempo

Il concetto di virtualizzazione risale agli anni ’60 . La tecnologia che lo ha permesso è stata sviluppata più di 20 anni fa per consentire a più utenti di accedere ai computer contemporaneamente per attività come l’elaborazione in batch.

Con l’evoluzione della tecnologia, le organizzazioni sono passate da server fisici e stack IT di un unico fornitore all’utilizzo di server meno costosi. Tuttavia, era in genere un server per un’attività. Per assicurarsi che un’organizzazione avesse una capacità sufficiente per crescere in futuro, i server erano in genere sottoutilizzati. Le aziende hanno dovuto pagare per la capacità in eccesso di cui non avrebbero mai avuto bisogno o avrebbero dovuto aggiungere più server in futuro.

La virtualizzazione consentiva di eseguire più attività o istanze su un singolo componente hardware. Partizionando i server, le organizzazioni possono eseguire più sistemi operativi e app legacy sulla stessa macchina.

Ciò ha contribuito a ridurre una delle principali preoccupazioni per le aziende: il vincolo del fornitore .

Con la diffusione del cloud computing, la virtualizzazione è diventata lo standard. Quando si utilizzano le risorse cloud ora, è probabile che si tratti di un ambiente virtualizzato all’interno di macchine condivise.

Come funziona la virtualizzazione

La virtualizzazione utilizza software specializzato per simulare un ambiente. In una virtualizzazione bare metal, il software simulerà l’hardware fisico in un ambiente virtuale. Funzionerà come se fosse un server fisico anche se è solo software.

Macchina host

La macchina host è dove risiederà la VM. Eseguendo il software di virtualizzazione, fornisce la potenza di calcolo necessaria, come CPU, RAM, archiviazione e rete, per il funzionamento delle macchine virtuali.

Macchina virtuale

La macchina virtuale risiede sulla macchina host all’interno di un ambiente virtuale. Esiste come se fosse un singolo pezzo di hardware come un server o un computer. Tutto viene passato attraverso quello che è noto come hypervisor, che gestisce le richieste alla macchina fisica. L’hardware restituisce i dati all’hypervisor, che li inoltra alla VM.

È possibile eseguire più VM su una singola macchina host. Ogni macchina virtuale funzionerà come se fosse l’unico sistema in esecuzione sulla macchina.

È anche possibile simulare altro hardware, come l’archiviazione. I team IT possono creare array di archiviazione virtuali che appariranno all’hypervisor come se si trattasse di una serie di dischi rigidi fisici collegati tra loro attraverso la rete anziché di archiviazione virtuale.

Hypervisor

L’hypervisor è il pezzo di software che mette insieme tutto. Crea e gestisce gli ambienti virtuali all’interno della macchina host. L’hypervisor controlla e alloca la porzione di risorse che ogni sistema operativo dovrebbe ottenere in modo che ogni VM possa operare in modo efficiente senza interrompere altre operazioni.

Esistono due tipi di hypervisor:

Hypervisor di tipo 1

Viene anche chiamato hypervisor bare metal perché viene eseguito direttamente sull’hardware del sistema. Ogni VM deve eseguire il proprio sistema operativo.

Le opzioni del software Hypervisor di tipo 1 includono:

  • VMware ESX ed ESXi
  • Microsoft Hyper-V
  • Citrix XenServer
  • Oracle VM

Hypervisor di tipo 2

Questo è un hypervisor ospitato . Invece di essere eseguito direttamente sulla macchina stessa, viene eseguito sul sistema operativo nell’hardware. Gli hypervisor di tipo 2 vengono utilizzati più frequentemente su macchine che eseguono più VM, anziché dover eseguire sistemi operativi indipendenti per ciascuna macchina virtuale.

Le opzioni del software Hypervisor di tipo 2 includono:

  • VMware Workstation / Fusion
  • VMware Server
  • Microsoft Virtual PC
  • Oracle VM VirtualBox

Provisioning di una macchina virtuale

Le macchine virtuali non vengono fornite automaticamente quando vengono installati gli hypervisor. Al software deve essere detto cosa fare. In genere comprende quattro aree:

  1. Provisioning: devono essere forniti per elaborare le richieste di risorse, creare modelli e configurare VM.
  2. Sicurezza e conformità: la sicurezza e il monitoraggio devono essere messi in atto, come la convalida dell’accesso degli utenti.
  3. Gestione delle risorse: proiezione delle esigenze future, recupero dello spazio inutilizzato o risorse sottoutilizzate
  4. Gestione degli ambienti: implementazione della virtualizzazione in ambienti virtuali, cloud pubblico, cloud privato o ibridi e container.

Il software di virtualizzazione specializzato viene utilizzato dalle organizzazioni aziendali per gestire le interdipendenze in modo efficiente. Ognuno di questi 4 passaggi si moltiplica in complessità quando vengono aggiunte nuove VM.

Virtualizzazione hardware

In una virtualizzazione hardware, il gestore della macchina virtuale viene installato direttamente sul sistema hardware. L’hypervisor manterrà memoria, processo e altre risorse hardware. Questo tipo di virtualizzazione è comune sulle piattaforme server. Utilizzare una macchina virtuale è più semplice che mantenere un server fisico.

Virtualizzazione annidata

I sistemi virtualizzati funzionano in modo indipendente. Che sia in esecuzione sull’hardware stesso o annidato in un’altra macchina virtuale, non fa differenza. Le macchine virtuali possono avere le proprie macchine virtuali annidate. È come guardarsi allo specchio con uno specchio sullo sfondo. Puoi vedere il riflesso del riflesso del riflesso. Le virtualizzazioni annidate possono essere stratificate fino a quando le risorse supporteranno.

Da leggere: monitora le infrastrutture virtuali VMware e Hyper-V 

Ogni macchina virtuale funzionerà come se fosse un componente hardware fisico.

Virtualizzazione del sistema operativo

È inoltre possibile installare un gestore di macchine virtuali sul sistema operativo host per testare le applicazioni su più piattaforme.

Virtualizzazione dello storage

La virtualizzazione dello storage consente di controllare lo storage da una grande quantità di risorse. Una serie di server può essere controllata da un sistema di archiviazione virtuale. Questo è comunemente usato per il backup e il ripristino di emergenza per i sistemi cloud.

Le opzioni del software di virtualizzazione dello storage includono:

  • WMware vSAN
  • Microsoft Storage Spaces Direct
  • HPE StoreVirtual VSA
  • Starwind VSAN

Virtualizzazione delle applicazioni

Le applicazioni vengono virtualizzate e distribuite da un server a un dispositivo, invece di dover eseguire l’applicazione sul dispositivo stesso. Ciò consente ai lavoratori remoti di connettersi all’applicazione e ai suoi dati senza doverli ospitare sul proprio dispositivo.

Virtualizzazione desktop

Allo stesso modo, la virtualizzazione desktop consente l’accesso in remoto a file e app su una macchina desktop utilizzando un’infrastruttura desktop virtuale (VDI).

I pro e i contro della virtualizzazione

Proprio come tutto, ci sono vantaggi e svantaggi nell’esecuzione di macchine virtualizzate.

I vantaggi della virtualizzazione

La virtualizzazione offre una serie di vantaggi. Le strutture possono essere semplificate con un minor numero di macchine fisiche. Ciò consente di risparmiare spazio e costi per hardware, manutenzione e operazioni. Consente inoltre la gestione centralizzata e la compatibilità con le applicazioni. Ecco alcuni degli altri vantaggi:

  • Ripristino più facile in caso di disastro
  • I backup possono essere eseguiti sulla stessa macchina
  • Rende trasparente la migrazione dei server al nuovo hardware
  • Il bilanciamento dei carichi di lavoro è più semplice poiché il software di virtualizzazione ha riallocato le risorse hardware in modo dinamico quando necessario
  • Poiché la macchina è incapsulata, il bilanciamento del carico è abilitato. È facile modificare le configurazioni per migliorare le prestazioni.
  • Ambienti di migrazione più veloci.

Con meno macchine, c’è meno spazio fisico necessario. Risparmia sui costi di manutenzione, alimentazione e raffreddamento.

Un altro vantaggio è la flessibilità con i sistemi operativi. Supponiamo che la tua azienda decida di eseguire la migrazione o l’aggiornamento a un nuovo sistema operativo che non supporterà le applicazioni legacy. Saresti in grado di mantenere il tuo vecchio sistema operativo in esecuzione in una macchina virtuale per supportare le tue applicazioni legacy.

Gli svantaggi della virtualizzazione

La più grande preoccupazione per la virtualizzazione è che se un malfunzionamento dell’hardware o un server va offline, anche tutto ciò che è ospitato su quel server sarà interessato.

