SICUREZZA IT – I 7 aspetti più importanti sulla sicurezza degli endpoint – Scopri Solarwinds EDR

Con l’evoluzione del crimine informatico nel corso degli anni, gli aggressori hanno ampliato la loro gamma di obiettivi per includere dati in transito, dati archiviati nel cloud, applicazioni e molto altro. Con l’aumentare della portata dei criminali informatici, la tecnologia di sicurezza ha lottato per tenere il passo. Gli ultimi strumenti di sicurezza sono altamente specializzati, il che può distrarre i fornitori di servizi gestiti (MSP) dall’importanza della sicurezza degli endpoint ospitati . (Leggi articolo correlato)

Mentre gli MSP si concentrano sulla prevenzione delle minacce più avanzate, gli endpoint possono essere trascurati. È importante ricordare, tuttavia, che mentre le aziende devono proteggere ogni singolo endpoint, i criminali informatici devono solo violarne uno per avere successo. Ciò rende gli endpoint un obiettivo molto amato dagli hackers.

Questa guida aiuterà gli MSP a comprendere la sicurezza degli endpoint e quanto questa sia cruciale fornendo un elenco dei sette aspetti e tendenze di sicurezza degli endpoint più importanti.

1. La maggior parte degli attaccanti prende di mira gli endpoint. 

I criminali informatici stanno cercando il modo più semplice per accedere alla tua rete, il che, sfortunatamente, è spesso attraverso i suoi utenti. Gli attacchi di social engineering e phishing sono metodi comuni utilizzati per condurre il crimine informatico e sono progettati per convincere e indurre le persone a consegnare le loro informazioni di accesso sensibili. Questi attacchi possono anche indurre un individuo a fare clic su un collegamento dannoso o ad aprire un allegato, il che offre ai criminali informatici l’opportunità di distribuire malware sul sistema o accedere a dati riservati.

Un modo in cui gli MSP possono ridurre il rischio di successo di questi attacchi è formare i dipendenti su come ridurre la possibilità che si verifichino errori umani. Tuttavia, gli attacchi informatici stanno diventando sempre più sofisticati, con i criminali che ricercano i loro obiettivi tramite i social media e utilizzano i dettagli che trovano per creare sofisticate e-mail di phishing che sembrano legittime. Per garantire la sicurezza del sistema, gli MSP dovrebbero utilizzare soluzioni di sicurezza degli endpoint come le piattaforme EDR , in grado di rilevare, arrestare e, in alcuni casi, attacchi di rollback di questo tipo.

2. L’avvento dell’Internet of Things (IoT) e del proprio dispositivo (BYOD) crea vulnerabilità.

Le moderne reti aziendali includono dispositivi mobili e IoT, che creano una superficie di attacco più ampia e riducono la visibilità di attività dannose. La media impresa globale di grandi dimensioni ha a che fare con circa 2.400 app non sicure sui dispositivi mobili nel suo ambiente. I risultati del sondaggio hanno indicato che circa l’ 82% dei professionisti della sicurezza prevede che un dispositivo IoT sarà responsabile di una violazione dei dati all’interno della propria organizzazione in un punto o nell’altro.

È fondamentale che le organizzazioni siano in grado di identificare e proteggere tutti i loro endpoint di rete, siano essi cablati o connessi tramite Wi-Fi, Bluetooth o trasmissione di dati su una rete pubblica da una posizione remota.

3. Esiste spesso una visibilità minima sugli endpoint. 

Le vittime di un attacco informatico hanno maggiori probabilità di scoprire attacchi ai loro server. Questo perché gli attacchi moderni iniziano agli endpoint prima di spostarsi sui server e quindi su target di valore superiore. Dato che i server sono il secondo passo nel processo di attacco, il fatto che la maggior parte delle vittime scopra attacchi a livello del server suggerisce che manchi la visibilità nelle fasi precedenti della catena delle minacce. Ciò significa che per rilevare le minacce in anticipo e mitigare il danno potenziale, è necessario aumentare la visibilità degli endpoint.

4. Trascurare di usare una piattaforma EDR è un errore.

Mentre il monitoraggio antivirus è un componente essenziale della sicurezza IT, la lotta efficace contro le minacce informatiche avanzate richiede più di soluzioni anti-malware. La tecnologia di rilevamento e risposta degli endpoint (Solarwinds EDR) non solo aiuta a prevenire i malware, ma offre anche visibilità in modo da poter condurre analisi e rispondere alle minacce su più endpoint. EDR può essere combinato con altre soluzioni di protezione degli endpoint per assisterti nell’affrontare una serie di minacce prima che abbiano un impatto significativo sui tuoi clienti. 