Quando si sviluppano le virtualizzazioni, è importante prestare attenzione alle risorse utilizzate da ogni ambiente virtuale. Quando diverse macchine virtuali sono in esecuzione su un host, esiste la possibilità di sovraccaricare il sistema. Le prestazioni possono risentirne se non ci sono risorse sufficienti per gestire sessioni simultanee.

La gestione delle prestazioni totali nel consolidamento degli ambienti virtuali può essere difficile e il consumo di RAM può essere un problema perché è “suddiviso” tra macchine virtuali e macchine fisiche.

È anche importante documentare la struttura e la gerarchia delle macchine virtuali. Richiederà più collegamenti in una catena per lavorare insieme in modo coerente. Può essere complesso eseguire il reverse engineering senza una roadmap.  Il monitoraggio della virtualizzazione può automatizzare il processo di generazione di mappe dinamiche della tua infrastruttura.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

FONTE: SITO WEB PROGRESS WhatsUp Gold – by Jeff Edwards – scrittore e analista di tecnologia con cinque anni di esperienza in ambito IT e sicurezza delle informazioni.

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Certificato Progress

Read More

SUPPORTO IT – Procedure Operative Standard (SOP): un modo cruciale per garantire un servizio efficiente e coerente

In qualità di fornitore IT, operi nel settore dei servizi. Spesso, non è solo quello che fai, ma anche il modo in cui fai qualcosa che conta di più per i tuoi clienti. Quando inizi la tua attività, non hai bisogno di molta documentazione perché è probabile che sarai l’unica persona a fornire il servizio. Ma se inizi a crescere e ad avere più dipendenti, vorrai che molto di ciò che fai sia documentato ed è utile farlo prima  di coinvolgere qualcuno.

Questo blog esaminerà il ruolo che le procedure operative standard (SOP) svolgono in un’azienda di servizi IT di successo, dai vantaggi che apportano ai tipi di attività per cui gli MSP dovrebbero cercare di creare SOP.

Perché le SOP sono importanti?

Prima di andare troppo lontano, dovremmo almeno definire cosa intendiamo per procedure operative standard. Per le SOP, non stiamo parlando di nulla in veste di conformità ufficiale. Per il momento, le SOP che si riferiscono specificamente alla conformità non rientrano nell’ambito di questo articolo. Invece, le SOP di cui stiamo trattando sono una serie di istruzioni scritte volte a fornire ai tecnici un playbook uniforme per svolgere le attività. Alcune SOP si suddividono in un livello di attività granulare, mentre altre rimangono di alto livello a livello di policy o procedurale. Ne parleremo ancora un po ‘tra un minuto.

Primo, perché dovresti affrontare il problema di sviluppare SOP?

Se tu o il tuo team siete impegnati, probabilmente non vorrete sedervi e documentare i processi. Ma qui ci sono alcuni motivi per farlo:

  • Servizio coerente:  quando si guardano le grandi società come McDonalds o Pepsi, i clienti si fidano di questi marchi perché il loro cibo rimane coerente nella maggior parte dei luoghi (con alcune differenze regionali). Questa coerenza consente ai clienti di fidarsi dei propri prodotti. Le SOP ti consentono di offrire un certo livello di coerenza ai tuoi clienti, consentendo loro di sapere e di avere fiducia che quando un tecnico tenta di risolvere un problema, lo farà in modo simile e professionale a chiunque altro nella tua azienda. Questo aiuta anche con il controllo di qualità. Puoi aspettarti che i dipendenti offrano un servizio efficace seguendo le regole e puoi indicare dove deviano se devi istruire un dipendente dopo un’interazione con il cliente.
  • Tempi di risoluzione più rapidi: le SOP fanno due cose per accelerare il servizio. Innanzitutto, se un dipendente desidera eseguire un’attività che non è familiare, può cercare la SOP per l’attività e portarla a termine senza reinventare la ruota. In secondo luogo, i dipendenti non saranno colti di sorpresa quando lavorano in un nuovo ambiente perché le cose rimangono coerenti. Ad esempio, se un dipendente è in vacanza e qualcuno ha bisogno di riparare un account, sapere che la rete e i suoi dispositivi sono configurati in modo coerente significa ovviamente che l’altro tecnico può risolvere di più e risolvere il problema più velocemente.
  • Continuità del servizio: applicando le SOP, limiti alcuni dei rischi aziendali nel caso in cui un dipendente lasci o debba prendersi una vacanza prolungata. Le SOP ti consentono di assumere nuovi dipendenti molto più velocemente fornendo loro istruzioni chiare sull’esecuzione delle attività.

Cosa dovresti documentare?

Naturalmente, la domanda successiva dovrebbe essere: “Cosa dovresti documentare?” Questo è un po ‘un giudizio. Alcune persone pensano che dovresti documentare quasi tutto. E idealmente, sarebbe fantastico se potessimo avere un playbook per quasi ogni singolo problema che potrebbe sorgere.

Tuttavia, questo probabilmente non è veramente pratico. Quindi, sebbene le SOP che scegli di documentare dipenderanno da te, ti consigliamo di impostare alcune voci di priorità. Alcune opzioni includono:

  • Processi comuni e ripetibili: tutto ciò che dovrai fare su base semi-regolare dovrebbe essere documentato in una SOP. Ad esempio, potresti voler avere una lista di controllo delle attività da svolgere durante l’onboarding di un nuovo cliente. E per le tecnologie comuni, potresti voler impostare SOP su come configurare correttamente le tecnologie in modo che siano assemblate in modo coerente (e sicuro). Ad un certo punto, potresti essere in grado di automatizzare parti di questo lavoro, ma se non sei pronto, le SOP sono la soluzione migliore.
  • Eventi urgenti: oltre a ciò, è molto importante documentare un playbook per tutti gli eventi ad alta priorità. Per i principianti, consigliamo vivamente di sviluppare SOP come parte di un piano di continuità aziendale globale in caso di tempi di inattività del sistema. Ciò è particolarmente importante per gli MSP, poiché molti devono mantenere più sistemi di backup. L’ultima cosa che vuoi è qualcuno che vada a ripristinare un cliente solo per dimenticare o confondere i passaggi di ripristino per uno dei tre fornitori di backup supportati. Inoltre, se possibile, vale la pena avere SOP sugli incidenti di sicurezza. Quando si verifica un incidente di sicurezza, il tuo team dovrebbe sapere quali sono i loro ruoli e chi si occuperà di cosa. Un piano completo di risposta agli incidenti va oltre lo scopo di questo post, ma cerca di assegnare almeno ruoli e attività in caso di attacchi comuni come ransomware o attacchi DDoS. In entrambi i casi qui,
  • Politiche interne dell’azienda: infine, documentare tutte le politiche interne. Per i principianti, avere un modo chiaro e coerente di gestire i ticket, compresa la guida ai tecnici su come documentare al meglio i ticket quando sono finiti. Alcune persone documenteranno in eccesso e alcune offriranno note concise che sono difficili da seguire; cerca di ottenere un po ‘di coerenza qui per rendere più facile la vita di tutti. Inoltre, assicurati di definire chiaramente le regole relative al monitoraggio del tempo, alle politiche di escalation dei ticket e a qualsiasi altra cosa che possa aiutare il tuo helpdesk a funzionare più agevolmente. Inoltre, disponi di SOP per quando i dipendenti lasciano, come una lista di controllo che include il recupero delle attrezzature aziendali, il ritiro di badge o chiavi dell’ufficio, l’attivazione dell’inoltro di posta elettronica al manager del dipendente e la chiusura degli account dei dipendenti critici.

Non devi documentare tutto in una volta. Puoi sempre documentare mentre procedi se non hai molto con cui iniziare. Qualcosa è meglio di niente. Ti consigliamo inoltre di aggiornare man mano che procedi, se possibile, per risparmiare tempo a lungo termine man mano che le cose diventano obsolete. Una volta creato il primo set di SOP, ti consigliamo di rivederli regolarmente per decidere se è necessario aggiungere, modificare o rimuovere eventuali SOP.

I vantaggi delle SOP

Alla fine della giornata, i tuoi clienti si aspettano un certo livello di servizio clienti. Man mano che il tuo team cresce, è importante mettere tutti sulla stessa pagina su come svolgere le attività in modo che i clienti ricevano un’esperienza coerente e di alta qualità dal tuo team. Inoltre, le SOP possono aiutare a mettere ordine nella tua attività e aumentare l’efficienza interna per il tuo MSP. Quindi non trascurare le tue SOP: sono assolutamente parte integrante di qualsiasi attività IT ben gestita.

Una volta che hai deciso di documentare le tue SOP, è utile avere un posto di facile accesso per memorizzarleSolarWinds ® Passportal + Documentation Manager consente ai dipendenti di accedere a documentazione importante dallo stesso luogo in cui gestiscono le password e l’accesso agli account. In altre parole, hanno la maggior parte della conoscenza del cliente di cui hanno bisogno a portata di mano. Registrati per un DEMO della soluzione oppure contattaci per saperne di più: commerciale@n4b.it

FONTE: SolarWinds MSP BLOG

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO: N4B SRL Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD – Best practices: tecniche di monitoraggio della rete

Man mano che le reti continuano a crescere e diventare più complesse, diventa ogni giorno più importante disporre della giusta  soluzione di monitoraggio della rete  per mantenere la tua attività operativa. Mantenere la piena visibilità della rete, prestazioni ottimali, prevenire interruzioni di rete e migliorare i tempi di ripristino in caso di guasti sono solo alcuni dei vantaggi del monitoraggio della rete.

Quando configuri gli strumenti di monitoraggio della rete, impostarli correttamente può fare una differenza significativa in  quanto  sarai efficace ed efficiente . Di seguito sono riportate alcune Best Practices relative alle tecniche di monitoraggio della rete da tenere a mente.

Mappatura della topologia

Crea una mappa della topologia di rete che includa ogni dispositivo connesso, punti di controllo e interconnessioni. Man mano che la tua rete si espande, può essere difficile farlo manualmente. Il giusto software di monitoraggio della rete può crearlo automaticamente e aggiornarlo quando i dispositivi entrano ed escono dalla rete. Queste informazioni saranno essenziali in caso di problemi.

Il rilevamento e la mappatura automatizzati di livello 2/3 ti aiuteranno a identificare rapidamente i dispositivi e le applicazioni mission-critical e ad essere in grado di trovare la causa principale dei problemi di rete più velocemente migliorando l’efficienza e la produttività.

Protezione da failover*

La mappa di rete ti aiuterà anche a diagnosticare i punti di errore in modo da poter creare ridondanza, tolleranza agli errori e protezione dal failover per mantenere un’elevata disponibilità. La tua topologia dovrebbe consentire diversi modi per i dispositivi di continuare le operazioni in caso di un punto di errore.

Misurazione di base

Come si comporta la tua rete quando le cose funzionano senza intoppi? È importante produrre una linea di base per misurare le prestazioni future. Questo può aiutarti a identificare quando un sistema è lento o si sta verificando un’attività sospetta.

Avvisi di rete

Le linee di base possono anche aiutarti a impostare avvisi quando si verifica un comportamento fuori dalla norma. Il miglior software di monitoraggio della rete ti segnalerà quando sorgono potenziali problemi e risolverà molti problemi automaticamente.

Dovrai stare attento quando imposti i tuoi avvisi. E’ importante riuscire a calibrare bene la tipologia, la qualità e la priorità degli avvisi per evitare di avere una moltitudine di alert non prioritari e perdere quelli importanti. Considera la possibilità di disabilitare gli avvisi che non contano o creare soglie elevate per richiedere attenzione. Ad esempio, se la tua linea di base per l’utilizzo della CPU è del 50% su un server, potresti non doverti preoccupare se l’utilizzo è al 60%. Se raggiunge il 90%, tuttavia, devi dare un’occhiata.

Dovrai anche tenere conto dei picchi di attività previsti. Non si desidera ricevere un avviso alle 2:00 se questo è il normale orario di esecuzione dei backup quando si desidera un utilizzo elevato per backup più veloci.

Politiche e procedure

Pochissime persone amano scrivere politiche e procedure, ma l’ambito del monitoraggio della rete dovrebbe essere definito in modo che la rete possa essere configurata correttamente e le persone sappiano cosa fare in caso di problemi. Le politiche dovrebbero includere:

  • Quali dispositivi e apparecchiature verranno monitorati?
  • Quali informazioni vengono raccolte?
  • Chi ha accesso ai dati (e come possono accedervi)?
  • Quale variabile attiva gli avvisi?
  • Chi riceverà gli avvisi?
  • Quale azione dovrebbe verificarsi quando viene ricevuto un avviso?

Consolida il monitoraggio della rete

Oggi molte organizzazioni utilizzano strumenti diversi per monitorare parti delle loro reti. L’utilizzo di strumenti diversi, tra loro non integrati, per monitorare dispositivi, server, VM e applicazioni, può complicare le cose quando c’è un problema. Un guasto può causare una valanga di allarmi poiché diversi strumenti di monitoraggio rilevano i sintomi e rendono difficile isolare la causa principale.

Anche se saprai subito che c’è un problema, non sarai in grado di rilevare rapidamente le dipendenze che possono farti perdere tempo nel processo di indagine. Il consolidamento del monitoraggio della rete in un’unica soluzione fornisce un’unica versione della verità .

Alcune soluzioni di monitoraggio della rete possono gestire più posizioni  per ambienti distribuiti con monitoraggio predittivo SNMP e WMI per avvisi e notifiche.

Monitoraggio proattivo della rete

Esistono diversi componenti di rete chiave che è necessario monitorare regolarmente. Molti team IT preferiscono mantenere una dashboard in tempo reale aperta su uno schermo in modo che possano vedere cosa sta succedendo a colpo d’occhio. Ciò consente loro di confermare visivamente che tutto funziona correttamente.

Sebbene ci siano centinaia di cose che puoi monitorare, molte di esse possono essere gestite dal tuo software di monitoraggio della rete che ti può  segnalare automaticamente quando sorgono problemi. Alcuni aspetti sono fondamentali per una gestione efficiente della rete e ti consigliamo di monitorarli tu stesso.

Questi potrebbero includere:

  • Monitoraggio della disponibilità – Il monitoraggio continuo delle risorse e dei servizi sulla rete garantisce che i nodi e i servizi siano disponibili e abbiano la larghezza di banda necessaria per soddisfare i requisiti di prestazioni.
  • Monitoraggio dell’interfaccia – Il monitoraggio dell’interfaccia per errori, perdita di pacchetti, scarti o limiti di utilizzo aiuterà a identificare potenziali problemi di rete causati da scarse prestazioni dell’applicazione o del servizio. Può fornire un’istantanea della velocità del traffico e dell’utilizzo della larghezza di banda per isolare i problemi.
  • Monitoraggio del disco – Se ci sono problemi con i dischi, i tuoi dati sono a rischio. La gestione dell’integrità degli array di archiviazione e dello spazio disponibile è essenziale. Puoi assicurarti di avere una capacità adeguata per gestire le esigenze future e che i tuoi sistemi funzionino come previsto.
  • Monitoraggio dell’hardware – L’hardware della rete è la spina dorsale dell’infrastruttura IT. I guasti hardware influiranno sulle prestazioni. Se si tratta di un’apparecchiatura fondamentale, può interrompere la rete, parzialmente o nella peggiore delle ipotesi totalmente. Ti consigliamo di osservare l’utilizzo della CPU, gli stati di alimentazione, la temperatura e altri potenziali punti di guasto.

Personalizza le dashboards

La migliore soluzione di monitoraggio della rete ti consentirà di creare dashboards personalizzate per domini o utenti per fornire le informazioni necessarie per semplificare l’amministrazione o la risoluzione dei problemi. Nelle grandi organizzazioni che impiegano specialisti, ciò semplifica il monitoraggio delle cose di cui sono responsabili.

Le dashboards possono essere personalizzate con report per server, applicazioni, traffico virtuale, wireless, cloud e di rete. I report possono essere impostati per fornire panoramiche o approfondire qualsiasi cosa sulla rete.

Monitoraggio remoto

Non c’è niente di peggio che prendere quel telefono quando dormi e dover salire in macchina e guidare in ufficio per capire cosa sta succedendo con la tua rete. Il monitoraggio e la gestione remoti ti consentono di controllare le cose da qualsiasi dispositivo connesso. Questo può aiutarti a diagnosticare e risolvere molti problemi senza dover essere nella posizione fisica.

Un pensiero finale

Infine, un’ultima cosa: automatizza tutto ciò che puoi . Tutto ciò che devi fare manualmente toglie tempo ad altri progetti e ti costringe a ricordarti di farlo. L’automazione nel monitoraggio della rete ti renderà la vita più facile.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

FONTE: Progress Blog – di Alessandra Cassandro – Team Global Demand Gen and Field Marketing di Progress – Gennaio 2021

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO – N4B SRL Distributore Autorizzato PROGRESS

 

Legenda:

*Failover – In informatica e tecnologie correlate alle reti, per failover si intende la tecnica che prevede in caso di guasto o interruzione anomala nel funzionamento di un server, un componente hardware o una rete,[1] la commutazione automatica a una struttura analoga ridondante o in standby, in modo che il nuovo dispositivo rimpiazzi quello non più funzionante. Il failover e lo switchover sono essenzialmente la stessa operazione, tranne per il fatto che di solito il failover è automatico e opera senza preavviso, mentre lo switchover richiede l’intervento umano.