5. La tendenza dell’apprendimento automatico sta influenzando la sicurezza degli endpoint. 

Proprio come l’ascesa dell’apprendimento automatico sta influenzando il più ampio mondo della sicurezza informatica, influisce anche sulla sicurezza degli endpoint. Le minacce informatiche stanno diventando sempre più varie e sofisticate. L’apprendimento automatico ha assunto un ruolo maggiore nella sicurezza degli endpoint, con algoritmi che utilizzano metodi statistici per migliorare il proprio codice.

In sostanza, l’apprendimento automatico sostituisce la necessità di rendere manualmente le applicazioni consapevoli delle nuove minacce, invece i sistemi imparano a distinguere tra comportamenti dannosi e non dannosi per se stessi. I modelli di machine learning possono rilevare file dannosi, migliorare le capacità di rilevamento delle minacce di un team e automatizzare le attività di sicurezza per migliorare l’efficienza di MSP.

6. Anche la crescente tendenza alla sicurezza degli endpoint basata su cloud o basata su SaaS sta cambiando il mercato.

Un numero crescente di aziende utilizza soluzioni di sicurezza endpoint basate su SaaS o fornite su cloud per migliorare le proprie capacità. Ci sono numerosi vantaggi in questa nuova tendenza, inclusi i risparmi sui costi associati alla scalabilità informatica e all’archiviazione cloud, quanto siano bassi i requisiti di manutenzione, la semplicità delle implementazioni e le consegne continue di capacità del modello SaaS.

Centralizzando la raccolta dei dati sulla sicurezza degli endpoint, l’analisi del rilevamento delle minacce diventa più avanzata e può essere fornita in tempo reale. Lo scaricamento dell’analitica nel cloud riduce al minimo il potenziale impatto negativo sulle prestazioni da avere sugli endpoint.

7. Il consolidamento della sicurezza degli endpoint semplifica le cose per tutti.

La sicurezza degli endpoint sta diventando sempre più consolidata ogni anno che passa. Ciò è iniziato con il consolidamento di firewall personali, antivirus e prodotti anti-malware in una suite unificata. Ora, i programmi di sicurezza degli endpoint nascosti vengono consolidati in un unico agente, creando una piattaforma di gestione centralizzata per queste numerose funzioni di sicurezza. Ciò semplifica la soluzione per i clienti e consente agli MSP di offrire servizi più efficienti e completi.

Cosa dovrebbero cercare gli MSP nella sicurezza degli endpoint? 

Sebbene diversi MSP abbiano requisiti diversi, ci sono una serie di funzionalità chiave che la maggior parte degli MSP dovrebbe cercare in una soluzione di sicurezza degli endpoint. Innanzitutto, la tua soluzione dovrebbe presentare il controllo dell’applicazione. Ciò impedisce l’esecuzione di applicazioni dannose note su reti, che altrimenti porterebbero ad accessi non autorizzati e punti deboli della rete.

In secondo luogo, la soluzione di sicurezza degli endpoint dovrebbe essere in grado di rilevare e prevenire un’ampia gamma di minacce. Ciò dovrebbe includere minacce importanti come CryptoLocker, nonché vulnerabilità minori che potrebbero evolversi in problemi significativi se non rilevate. È utile anche una funzione di aggiornamento automatico, poiché consente al software di accedere e scaricare profili per nuove minacce in tempo reale, il che consente agli MSP di migliorare notevolmente i tempi di risposta. Inoltre, un’efficace soluzione di sicurezza degli endpoint dovrebbe includere la scansione in accesso costantemente in esecuzione in background e il controllo di ogni file aperto.

Infine, la tua soluzione dovrebbe avere un ingombro ridotto, se possibile. Ciò significa che è leggero e preserva la larghezza di banda, lo spazio su disco e la velocità di elaborazione in modo che la produttività non sia influenzata negativamente dalle scansioni in corso.

Come si aggiorna la sicurezza degli endpoint?

Il processo di aggiornamento della sicurezza degli endpoint varia tra i provider. Questa guida utilizzerà Kaspersky Endpoint Security 10 per Windows come esempio. È possibile eseguire un aggiornamento del database in due modi:

Per eseguire un aggiornamento del database tramite l’interfaccia dell’applicazione:

  1. Apri lo strumento Kaspersky Endpoint Security 10 per Windows
  2. Vai alla scheda “Protezione e controllo” e fai clic per espandere la sottosezione “Attività”
  3. Fare clic con il tasto destro del mouse sull’attività “Aggiorna”
  4. Fai clic su “Avvia aggiornamento”

Per eseguire un aggiornamento del database tramite la riga di comando:

  1. Apri la riga di comando
  2. Eseguire il comando seguente: “<Percorso del file avp.com> \ avp.com” AGGIORNAMENTO [fonte di aggiornamento] [/ R [A]: <file di report>] [/ С: <file di configurazione>] [/ S]
  3. Un esempio di come potrebbe apparire il comando: “C: \ ProgramFiles \ Kaspersky Lab \ KES10 \ avp.com” UPDATE “ftp: // my_server / kav updates” /RA:avbases_upd.txt