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD – Best Practices: Suggerimenti per la risoluzione dei problemi di rete

Più strumenti hai, più lento sarà il tuo processo di risoluzione dei problemi.

Se si utilizzano strumenti diversi per monitorare dispositivi di rete, server, ambienti virtuali e applicazioni, può essere un incubo cercare di individuare rapidamente la causa principale di un problema.

Con soluzioni di monitoraggio diverse e non integrate tra loro, ti manca la visibilità sulla tua rete, la visione di insieme di applicazioni e server complessi e interdipendenti. Ciò rende il processo di ricerca della causa principale dei problemi di prestazioni lento e inefficiente.

Quindi, quando si verifica un problema, gli utenti sopportano ritardi e difficoltà per un periodo molto più lungo di quanto non siano disposti a tollerare. I reclami aumentano e la direzione viene frustrata … e coinvolta.

Ovviamente, il tuo team IT potrebbe essere avvisato del problema in nanosecondi. Non è questo il problema. Ma poiché non è possibile rilevare le dipendenze utilizzando più strumenti specifici del silo, il team IT ha difficoltà a capire da dove avviare il processo di risoluzione dei problemi.

Una moltitudine di alerts inutili perseguitano il tuo team IT.

Certo, c’è solo un fallimento. Ma con un sacco di falsi allarmi che si riversano nel tuo personale IT tramite telefonate ed e-mail in preda al panico, diventa impossibile separare il vero fallimento da tutte le esche che vengono lanciate sul tuo percorso. Il tuo team esamina i rapporti e i messaggi di errore da ogni strumento, ma scopre che non li porta da nessuna parte. Le ore passano e l’unica conclusione che arriva forte e chiara è questa: nessuno nella tua organizzazione può trovare le cause profonde dei problemi rapidamente, facilmente o con sicurezza. La produttività e gli SLA sono minacciati.

Hai bisogno di una visione consolidata della tua infrastruttura.

Per rilevare le cause profonde dei problemi con velocità ed efficienza, è necessaria una visibilità migliore di quella che può offrire la tua attuale raccolta di diverse soluzioni di monitoraggio. Le raccolte di strumenti rendono difficile monitorare i sistemi sempre più complessi e correlati di oggi. A meno che tu non riesca a vedere il tuo ambiente end-to-end, comprese le dipendenze, passerai sempre il 75% del tuo tempo alla ricerca del percorso di risoluzione dei problemi corretto da cui iniziare.

Sei suggerimenti per la risoluzione dei problemi della rete

Suggerimento n. 1: fidati di 1 versione della verità

La varietà nella vita può essere una buona cosa, la varietà negli strumenti di monitoraggio delle prestazioni non lo è. Se disponi di più sistemi, ciascuno dei membri del tuo team avrà una visione diversa di un problema. Ciò richiede loro di confrontare i diversi dati a disposizione e fare ipotesi sulla causa principale. Il tuo primo passo è cercare un unico sistema di monitoraggio integrato che ti garantisca la copertura della rete cablata e wireless, devices e servers fisici e virtuali, qualsiasi cosa sia “consapevole della rete”. Ciò ti garantisce una visione completa e all-in-one dell’intera rete: una “versione unica della verità”.

Dovrai anche essere in grado di generare dashboard cronologiche e drill-down. Il tuo team IT troverà questi strumenti inestimabili per aiutarli ad andare avanti nella soluzione delle criticità, risolvendo i problemi prima che gli utenti subiscano l’impatto e prima che la ricerca della causa principale diventi un problema.

Suggerimento n. 2: sfrutta l’individuazione e la mappatura automatica del livello 2/3 per una visualizzazione completa

La visualizzazione dell’intera infrastruttura è essenziale. Fortunatamente, esistono soluzioni avanzate e facili da usare che automatizzano l’intero processo e ti consentono di vedere tutto … e non perderti nulla. È un processo rapido che scopre e mappa ogni dispositivo sulla tua rete, un prerequisito vitale per restringere la ricerca della causa principale e azzerare la sua posizione precisa.

Suggerimento n. 3: sappi che puoi fare affidamento su una soluzione di monitoraggio consapevole delle dipendenze

Non solo devi vedere tutti i dispositivi sulla tua rete, ma anche tutte le interconnessioni e le dipendenze. Vuoi che tutto questo venga gestito automaticamente, in modo che il personale IT non passi innumerevoli ore a creare ogni singola dipendenza. Con la consapevolezza automatica della dipendenza, l’IT sarà liberato dalla persistenza e dallo spreco di tempo delle tempeste di allarmi. Il tuo team riceverà un allarme solo dal dispositivo difettoso, non da tutti i dispositivi dipendenti (e che funzionano bene).

Suggerimento n. 4: TCO inferiore con licenze flessibili

È difficile capire perché qualcuno scelga di acquistare prodotti separati ciascuno con il proprio modello di licenza. La licenza flessibile è un nuovo approccio che consente di monitorare fino a un numero definito di dispositivi, applicazioni, raccoglitori NetFlow, ecc. Con i prezzi basati sulle porte si finisce per pagare per ogni porta su un dispositivo che si desidera monitorare. Con licenze flessibili, non devi preoccuparti di quante porte monitori: paghi in base al numero di dispositivi.

Quando si utilizzano strumenti disparati, anche se provengono dallo stesso fornitore, si hanno conteggi di licenza diversi per ogni prodotto. Ciò si traduce in un gran numero di licenze inutilizzate. Con licenze flessibili si acquistano diciamo 100 licenze. Si utilizzano 70 licenze per i dispositivi di rete (che potrebbero coprire migliaia di porte) e si usano le altre 30 per i collettori e le applicazioni Netflow.

Suggerimento n. 5: non lasciare che i problemi si aggravino. Prepara la produzione rapidamente in una sola ora

La tua soluzione non dovrebbe lasciarti in attesa. Verifica se rileverà automaticamente tutti i dispositivi sulla tua rete, individuerà e mapperà tutte le dipendenze, genererà criteri di avviso, applicherà soglie di avviso e genererà più dashboard rapidamente (come in un’ora).

Suggerimento n. 6: utilizza una soluzione scalabile progettata anche per soddisfare le tue esigenze attuali

Tutti questi suggerimenti ti portano a WhatsUp Gold. WUG è, molto semplicemente, l’unica soluzione oggi disponibile che offre monitoraggio end-to-end di reti, server, applicazioni, ambienti virtuali e wireless, analisi del traffico di rete e gestione della configurazione, tutto in un prodotto facile da usare, pur rimanendo budget-friendly per il già esteso team IT.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità e gli add-ons disponibili per un Network Monitoring veramente efficace.

Registrati per una Trial Gratuita compilando il Form (CLICCA QUI)

Contattaci per saperne di più: commerciale@n4b.it

FONTE: SITO Whatsup Gold – Resources

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO – N4B SRL Distributore Autorizzato PROGRESS

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD – Best Practices per il monitoraggio della rete

Tutte le aziende sono diverse, ma il valore della loro rete per la loro attività varia poco. Man mano che un’azienda cresce, la sua rete cresce non solo in dimensioni e complessità, ma anche in importanza e valore. La rete non solo supporta l’azienda, è l’azienda.

Al suo livello più elementare e strategico, la rete riguarda la collaborazione, la comunicazione e il commercio: tutto ciò che mantiene un’azienda in funzione e in crescita. È qui che vengono ospitate le applicazioni aziendali e dove vengono archiviate le informazioni mission-critical su clienti, prodotti e attività.

Con una risorsa così preziosa, garantirne la disponibilità è essenziale. È anche impegnativo a causa di minacce come hacker, attacchi denial of service, virus e furto di informazioni, che possono portare a tempi di inattività, perdita di dati e una riduzione complessiva della credibilità e della redditività. Inoltre, la rete si sta evolvendo drasticamente, con nuove tecnologie, dispositivi e strategie, come la virtualizzazione e le architetture orientate ai servizi.

Ecco perché la gestione della rete è una funzione e capacità così importante per le aziende di tutte le dimensioni. Se la tua attività dipende dalla tua rete, la gestione della rete è fondamentale.

Gestione della rete

La gestione della rete è un’ampia area funzionale che comprende monitoraggio dei dispositivi, gestione delle applicazioni, sicurezza, manutenzione continua, livelli di servizio, risoluzione dei problemi, pianificazione e altre attività, idealmente tutte coordinate e supervisionate da un amministratore di rete esperto e affidabile. Eppure, anche l’amministratore di rete più esperto e capace è buono quanto le informazioni di rete visibili e che può gestire e su cui può agire. Gli amministratori devono sapere cosa sta succedendo sulle loro reti in ogni momento, comprese le informazioni in tempo reale e ed i dati storici sull’utilizzo, le prestazioni e lo stato di ogni dispositivo, applicazione e tutti i dati sulla rete.

Monitoraggio della rete

Questo è il dominio del monitoraggio della rete , la funzione più critica della gestione della rete. L’unico modo per sapere se tutto sulla rete funziona come dovrebbe è monitorarlo continuamente. Questo articolo descrive l’importanza del monitoraggio della rete per mantenere la disponibilità della rete di un’organizzazione, con l’obiettivo di consentire ai lettori di prendere decisioni informate.

Conosci la tua rete

Le reti odierne possono stupire per la loro complessità. Router, switch e hub collegano la moltitudine di workstation ad applicazioni critiche su una miriade di server e a Internet. Inoltre, sono installate numerose utilità ed applicazioni per la sicurezza e la comunicazione, inclusi firewall, reti private virtuali (VPN) e filtri antispam e antivirus. Queste tecnologie abbracciano tutti i verticali e le aziende di tutte le dimensioni. La gestione della rete, quindi, non è limitata solo a determinati settori o esclusivamente a grandi società pubbliche.

Comprendere la composizione e la complessità della propria rete e avere la capacità di essere informati sulle prestazioni di tutti i singoli elementi in un dato momento, è un fattore chiave di successo per mantenere le prestazioni e l’integrità della rete – e spesso dell’azienda – nel complesso. Esistono potenzialmente migliaia di punti dati da monitorare su una rete ed è fondamentale poter accedere a informazioni significative, accurate e aggiornate in qualsiasi momento. Gli amministratori di rete devono essere sicuri di sapere cosa sta succedendo sulla loro rete da un capo all’altro in un dato momento. È fondamentale “conoscere la propria rete” in ogni momento.

Una rete non è più una struttura monolitica. Include Internet, reti locali (LAN), reti geografiche (WAN), LAN virtuali (VLAN), reti wireless e tutti i dispositivi, server e applicazioni in esecuzione su di essi. Qualunque cosa consenta agli utenti di accedere e condividere informazioni, utilizzare applicazioni e comunicare tra loro e con il mondo esterno – tramite voce, dati o immagini – è, in sostanza, la tua rete.

Una rete ha in genere utenti interni ed esterni, inclusi dipendenti, clienti, partner e altre parti interessate. Le prestazioni di rete non ottimali influiscono sulle aziende in modi diversi, a seconda del tipo di utente. Ad esempio, se i dipendenti non possono accedere alle applicazioni e alle informazioni di cui hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro, significa perdita di produttività e scadenze. Quando i clienti non possono completare le transazioni online, significa perdita di entrate e reputazione danneggiata. E quando i partner strategici non possono collaborare o comunicare con l’azienda, danneggia la relazione e influisce sui loro profitti. Anche gli stakeholder come investitori e analisti che non riescono a ottenere le informazioni di cui hanno bisogno quando ne hanno bisogno guarderanno anche in modo sfavorevole alla tua azienda, con conseguente riduzione dei prezzi delle azioni e perdita di valore per gli azionisti.

Il fatto è, tuttavia, che le reti sono così complesse che qualcosa andrà storto. Ogni componente della rete rappresenta un potenziale punto di guasto. Ecco perché è essenziale implementare la ridondanza e/o una strategia di failover per ridurre al minimo i tempi di inattività. In questo modo, se un server o un router si guasta, un altro in attesa fino a quando non è necessario può automaticamente tornare online per mitigare l’impatto dell’apparecchiatura guasta.

Naturalmente, non tutti i problemi possono essere affrontati in modo così proattivo prima che siano evidenti i segnali di pericolo. Tuttavia, se è possibile monitorare le prestazioni della rete in modo proattivo in tempo reale, è possibile identificare i problemi prima che diventino emergenze. Un server sovraccarico, ad esempio, può essere sostituito prima che si arresti in modo anomalo, ma solo se si sa che il suo tasso di utilizzo sta aumentando a tal punto che un arresto anomalo è quasi imminente. Con il monitoraggio della rete, dovresti conoscere lo stato di tutto ciò che è sulla tua rete senza doverlo guardare personalmente ed essere in grado di intraprendere l’azione tempestiva necessaria per ridurre al minimo e, se necessario, correggere rapidamente i problemi.

Cosa monitorare e perché

Per qualcosa di fondamentale come la tua rete, è importante avere le informazioni giuste al momento giusto. Di primaria importanza è acquisire le informazioni di stato sui dispositivi di rete correnti (ad esempio, router e switch) e sui server di rete critici. Un amministratore di rete deve anche sapere che i servizi essenziali (ad esempio, e-mail, sito Web e servizi di trasferimento file) sono costantemente disponibili.

La tabella seguente contiene un elenco rappresentativo di alcuni dei tipi chiave di informazioni sullo stato della rete che è necessario conoscere ogni minuto di ogni giorno e perché.

 

COSA MONITORARE PERCHÉ MONITORARE
Disponibilità di dispositivi di rete (come switch, router, server, ecc.). L ‘”impianto idraulico” di una rete mantiene la rete in funzione.
Disponibilità di tutti i servizi critici sulla tua rete. L’intera rete non deve essere disattivata per avere un impatto negativo; la perdita di disponibilità del server e-mail, HTTP o FTP anche solo per un’ora può causare la chiusura di un’azienda.
Quantità di spazio su disco in uso sui server delle chiavi. Le applicazioni richiedono capacità del disco. È anche importante essere consapevoli di qualsiasi comportamento anomalo nella capacità del disco, che può indicare un problema con un’applicazione o un sistema specifico.
Percentuale della velocità effettiva massima dei router utilizzata in media. Se prevedi quando è necessario eseguire l’aggiornamento prima di sentire il dolore di dover eseguire l’aggiornamento, ridurrai al minimo le interruzioni della tua attività.
Utilizzo medio della memoria e del processore delle CPU / server chiave. Se aspetti che la memoria sia esaurita, gli utenti non ti lasceranno mai dimenticare.
Funzione di firewall, protezione antivirus, server di aggiornamento e difese da spyware / malware. C’è una differenza tra avere sicurezza e avere sicurezza che funzioni.
Quantità di traffico in entrata e in uscita dai router. Migliore è l’identificazione dei periodi di punta e della velocità effettiva massima, migliore è la pianificazione per prestazioni ottimali in ogni momento.
Disponibilità di tutti i dispositivi di rete. La maggior parte delle reti è una combinazione di dispositivi eterogenei; è necessario essere in grado di monitorare Windows, Linux, UNIX e altri tipi di server, workstation e stampanti.
Eventi scritti nei log, come WinEvent o Syslog. Sfruttando i messaggi scritti nei registri degli eventi, è possibile acquisire una conoscenza diretta di eventi e condizioni in tutta la rete.
Trap SNMP, come informazioni sulla stampante o sonde di temperatura nelle sale server. Puoi scoprire quando le stampanti non funzionano correttamente o hanno bisogno di toner anche prima che gli utenti se ne accorgano e assicurati che i server non si surriscaldino. È importante notare che questi sono solo due esempi di attributi univoci che la tua soluzione di monitoraggio della rete dovrebbe essere in grado di gestire.
Applicazione e server Windows. La maggior parte degli ambienti di rete include applicazioni Windows in esecuzione su server Windows. Sebbene non tutte le soluzioni di monitoraggio della rete attualmente supportino WMI, WhatsUp Gold Premium monitora SQL Server ed Exchange immediatamente e può essere personalizzata per tenere traccia degli attributi di altre applicazioni Windows tramite l’uso di monitor WMI configurati dal cliente.

 

In caso di problemi, dovresti essere avvisato immediatamente, tramite avvisi audio, visualizzazioni su schermo o e-mail generate automaticamente dalla soluzione di monitoraggio della rete. Prima saprai cosa sta succedendo e più complete saranno le informazioni incluse nell’avviso, prima potrai intraprendere un’azione correttiva. Gli avvisi dovrebbero annunciare non solo quando si è verificato un problema (o è stata raggiunta una soglia), ma anche ogni volta che una nuova applicazione o apparecchiatura viene portata online. Dovrebbero contenere informazioni sul dispositivo, il problema e l’evento che ha attivato la notifica.