Scegliere la giusta soluzione di sicurezza endpoint MSP

SolarWinds ® RMM offre solide funzionalità di protezione degli endpoint che lo rendono la soluzione di sicurezza degli endpoint ideale per gli MSP. È integrato con Kaspersky, consentendo di automatizzare varie operazioni di routine. Un altro vantaggio di questa integrazione è che è possibile visualizzare tutte le informazioni chiave tramite un’unica console. RMM include modelli di monitoraggio predefiniti, funzionalità di accesso remoto rapido e sicuro, gestione delle patch, monitoraggio antivirus, informazioni sul rischio di violazione dei dati, protezione Web e molto altro.

Le funzionalità di rilevamento e risposta degli endpoint incluse in SolarWinds RMM sono ampie, con automazione basata su policy, analisi dei file in tempo reale, rollback automatizzato, motori di intelligenza artificiale comportamentale, analisi forense, protezione offline degli endpoint e risposte autonome alle minacce.

Questo strumento può prevenire sofisticati attacchi informatici, rilevare minacce e ridurre al minimo la necessità di interventi manuali con più processi automatizzati. È un sofisticato strumento di sicurezza degli endpoint che può aiutare gli MSP a stare al passo con le minacce senza contribuire al carico di lavoro.

FONTE: Solarwinds MSP BLOG – Traduzione N4B SRL – Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

Read More

SUPPORTO IT – Solarwinds MSP Manager: scelta del miglior sistema di gestione dei tickets IT: 4 domande importanti

Oggi più che mai, la pressione sui professionisti IT è quella di risolvere prontamente i problemi e ripristinare i flussi di lavoro critici il prima possibile.

Dai service desk interni ai provider di servizi gestiti dedicati (MSP), arrivare alla radice dei problemi IT, risolverli correttamente e rimettere i membri del team sulla strada giusta per far fronte alle proprie responsabilità è di fondamentale importanza.

In una vasta gamma di settori, le aziende comprendono queste esigenze. Con la spesa globale per i servizi IT che dovrebbe raggiungere i 1.081 miliardi di dollari quest’anno, è chiaro che le aziende sono seriamente intenzionate a trarre il massimo dalle loro strategie di servizi IT, sia da team interni che da MSP di terze parti, come possono.

Tuttavia, per gli MSP incaricati di monitorare gli ambienti IT dei loro clienti e risolvere eventuali problemi, la domanda è come organizzare, gestire e completare al meglio ogni richiesta che si presenta. Mentre il vecchio metodo di post-it, appunti, fogli di calcolo e altre strategie di tracciamento fai-da-te potrebbero aver funzionato per team più piccoli in un tempo meno complicato, oggi questi metodi non sono più sufficienti per gli MSP con più clienti e una complessa infrastruttura IT da gestire.

I decisori di MSP dovrebbero considerare di investire in un sistema di gestione dei tickets IT . Abilitare le opzioni di gestione dell’help desk di MSP può semplificare la vita dei tecnici con un sistema efficiente e prioritario, semplificando al contempo la vita dei clienti con un modo semplice di richiedere assistenza. Se non sei sicuro di come funzionerebbe esattamente un sistema di ticketing IT per il tuo MSP, possiamo darti supporto. Ponendo le domande giuste e comprendendo come un sistema di gestione dei tickets IT semplificherebbe il business , gli MSP possono capire se una soluzione è giusta per loro e, in tal caso, quale sistema portare a bordo.

Che cos’è un sistema di ticketing IT?

Con un sistema di gestione dei tickets IT, gli MSP dispongono di una suite di strumenti che semplificano il processo di tracciamento, organizzazione e risoluzione delle richieste di servizi IT. I sistemi di gestione dei ticket IT centralizzano le funzioni di service desk, precedentemente divise e non strutturate, in un’unica piattaforma ottimizzata, consentendo ai professionisti della tecnologia di vedere tutte le richieste in un unico posto, stabilire le priorità in base all’urgenza, raggrupparle in base al tipo di richiesta e altro ancora.

Domande da porre quando si sceglie un sistema di gestione dei tickets IT

Per aiutarti a prendere questa decisione per la tua attività MSP, abbiamo compilato un elenco di domande alle quali ogni MSP dovrebbe trovare risposta mentre naviga tra le diverse opzioni presenti sul mercato. I decisori chiave della tua organizzazione possono aiutare a rispondere a queste domande per fornire un quadro completo di ciò che stai cercando, di cosa hai bisogno e di come essere in grado di aiutare un processo di sistema di gestione dei tickets IT in atto.