Allo stesso tempo, è importante generare solo avvisi significativi e ridurre al minimo il numero di avvisi derivanti dallo stesso problema o evento sulla rete. Ad esempio, si desidera la flessibilità di configurare la soluzione di monitoraggio in modo che non avvisi quando viene avviato il tempo di inattività della manutenzione pianificata. E se la disponibilità a molti dispositivi è limitata a causa di un problema con un router o uno switch, l’eliminazione degli avvisi dipendenti consente all’amministratore di diagnosticare in modo più efficace ed efficiente il problema reale. La soppressione di queste dipendenze riduce le informazioni che devi assimilare e aumenta la fiducia generale negli avvisi che ricevi.

WhatsUp Gold Network Monitoring

WhatsUp Gold di Progress offre applicazioni complete e di facile utilizzo e monitoraggio della rete che consente di trasformare i dati di rete in informazioni aziendali utilizzabili. Monitorando in modo proattivo tutti i dispositivi e i servizi di rete critici, WhatsUp Gold riduce i tempi di inattività costosi e frustranti che possono avere un impatto sulla tua attività. Con una nuovissima interfaccia basata sul Web, WhatsUp Gold ti consente di assumere il controllo della tua infrastruttura di rete e delle applicazioni per l’importante lavoro strategico che porta ai risultati. In un mercato sopraffatto dalla complessità, WhatsUp Gold offre una distribuzione semplice, una solida scalabilità, un’usabilità rivoluzionaria e un rapido ritorno sull’investimento.

Registrati per una trial gratuita di Whatsup Gold (clicca qui) oppure contattaci per saperne di più: commerciale@n4b.it

FONTE: sito web Progress – Resources – Best Practices

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO: N4B SRL – Distributore Autorizzato PROGRESS

 

 

Read More

NETWORK MONITORING – WHATSUP GOLD: cos’è il monitoraggio del cloud? Perchè ne hai bisogno?

Se tutta o parte della tua infrastruttura è nel cloud, devi monitorarla. Questo articolo descrive cosa occorre monitorare e come eseguire il monitoraggio del cloud .

Quasi tutte le aziende utilizzano il cloud in qualche forma in questi giorni. In effetti, il  93% delle aziende afferma di utilizzare i servizi cloud e molti prevedono di investire di più in essi.

Secondo 451 Research, le imprese hanno speso circa il 26% in più per i servizi cloud nel 2018, superando gli aumenti della spesa per l’IT complessivo. E ha senso: il cloud offre vantaggi aziendali impareggiabili come scalabilità e agilità. Ma con un maggiore utilizzo del cloud aumenta la necessità di monitorare le prestazioni.

È qui che entra in gioco il monitoraggio del cloud. Non puoi permetterti di ritardare i tempi di risposta delle applicazioni Web, carichi di lavoro con risorse insufficienti, tempi di inattività o violazioni dei dati. Il monitoraggio del cloud ti aiuta a osservare i tempi di risposta, la disponibilità, i livelli di consumo delle risorse, le prestazioni, oltre a prevedere potenziali problemi.

Cos’è il monitoraggio del cloud?

Il monitoraggio del cloud è il processo di revisione e gestione del flusso di lavoro e dei processi operativi all’interno di un’infrastruttura o di una risorsa cloud. Viene generalmente implementato tramite software di monitoraggio automatizzato che fornisce accesso e controllo centralizzati sull’infrastruttura cloud. Gli amministratori possono esaminare lo stato operativo e l’integrità dei server e dei componenti cloud.

Le preoccupazioni sorgono in base al tipo di struttura cloud che hai e alla tua strategia per utilizzarla. Se utilizzi un servizio di cloud pubblico, tendi ad avere un controllo e una visibilità limitati per la gestione e il monitoraggio dell’infrastruttura. Un cloud privato, utilizzato dalla maggior parte delle grandi organizzazioni, fornisce al reparto IT interno maggiore controllo e flessibilità, con ulteriori vantaggi in termini di consumo.

Indipendentemente dal tipo di struttura cloud utilizzata dalla tua azienda, il monitoraggio è fondamentale per le prestazioni e la sicurezza.

Come funziona il monitoraggio del cloud

Il cloud ha molte parti mobili ed è importante garantire che tutto funzioni perfettamente per ottimizzare le prestazioni. Il monitoraggio del cloud include principalmente funzioni come:

  • Monitoraggio del sito Web : monitoraggio dei processi, del traffico, della disponibilità e dell’utilizzo delle risorse dei siti Web ospitati nel cloud
  • Monitoraggio delle macchine virtuali:  monitoraggio dell’infrastruttura di virtualizzazione e delle singole macchine virtuali
  • Monitoraggio del database : monitoraggio di processi, query, disponibilità e consumo di risorse del database cloud
  • Monitoraggio virtuale della rete : monitoraggio delle risorse di rete virtuali, i dispositivi, le connessioni e le prestazioni
  • Monitoraggio dello spazio di archiviazione nel cloud : monitoraggio delle risorse di archiviazione e dei relativi processi forniti a macchine virtuali, servizi, database e applicazioni

Funzionalità di monitoraggio del cloud

Il monitoraggio del cloud semplifica l’identificazione dei modelli e la scoperta di potenziali rischi per la sicurezza nell’infrastruttura. Alcune funzionalità chiave del monitoraggio del cloud includono:

  • Capacità di monitorare grandi volumi di dati cloud in molte posizioni distribuite
  • Ottieni visibilità su applicazioni, utenti e comportamento dei file per identificare potenziali attacchi o compromissioni
  • Monitoraggio continuo per garantire che i file nuovi e modificati vengano scansionati in tempo reale
  • Funzionalità di audit e reporting per gestire la conformità della sicurezza
  • Integrazione di strumenti di monitoraggio con una gamma di fornitori di servizi cloud

Monitoraggio di cloud privati, pubblici e ibridi

Il monitoraggio del cloud è più semplice se operi in un cloud privato per i motivi menzionati in precedenza (controllo e visibilità), poiché hai accesso ai sistemi e allo stack software. Sebbene il monitoraggio possa essere più difficile nei cloud pubblici o ibridi, gli  strumenti di monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni (APM) offrono visibilità sui comportamenti delle prestazioni.

Un ambiente cloud ibrido presenta sfide uniche perché i dati risiedono sia nel cloud privato che in quello pubblico. Le limitazioni dovute alla sicurezza e alla conformità possono creare problemi per gli utenti che accedono ai dati. Gli amministratori possono risolvere i problemi di prestazioni determinando quali dati archiviare in quale cloud e quali dati aggiornare in modo asincrono. Anche la sincronizzazione del database può essere una sfida, ma lo sharding, ovvero il partizionamento dei dati in parti più piccole, più veloci e più facilmente gestibili, aiuta a ridurre i problemi.

Sebbene il cloud privato offra un maggiore controllo, è comunque necessario monitorare i carichi di lavoro per garantire prestazioni ottimali. Senza un quadro chiaro del carico di lavoro e delle prestazioni di rete , non è possibile giustificare modifiche alla configurazione o all’architettura o quantificare l’efficacia della qualità delle implementazioni del servizio o di altre tecnologie.

Gli strumenti APM sono utili anche negli ambienti cloud privati, poiché lavorano fianco a fianco con il monitoraggio e la gestione dei dati esistenti e possono monitorare le prestazioni, segnalare i risultati e avvisarti di possibili interruzioni del servizio.

Best practice per il monitoraggio del cloud

Garantire prestazioni ottimizzate e ridurre al minimo i tempi di inattività è importante per il monitoraggio del cloud. Ecco alcuni modi per gestire in modo proattivo il cloud  ed evitare problemi comuni:

  • La sicurezza dei dati

La sicurezza è fondamentale nel cloud, quindi ottenere uno stretto controllo sui dati a tutti gli endpoint aiuta a mitigare i rischi. Le soluzioni che scansionano, analizzano e agiscono sui dati prima che escano dalla rete aiutano a proteggere dalla perdita di dati. È anche importante analizzare, valutare e classificare i dati prima che vengano scaricati in rete per evitare malware e violazioni dei dati.

  • API

Il cloud può avere una serie di problemi di prestazioni a causa di API progettate male. È possibile evitare prestazioni scadenti dell’API cloud utilizzando API che operano tramite oggetti anziché operazioni. Ciò si traduce in un minor numero di singole chiamate API e meno traffico. Le API con design coerenti e poche restrizioni sui tipi di dati garantiscono prestazioni migliori.