1. Quali vantaggi sto cercando di ottenere da un sistema di gestione dei tickets IT?

Per gli MSP che stanno valutando se investire o meno in un sistema di gestione dei tickets IT, chiedere quali benefici sperate di ottenere può indirizzarvi nella giusta direzione. Ad esempio, stai cercando di ridurre il tempo medio per risolvere i problemi IT? Sei sul mercato per una piattaforma che semplifichi la fatturazione ai clienti? Vuoi essere in grado di analizzare quali tipi di problemi il tuo team gestisce correttamente e trovare quelli che necessitano di miglioramenti delle procedure o dei tempi di lavoro? In ogni area può essere d’aiuto un sistema di ticketing IT.

2. Quanto dovrebbe essere completo e scalabile un sistema di gestione dei tickets IT per gli MSP?

Per assicurarsi che gli MSP traggano i benefici del loro investimento in un sistema di gestione dei biglietti IT, è fondamentale trovare una piattaforma in grado di soddisfare le loro esigenze attuali e scalare in base alle esigenze future. Ad esempio, gli MSP con più clienti non possono permettersi di dedicare troppo tempo a compilare informazioni specifiche sui clienti per ogni singolo ticket che arriva. Al contrario, il giusto sistema di ticketing IT dovrebbe essere in grado di acquisire automaticamente le informazioni essenziali e consentire ai tecnici per tornare al più presto ai loro flussi di lavoro.

Oltre a ciò, un sistema di gestione dei tickets IT può aiutare i team più piccoli a rimanere competitivi in ​​un mercato sempre più affollato. Mentre le grandi imprese iniziano a entrare nello spazio MSP, i team di piccole e medie dimensioni possono sfruttare gli strumenti disponibili con il software di gestione dei tickets IT per superare la loro piccola dimensione e organizzare il lavoro nel modo più efficiente possibile. Ciò può aiutare gli MSP a rimanere agili, riducendo al contempo i costi generali e mantenendo bassi i costi per i clienti.

3. Dove può un sistema di gestione dei tickets IT contribuire a ridurre i costi?

Oltre a migliorare la produttività complessiva, un sistema di gestione dei tickets IT può aiutare gli MSP a controllare i costi in modo più efficace. Mentre i sistemi di ticketing IT possono ridurre il lavoro non fatturabile acquisendo informazioni pertinenti e creando biglietti automaticamente, possono anche tenere traccia dei dati che i responsabili delle decisioni possono utilizzare per analizzare le tendenze in tutta l’azienda. Avere accesso a questi dati e la possibilità di analisi dei dati più solide e precise consentirà loro di apportare miglioramenti mirati e convenienti.

Ad esempio, i sistemi di gestione dei tickets IT possono tenere traccia dei tipi di attività di servizio che impiegano più tempo per il completamento da parte dei  loro tecnici. Con queste informazioni, sono in grado di risolvere i colli di bottiglia persistenti, reindirizzare compiti specifici a quelli con una particolare esperienza in una determinata area o capire dove è necessaria una formazione aggiuntiva. Laddove metodi obsoleti di ticketing lasciano al buio gli MSP, i sistemi più recenti di gestione dei tickets IT offrono loro la visibilità di cui hanno bisogno per apportare modifiche responsabili durante il loro funzionamento.

4. Qual è il giusto sistema di gestione dei biglietti IT per la mia attività MSP?

Poiché gli MSP lavorano per fornire il miglior servizio possibile ai propri clienti, è importante considerare in quali strumenti sofisticati possono investire per aumentare la produttività e ridurre i costi. Con un sistema di gestione dei biglietti IT, gli MSP possono fare proprio questo, a condizione che trovino la giusta suite di strumenti per le loro specifiche esigenze aziendali e base di clienti.

Con SolarWinds ® MSP Manager , (CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’) gli MSP possono gestire al meglio il ticketing e semplificare le loro operazioni. I professionisti IT possono sfruttare il ticketing avanzato e intuitivo, le funzionalità di fatturazione in batch e utilizzare gli strumenti di gestione delle conoscenze e dei clienti per arrivare alla radice dei problemi più velocemente senza inutili perdite di tempo e di efficienza. Dal servizio più reattivo per i clienti ai flussi di lavoro efficienti per i professionisti IT, SolarWinds ® MSP Manager può aiutarti.

FONTE: Solarwinds MSP Blog

Traduzione N4B SRL Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

Read More

SERVIZI GESTITI – 5 motivi per cui l’automazione IT è fondamentale nel settore MSP

Le aziende guidate digitalmente in una vasta gamma di settori affrontano le sfide gemellate dell’aumento dei costi e dell’aumento della concorrenza. Per rimanere competitivi, i fornitori di servizi gestiti (MSP) devono offrire ai loro clienti servizi innovativi che siano almeno altrettanto buoni o migliori di quelli delle loro aziende. Tuttavia, farlo oggi richiede in genere investimenti in nuove tecnologie, nuove strategie digitali e nuove competenze tra i membri del team, aumentando i costi e aumentando le spese generali.

Ora, i leader aziendali stanno cercando l’automazione dei processi digitali per aiutare a risolvere queste sfide. L’automazione digitale dei processi, che automatizza le funzioni aziendali critiche attraverso una tecnologia all’avanguardia, rappresenta una strada dinamica per i team che vogliono fare di più con meno. In effetti, il 74% delle organizzazioni  riferisce di cercare attivamente nuovi casi d’uso per l’automazione, dimostrando la sua crescente popolarità. Tra il 2017 e il 2019, la percentuale di aziende che utilizza l’automazione per i processi di core business è passata dal 16% a un incredibile 50%.

In che modo l’automazione dei processi IT può aiutare gli MSP a competere

Un’area di automazione dei processi, ovvero l’automazione dei processi IT o ITPA, rappresenta un’opportunità unica per gli MSP. Compiti di monitorare le reti dei clienti, gestire complesse infrastrutture digitali e proteggere le aziende dai criminali informatici 24 ore su 24, gli MSP devono essere ovunque contemporaneamente. Con l’Information Technology Process Automation (ITPA), tuttavia, gli MSP possono automatizzare le funzioni di routine e offrire ai propri team una visione completa dell’infrastruttura digitale dei propri clienti, consentendo loro di assumere una posizione più strategica e proattiva contro minacce e potenziali problemi.

Per gli MSP, la concorrenza si sta stringendo. Spronati dalle rivoluzioni SaaS, IaaS e PaaS, un numero crescente di aziende sta diventando comodo rivolgersi a terzi per aiutarli a gestire le parti critiche delle loro esigenze aziendali. Con il capo della gestione IT tra questi, MSP esperti devono considerare come possono fornire un servizio migliore ai propri clienti senza aumentare i costi per i loro team. Investendo nell’automazione dei processi IT in tutto lo stack tecnologico, gli MSP possono fare di più con meno mantenendo le reti dei loro clienti sicure, sicure e produttive.

1. Aumenta la produttività della tua squadra

Mentre la tecnologia sul posto di lavoro è cambiata radicalmente negli ultimi anni, molte delle attività di routine svolte dai dipendenti non lo sono. In effetti, il 90% dei dipendenti afferma di essere gravato da compiti noiosi e ripetitivi, compiti che potrebbero essere facilmente automatizzati. Ciò significa che la produttività dei lavoratori viene sprecata in compiti semplici che, sebbene importanti per le operazioni quotidiane, non richiedono una stretta attenzione personale per essere completati con successo.

Ciò è particolarmente vero per gli MSP che gestiscono reti complesse di più clienti. Compiti con il monitoraggio delle minuzie dell’infrastruttura digitale off-site, gli MSP che non hanno investito in ITPA hanno probabilmente i dipendenti a dedicare tempo prezioso a compiti ripetitivi che richiedono tempo. Ad esempio, i tecnici potrebbero dedicare grandi quantità del loro tempo al monitoraggio personale dei KPI di rete. Mentre questa è una parte importante della due diligence di MSP, non dovrebbe richiedere innumerevoli ore di tecnologia da fare.

Al contrario, l’automazione IT può fornire ai tuoi tecnici strumenti per semplificare il loro lavoro. Invece di gestire da soli ogni noiosa attività, i tecnici supportati da ITPA possono semplificare le patch, rendere più semplice la biglietteria e ottenere una migliore comprensione generale delle reti dei clienti a colpo d’occhio. Nel complesso, questo tipo di supporto può rendere la tua squadra più produttiva consentendo loro di concentrarsi sul quadro più ampio pur sapendo che tutto è curato a livello granulare.

2. Migliora la qualità dei tuoi servizi

Man mano che sempre più giocatori entrano nello spazio MSP, le aziende devono assicurarsi di offrire ai propri clienti la massima qualità di servizio possibile al fine di mantenere gli affari. Tuttavia, esercitare una maggiore pressione sui professionisti IT affinché rispettino questi standard non è sempre efficace. Con una ricerca che mostra che il 68% dei lavoratori ha sofferto di sovraccarico di lavoro a causa del troppo lavoro, è evidente che accumulare più responsabilità può essere controproducente.

Ciò è particolarmente importante considerando il tipo di lavoro svolto dagli MSP. I clienti si rivolgono a te per salvaguardare le loro preziose informazioni proprietarie, per mantenere il corretto funzionamento dell’infrastruttura digitale in modo da poter raggiungere i propri obiettivi di crescita e per proteggerli da una vasta gamma di minacce online. Mantenere un elevato standard di servizio è un must e migliorarlo richiede investimenti organizzativi per assicurarsi che nulla cada nelle crepe.