  • Flusso di lavoro dell’applicazione

Il tempo di risposta di un’applicazione e le risorse di supporto sono fondamentali per comprendere cosa ostacola le prestazioni. Seguire il flusso di lavoro di un’applicazione aiuta a identificare dove e quando si verificano ritardi.

  • Allocazione di server cloud e storage

L’overprovisioning dei servizi cloud, noto anche come cloud sprawl, consuma risorse, disponibilità e può ostacolare le prestazioni. Gli strumenti APM possono aiutarti a trovare i problemi, quindi politiche e procedure appropriate possono aiutare a mitigare la proliferazione incontrollata e ritirare l’uso delle risorse e della rete quando necessario.

Il monitoraggio del cloud  richiede strumenti che tengano traccia delle prestazioni, dei consumi e della disponibilità garantendo al contempo il trasferimento sicuro dei dati. Una soluzione e una gestione adeguate consentono alle aziende di trovare un equilibrio tra la mitigazione dei rischi sfruttando i vantaggi del cloud.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

FONTE: Progress Blog – di Alessandra Cassandro – Team Global Demand Gen and Field Marketing di Progress – Gennaio 2021

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO – N4B SRL Distributore Autorizzato PROGRESS

 

Read More

NETWORK MONITORING – Cos’è il controllo SNMP? Scopri come gestirlo con Whatsup Gold

Nel Network Monitoring ha un ruolo di rilievo il controllo SNMP (Simple Network Management Protocol)

Nel contributo odierno vedremo più da vicino:

  • Cos’è SNMP
  • Software di gestione SNMP
  • Cosa sono le tecnologie SSH, WMI, Telnet Monitoraggio SNMP
  • la gestione SNMP dei server Windows

1 – Cos’è il controllo SNMP?

Il protocollo SNMP è un protocollo a livello di applicazione basato su IP che scambia informazioni tra una soluzione di gestione della rete e qualsiasi dispositivo abilitato SNMP.

I fornitori di hardware di rete incorporano automaticamente il supporto SNMP nei loro dispositivi rendendolo un modo accessibile per monitorare la rete. È anche efficiente nella gestione delle prestazioni della rete, nella ricerca di problemi e nella gestione della crescita della rete.

SNMP può essere considerato  il  linguaggio di gestione della rete: con la maggior parte dei componenti di rete con funzionalità SNMP incorporata e con la maggior parte dei software di monitoraggio della rete  incluso SNMP nell’elenco delle funzionalità, Simple Network Management Protocol è diventato di fatto la scelta nella gestione della rete.

SNMP può essere definito come un protocollo a livello di applicazione progettato per monitorare l’infrastruttura di rete e fornisce agli amministratori una visibilità incentrata sul dispositivo. Non è proprietario e semplifica il monitoraggio simultaneo di dispositivi di diversi fornitori utilizzando lo stesso software.

SNMP raccoglie le informazioni tramite il polling. Il  software di monitoraggio della rete  funge da client e invia pacchetti di polling UDP al server SNMP o all’agente, una parte di codice in esecuzione sul dispositivo stesso. L’agente, in risposta al poll, invia al client un pacchetto SNMP contenente le metriche predefinite. Il software di monitoraggio può quindi raccogliere, rivedere e analizzare le statistiche chiave da diversi dispositivi.

Management Information Base (MIB)

Una componente vitale di SNMP è il Management Information Base (MIB). Si tratta di un file di testo, contenente informazioni organizzate gerarchicamente relative ai dati che possono essere raccolti da un particolare dispositivo. MIB è incluso in tutti i dispositivi abilitati SNMP e viene convertito dal protocollo in un formato utilizzabile dal software di monitoraggio. La gerarchia è un aspetto fondamentale qui e tutte le funzionalità gestibili da diversi dispositivi basati su fornitori sono adeguatamente organizzate con un nome e un numero che compongono l’OID (Object Identifier).

Oltre al polling e allo scambio di informazioni, SNMP invia anche pacchetti di dati senza richieste esplicite. Questi “trap” SNMP possono essere preconfigurati per consentire al client di conoscere modifiche specifiche nel dispositivo. L’impostazione dei comandi di controllo è un’altra funzionalità SNMP che consente al client (software di monitoraggio) di apportare modifiche alla configurazione all’interno del dispositivo.

Con quasi tutti i fornitori che supportano SNMP, il protocollo è una scelta standard nelle suite di gestione della rete. Ma proprio questa ubiquità può rendere la configurazione SNMP un processo complesso. La soluzione per la gestione della rete dovrebbe fornire una strategia semplice e completa per la distribuzione e la configurazione di SNMP.

2 – Software di gestione SNMP

Il software di gestione SNMP (Simple Network Management Protocol) è un’applicazione o un programma utilizzato per gestire e monitorare molti dispositivi di rete, come server, stampanti, hub, switch e router, che sono compatibili con SNMP e che un software agente SNMP può eseguire il polling e ricevere trappole di avviso quando necessario.

Gestione SNMP con WhatsUp Gold di Progress

WhatsUp Gold supporta il monitoraggio di qualsiasi dispositivo abilitato SNMP v1, v2 o v3 inclusi router, switch, server, firewall e sistemi operativi, inclusi Windows, Unix e Linux. Oltre alle potenti funzionalità di monitoraggio, WhatsUp Gold fornisce ai professionisti della gestione della rete un set completo di strumenti di gestione del monitor SNMP basati sul web, tra cui SNMP MIB Walker, Explorer, rilevamento delle variabili multi-SNMP e trend e molto altro ancora.

SNMP è attualmente considerato la scelta migliore dai professionisti per la gestione della rete IP (protocollo Internet) e, di conseguenza, SNMP è ampiamente supportato e presente in molti dispositivi hardware e pacchetti software di gestione della rete. SNMP è progettato per essere implementato su un gran numero di dispositivi di rete, per avere un impatto minimo e requisiti di trasporto sui nodi gestiti e per continuare a funzionare quando la maggior parte delle altre applicazioni di rete fallisce.

Il fatto che SNMP sia così popolare significa che sono disponibili molti strumenti software diversi per la gestione di reti compatibili con SNMP e l’amministrazione della complessità dei dati forniti dal protocollo SNMP. Il software SNMP include applicazioni open source e closed source, nonché programmi gratuiti e su licenza.

Per utilizzare in modo efficiente SNMP per mantenere, configurare e monitorare tutti i dispositivi di rete, è necessario essere in grado di gestire SNMP da una stazione di lavoro e con un unico strumento software. Tutte le informazioni di rete e le configurazioni di rete raccolte da SNMP tramite agenti SNMP possono ammontare a volumi considerevoli di informazioni e il software di gestione SNMP è il modo più efficiente per gestire tali attività di amministrazione e risoluzione dei problemi.

Un agente SNMP interagisce con il software di gestione SNMP di terze parti per consentire la condivisione delle informazioni sullo stato della rete tra i dispositivi e le applicazioni monitorati e il sistema di gestione SNMP che li monitora.

Un componente importante di SNMP sono i dati MIB (Management Information Base). I dati MIB sono contenuti in un file di testo in tutti i dispositivi abilitati SNMP e vengono convertiti da SNMP in un formato utilizzabile dal software di gestione. Una struttura ai dati è importante per poter monitorare tutte le funzionalità gestibili da diversi fornitori.

SNMP “interrogherà” i dispositivi e richiederà i dati MIB, ma può anche ricevere quelli che vengono chiamati “trap”. Un “trap” SNMP avvisa l’amministratore di rete di un problema immediato nel momento in cui si verifica e la capacità di lavorare con i trap è una caratteristica importante di qualsiasi applicazione di gestione SNMP.

Le funzionalità del software di monitoraggio SNMP di WhatsUp Gold sono state progettate per essere flessibili, complete e intuitive. Dall’utente inesperto all’esperto avanzato di monitoraggio personalizzato, WhatsUp Gold fornisce esattamente ciò di cui hai bisogno per portare a termine il lavoro, in modo rapido e semplice.

WhatsUp Gold consente di rilevare i dispositivi sulla rete, avviare il monitoraggio di tali dispositivi ed eseguire azioni in base alle modifiche dello stato del dispositivo, in modo da poter identificare gli errori di rete prima che diventino catastrofici.

Ricevitore trap SNMP

Un ricevitore trap SNMP (Simple Network Management Protocol) acquisisce, visualizza e registra trap SNMP. I trap sono avvisi di eventi che vengono inviati immediatamente al ricevitore trap del client SNMP da un dispositivo di rete invece di attendere un poll – una richiesta – al dispositivo dal client SNMP. I trap sono un metodo efficiente per gli avvisi di errore perché se un amministratore di rete è responsabile di un gran numero di dispositivi, è più veloce essere avvisato da un trap di un problema di un dispositivo di rete che aspettare che il client SNMP esegua il polling di ciascun dispositivo secondo la propria pianificazione .