Di conseguenza, gli MSP dovrebbero considerare come l’automazione IT può aiutare. Invece di aggiungere personale che non puoi permetterti o sovraccaricare il tuo team esistente, automatizzare parti chiave del monitoraggio e della manutenzione della rete può aiutare i tuoi tecnici a rimanere in gioco senza fissare aspettative non realistiche. Il software ITPA può anche aiutarli a mantenere il più alto livello possibile di servizio su contratti più grandi e più ambiziosi, offrendo loro le capacità di automazione di cui hanno bisogno per gestire compiti complicati da una dashboard centralizzata.

3. Ottieni il massimo dalle piattaforme cloud client

Gli MSP hanno spesso il compito di gestire ambienti digitali complessi con domande ancora più complesse di integrazione cloud e interoperabilità della piattaforma basate sui servizi esistenti dei loro clienti. Ciò è particolarmente vero per le organizzazioni che desiderano supportare i propri MSP che gestiscono la transizione verso il cloud , poiché sempre più aziende stanno iniziando a spostare le loro operazioni digitali fuori sede.

Mentre il cloud può essere facile da usare quando tutto procede bene, gestire la transizione del cliente verso il cloud e monitorare successivamente le prestazioni in corso può essere impegnativo. Garantire che le piattaforme tradizionali e le applicazioni abilitate al cloud interagiscano correttamente può essere incredibilmente complesso, così come gestire un ambiente virtualizzato tutto il giorno. Per i dipendenti MSP che navigano su cloud pubblici e privati ​​su più reti di clienti, le cose possono diventare rapidamente travolgenti.

Investendo nell’automazione IT, gli MSP possono semplificare la configurazione, il monitoraggio e la gestione delle reti cloud dei propri clienti. Gli strumenti IT automatizzati possono gestire attività di configurazione che altrimenti richiederebbero innumerevoli ore tecnologiche. Inoltre, possono impostare regole, aggiornare i dispositivi in ​​blocco e supportare i dispositivi connessi al cloud nelle strutture dei tuoi clienti. Con questo livello di supporto, i tecnici MSP possono far funzionare senza problemi complicati ambienti cloud senza sovraccaricarsi e far cadere le cose.

4. Riduzione dei costi per te e i tuoi clienti

Per gli MSP che desiderano rimanere competitivi, è d’obbligo offrire ai clienti la massima qualità possibile del servizio a un prezzo ragionevole. Tuttavia, le reti organizzative stanno diventando sempre più complesse in quanto il cloud computing, l’Internet of Things e l’evoluzione delle politiche BYOD sono in primo piano per gli MSP incaricati di mantenere il corretto funzionamento delle infrastrutture digitali dei loro clienti.

Tenere sotto controllo tutti questi obiettivi in ​​movimento è una sfida e gestirli tutti manualmente sarebbe enormemente costoso per la tua azienda. Queste spese sarebbero quindi inevitabilmente trasferite ai vostri clienti, che le organizzazioni tollereranno solo fino a un certo punto, soprattutto se si considera la ricchezza delle opzioni di PSM in un campo in rapida espansione.

Con l’automazione, gli MSP possono affrontare queste sfide semplificando al contempo la propria attività. Investire negli strumenti automatizzati necessari per gestire complesse attività di monitoraggio e manutenzione della rete senza dover aumentare significativamente le spese generali è un modo strategico per soddisfare le esigenze dei clienti, riducendo al contempo i costi per tutti i soggetti coinvolti.

5. Competitività ed efficienza non dipendono più dalla dimensione

Mentre gli MSP offrono da tempo ai clienti servizi personalizzati e completi su misura per le loro esigenze specifiche, il mercato degli MSP sta cambiando rapidamente. Le grandi aziende si stanno spostando nello spazio MSP, cercando di sostituire MSP esperti, di piccole e medie dimensioni che hanno costruito i loro marchi fornendo supporto accuratamente personalizzato ai loro clienti. Al contrario, questi nuovi arrivati ​​sul mercato cercheranno di convincere i clienti a costi inferiori, anche se la qualità del servizio non è la stessa.

Per gli MSP determinati a superare il loro peso e rimanere competitivi in ​​un mercato sempre più affollato, l’automazione è essenziale. Gli strumenti automatizzati in tutto lo stack tecnologico di MSP consentono ai team modesti di conquistare clienti sempre più grandi senza dover scendere a compromessi sulla qualità del loro servizio o sul livello di personalizzazione che desiderano offrire. Invece, i professionisti IT possono fare di più con meno, mantenendo le reti dei loro clienti sicure e protette senza essere costrette a piegarsi sotto la pressione di concorrenti più grandi.

Investire nei giusti strumenti di ITPA è la sfida vitale per gli MSP

Man mano che il mercato MSP diventa più saturo e le responsabilità del team diventano più complesse, gli strumenti di automazione per gli MSP saranno una necessità per coloro che vogliono rimanere in gioco. Per i decisori chiave pronti a investire in strumenti automatizzati per i loro team, SolarWinds ® RMM dovrebbe essere in cima alla lista.

Con SolarWinds ® RMM, gli MSP possono semplificare le funzioni aziendali IT fondamentali, consentendo loro di iniziare immediatamente il monitoraggio e la gestione delle reti su Windows, Mac, Linux e VMware. N-central consentirà loro di automatizzare la gestione delle patch , il backup e il ripristino, l’automazione delle attività Linux e il monitoraggio remoto. I professionisti IT che utilizzano SolarWinds ® RMM possono mappare le topologie di rete dei client per sviluppare una migliore comprensione delle loro esigenze, rafforzare i profili di sicurezza con protezione Web e antivirus integrati e automatizzare le attività chiave con un editor di trascinamento della selezione che non richiede codice . Per gli MSP impegnati a rimanere all’avanguardia, SolarWinds ® RMM può aiutarti a ottenere il massimo dall’automazione IT.

FONTE: BLOG SOLARWINDS MSP – TRADUZIONE N4B SRL Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

Read More

NEWS – I prodotti Solarwinds MSP e il GDPR

I prodotti e i servizi SolarWinds sono stati progettati per essere in linea con i principi di protezione dei dati fin dalla progettazione e protezione per impostazione predefinita, secondo quanto sottolineato nell’articolo 25 del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

 

Read More

Ebook – Sicurezza e documentazione: compliance al GDPR

Quando si verificano i tanto temuti incidenti IT, è fondamentale disporre di due strumenti: una piattaforma di monitoraggio e gestione da remoto (RMM) consente di capire che cosa è andato storto presso il sito del cliente, mentre una piattaforma di automazione dei servizi professionali (PSA) illustra cosa è stato fatto per risolvere il problema. La combinazione di queste due soluzioni consente agli MSP di rispondere rapidamente al problema rilevato. Questo è particolarmente importante nel caso di incidenti di sicurezza in grado di influire negativamente sulle attività dell’impresa e di mettere a repentaglio la conformità alle leggi in vigore, in particolare al regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR, General Data Protection Regulation).

Compila la form ed effettua il download gratuito dell’ebook per continuare la lettura…

Read More

Ebook – MSP: 5 modi per automatizzare la propria attività.

Tutti gli MSP desiderano gestire in modo efficiente le proprie aziende e l’automazione libera tempo altrimenti impiegato per attività ripetitive, permettendo loro di concentrarsi sulla crescita delle loro aziende.

Le precise necessità di ciascun provider sono sempre diverse, ma abbiamo individuato 5 cose che gli MSP di maggior successo stanno facendo per automatizzare l’attività.

Compila la form ed effettua il download gratuito dell’ebook per vedere in che modo la vostra attività può automatizzare la crescita e la redditività.

Read More

NEWS – La nuova Dashboard RMM di Solarwinds MSP

Dal 22 Aprile è Attiva la nuova versione BETA della Dashboard Solarwinds MSP di Remote Monitoring & Management.

Se sei un cliente SolarWinds® RMM oggi avrai notato la nuova grafica, progettata per offrire una panoramica della workstation, dei server e delle funzionalità integrate dei tuoi clienti: questo potrà aiutarti a individuare i problemi più velocemente.

  • Inizia la tua giornata con una visione di alto livello delle aree problematiche nelle workstation e nei server
  • Basta un clic sui numeri di un widget per ottenere una vista della dashboard precompilata

  • Controlla lo stato di installazione delle funzionalità chiave, come backup o protezione web

  • Ripristina la classica dashboard in qualsiasi momento con un solo clic

 

Poiché questa versione è in Beta, tutto continuerà a essere sviluppato in base alla tabella di marcia di Solarwinds; tuttavia, i tuoi suggerimenti sono importanti!

A breve ci sarà un app dove condividere informazioni e feedback.

STAY TUNED

Read More

NETWORKING – Network Device Monitoring SolarWinds MSP – Perché è necessario sapere cosa c’è nelle reti dei tuoi clienti

Capire le reti dei tuoi clienti è fondamentale per gestire la loro infrastruttura. Che tu stia lavorando con un nuovo cliente o che tu abbia lavorato con loro per anni, sapere quali dispositivi sono presenti sulla loro rete è fondamentale per il tuo successo. È anche importante per i tuoi clienti, poiché i dispositivi non gestiti possono causare problemi alla rete e, nel peggiore dei casi, diventare un grosso rischio per la sicurezza.