Un trap notifica immediatamente al client SNMP e all’amministratore di rete un problema relativo al dispositivo di rete. Un ricevitore trap esegue la decodifica dei trap dalla rete e presenta le informazioni in una finestra della GUI. Pertanto, un ricevitore trap consente la visualizzazione rapida di avvisi e notifiche da qualsiasi dispositivo di rete, come server, stampanti, hub, switch e router su una rete IP (protocollo Internet), che supporta SNMP.

Perché i ricevitori trap SNMP non sostituiranno mai completamente il polling SNMP.

Anche con le funzioni di trapping, è buona norma non eliminare completamente il polling SNMP. Nel caso di un dispositivo gestito con un’interruzione grave, quel dispositivo non sarà in grado di inviare una trap e verrà rilevato solo al momento del polling. Il polling SNMP è sempre necessario per il rilevamento della rete e per il rilevamento periodico degli errori e, insieme al trapping, entrambe le funzioni aiutano a mantenere e risolvere i problemi di rete.

Le  funzionalità del software SNMP di WhatsUp Gold sono state progettate per essere flessibili, complete e intuitive. Per qualsiasi livello utente, WhatsUp Gold offre esattamente ciò di cui hai bisogno per portare a termine il lavoro.

3 – Le tecnologie SSH, WMI, Telnet, Monitoraggio SNMP

Se si dispone di apparecchiature di rete eterogenee e fornitori di server, lo strumento di gestione della rete dovrebbe supportare tutte queste tecnologie.

Tecnologie comuni di gestione della rete

Il software di gestione della rete utilizza una varietà di tecnologie per rilevare, mappare, gestire e monitorare la salute e le prestazioni della rete e per attivare allarmi e notifiche in caso di condizioni di avviso, guasti e colli di bottiglia. Alcune delle tecnologie di gestione della rete più comunemente utilizzate sono i protocolli e le tecniche di monitoraggio SNMP, WMI, Telnet e SSH.

  • Simple Network Management Protocol

SNMP, un protocollo di livello 7, basato su IP, utilizza lo scambio di informazioni tra il software di gestione (installato sullo strumento di gestione della rete); e un software agente (incorporato nei dispositivi dai produttori di hardware). Le informazioni incentrate sul dispositivo vengono memorizzate come definizioni in MIB (Management Information Base), con ciascuna definizione identificata da un OID (Unique Object Identifier). Il manager innanzitutto identifica e localizza i dispositivi studiando le risposte SNMP che gli agenti inviano come risposta alle sue domande. Il gestore quindi interroga il dispositivo a intervalli regolari, ottenendo una / più misurazioni MIB in ciascuna transazione. Con questi dati, il software manager può monitorare centralmente lo stato e le prestazioni del dispositivo. SNMP può anche attivare allarmi e notifiche in caso di avvicinamento a soglie / guasti. SNMP deve essere abilitato.

  • Strumentazione per la gestione WMI (Windows Management Instrumentation)

WMI è l’implementazione di Microsoft delle tecnologie di gestione WBEM (Web-Based Enterprise Management) e CIM (Common Interface Model) per ambienti distribuiti. WMI fornisce un’interfaccia del sistema operativo che riceve notifiche e informazioni relative al dispositivo dai client abilitati per WMI. Le informazioni di gestione raccolte includono dettagli sul sistema operativo, informazioni su hardware / software, stato e proprietà per il sistema locale / remoto, dettagli di configurazione e sicurezza, informazioni su processi e servizi. Le informazioni vengono quindi trasmesse al software di gestione della rete (NMS), consentendo così all’NMS di monitorare l’integrità, le prestazioni e la disponibilità della rete. WMI è un protocollo proprietario di Microsoft e viene utilizzato per il monitoraggio di sistemi basati su Windows e applicazioni basate su Windows. Tuttavia,

  • Shell sicura (SSH)

SSH è un altro protocollo di gestione della rete utilizzato principalmente in ambienti UNIX e Linux: è la scelta preferita per i prodotti Linux / UNIX / Apple. SSH, come suggerisce il nome, crea un tunnel sicuro e crittografato per lo scambio di informazioni tra il software di gestione della rete e i dispositivi. Gli amministratori devono fornire un nome utente, una password e una combinazione di numero di porta per l’autenticazione.

  • Telnet

Telnet è un protocollo di rete che segue un modello client-server. Utilizza il canale TCP per fornire comunicazioni bidirezionali tra due dispositivi di rete. Telnet, uno dei più antichi protocolli di comunicazione, è stato spesso criticato per la sua mancanza di sicurezza. Non crittografa le comunicazioni: molte implementazioni non dispongono di una combinazione nome utente-password per l’autenticazione. Telnet è stato in gran parte sostituito dal più sicuro SSH.

I tecnici di rete con apparecchiature di rete eterogenee e fornitori di server dovrebbero cercare uno strumento di gestione della rete che supporti tutte queste tecnologie, la   suite di gestione della rete WhatsUp Gold utilizza tecnologie di monitoraggio Telnet, SSH, WMI e SNMP per rilevare, gestire e monitorare automaticamente reti, dispositivi e applicazioni da un unico pannello di vetro.

4 – Gestione SNMP dei server Windows

Il protocollo SNMP (Simple Network Management Protocol) è un protocollo molto diffuso per la gestione della rete e, se eseguito in Windows, SNMP è uno strumento molto efficiente per gestire le reti e i dispositivi Windows. SNMP è un protocollo a livello di applicazione progettato per monitorare l’infrastruttura di rete e fornisce agli amministratori visibilità e rilevabilità della rete per qualsiasi dispositivo compatibile con SNMP.

I server Microsoft Windows forniscono un software agente SNMP che funziona con software di gestione SNMP di terze parti, come WhatsUp Gold, per monitorare lo stato dei dispositivi e delle applicazioni gestiti. (Prima di poter raccogliere dati su un computer Windows utilizzando SNMP, devi prima installare e abilitare l’agente SNMP Microsoft sul dispositivo stesso, ma è semplice come usare la funzione Aggiungi / Rimuovi componenti di Windows nel Pannello di controllo di Windows.)

SNMP è attualmente considerato la scelta migliore dai professionisti per la gestione della rete IP (protocollo Internet) e, di conseguenza, SNMP è ampiamente supportato e presente in molti dispositivi hardware e pacchetti software di gestione della rete. SNMP è progettato per essere implementato su un gran numero di dispositivi di rete, per avere un impatto minimo e requisiti di trasporto sui nodi gestiti e per continuare a funzionare quando la maggior parte delle altre applicazioni di rete fallisce.

SNMP viene utilizzato per raccogliere informazioni da dispositivi di rete, come server, workstation, stampanti, hub, switch e router su una rete IP (Internet Protocol). SNMP viene utilizzato anche per configurare tutti questi dispositivi in ​​modo molto efficiente da un host e un utente.

Un componente importante di SNMP sono i dati MIB (Management Information Base). I dati MIB sono contenuti in un file di testo in tutti i dispositivi abilitati SNMP e vengono convertiti da SNMP in un formato utilizzabile dal software di gestione. Una struttura ai dati è importante per poter monitorare tutte le funzionalità gestibili da diversi fornitori.

Grandi reti di Windows con centinaia o migliaia di PC e nodi sono difficili da gestire senza uno staff di grandi dimensioni per monitorare ogni computer. SNMP, ampiamente utilizzato nelle reti locali (LAN), consente di monitorare i nodi di rete da un singolo host di gestione. È possibile monitorare molti dispositivi di rete, oltre a servizi come DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) o WINS (Windows Internet Name Service).

Le funzionalità del software di monitoraggio SNMP di WhatsUp Gold per Windows sono state progettate per essere flessibili, complete e intuitive. Dall’utente amministratore di rete Windows alle prime armi all’esperto avanzato di monitoraggio personalizzato, WhatsUp Gold fornisce esattamente ciò di cui hai bisogno.

Scopri Whatsup Gold, le sue caratteristiche, le funzionalità principali e gli add-ons.

Clicca sul Link WHATSUP GOLD per saperne di più e registrati per una trial gratuita della soluzione.

Per approfondimenti sulle soluzioni di monitoraggio della rete di PROGRESS contattaci : commerciale@n4b.it

 

FONTE: Sito web Progress

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO – N4B SRL Distributore Autorizzato PROGRESS

 

Read More