Quando stai acquisendo un nuovo cliente, è importante trovare tutti i dispositivi durante la fase di scoperta perché non puoi gestire ciò che non sai esista nella rete del tuo cliente. Inoltre, non è possibile quotare ciò che non si trova, ed essere in grado di quotare “tutte le cose” garantisce che si fattura correttamente per loro. Se offri servizi gestiti, i clienti si aspettano che tu sia responsabile di tutto sulla rete. Bisogna evitare di essere nella posizione di dover spiegare al cliente che qualcosa non è coperto perché non lo hai trovato durante l’onboarding.

È anche importante ricordare che la scoperta deve essere un processo continuo. Monitorare le reti dei tuoi clienti post onboarding è importante per due motivi principali:

1 / fatturazione corretta

Il monitoraggio per i nuovi dispositivi di rete è importante anche per la vostra operatività. Prima conosci i nuovi dispositivi, prima puoi iniziare a fatturare i servizi relativi ad essi. Inoltre, si può creare lavoro di progetto quando i tuoi clienti aggiungono nuovi dispositivi alla loro rete. Al minimo, è necessario addebitare il tempo necessario per documentare il dispositivo e assicurarsi che sia configurato correttamente.

Alcuni dispositivi di rete sono fatturabili separatamente e alcuni offrono ulteriori opportunità di guadagno. Ad esempio:

– se il cliente aggiunge stampanti e si ha la possibilità di monitorare i livelli di inchiostro / toner, è possibile entrare nel settore dei materiali di consumo o offrire servizi di stampa gestiti.

– se noti che i dipendenti utilizzano il Wi-Fi aziendale sui loro telefoni, puoi generare un progetto per aggiungere una rete Wi-Fi ospite per rimuovere tali dispositivi dalla rete Wi-Fi aziendale principale. Ciò contribuirà ad aumentare la sicurezza e le prestazioni del Wi-Fi aziendale riducendo il numero di dispositivi non gestiti che lo utilizzano.

2 / Sicurezza

I dispositivi rogue su una rete possono essere il primo passo verso una violazione.

L’atto non deve necessariamente essere malizioso; qualcuno potrebbe collegare un telefono infetto alla società Wi-Fi anziché alla rete ospite. Inoltre, non è raro che un dipendente porti un router dall’esterno e lo configuri come un punto di accesso wireless. Questi punti di accesso sono estremamente pericolosi per la sicurezza della tua rete. Lo scenario peggiore è che qualcuno con intenzioni malevole aggiunge un dispositivo alla rete per darsi accesso illimitato alla rete del tuo cliente.

Suggerimento importante: non lasciare mai le prese di rete inutilizzate attive e connesse alla rete.

Fai in modo che le persone chiedano che le porte siano abilitate solo quando aggiungi nuovi dispositivi alla rete. Questo può essere fatto in remoto con switch gestiti e un’etichettatura adeguata delle prese di rete.

La linea di fondo del cliente è che si aspetta che il  fornitore di servizi gestiti (MSP), sia responsabile per l’intera rete del cliente. Senza gli strumenti adeguati per monitorare la rete per i nuovi dispositivi e gestire tali dispositivi, si apre la possibilità di mettere a rischio te stesso (e il tuo cliente), e molto probabilmente perderai introiti per tali dispositivi.

Con l’aggiunta di Network Device Monitoring, la piattaforma di monitoraggio e gestione remota di SolarWinds ® può aiutarti a scoprire cosa c’è nelle reti dei tuoi clienti e importare i dispositivi direttamente nel dashboard per il monitoraggio. Ciò ti aiuta a fare il tuo lavoro in modo più efficace e le reti dei tuoi clienti sono al sicuro. 

Per saperne di più su Network Device Monitoring e scaricare la brochure o per iniziare la tua prova gratuita di 30 GIORNI di SolarWinds Remote Monitoring & Management  

FONTE: SolarWinds SMP BLOG

Traduzione: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

NETWORKING – SOLARWINDS MSP RMM: NetPath

L’essenza stessa della rete si basa sulla capacità di fornire servizi agli utenti in modo continuo e affidabile. Indipendentemente dal fatto che le applicazioni siano ospitate internamente o sul cloud, conoscere i percorsi di rete critici per garantire questi servizi è essenziale per poterli offrire ai clienti quando ne hanno bisogno.

La funzione NetPath™ utilizza sonde avanzate per rilevare il percorso di rete dal server di origine al servizio di destinazione, anche quando non è possibile farlo tramite traceroute. In questo modo si ottiene notevole visibilità sui percorsi di rete critici, indipendentemente dalla posizione: in locale o in remoto oppure in un ambiente IT ibrido.

Con NetPath è possibile risolvere rapidamente i problemi relativi agli hotspot all’interno della catena di fornitura.

La soluzione Netpath include:

  • Monitoraggio e cronologia 24/7: potrai tenere sotto controllo ogni hop e visualizzare la latenza nella cronologia o in tempo reale. NetPath può essere configurato con intervalli di monitoraggio di 10 minuti, inoltre salva tutti i dati cronologici sulle prestazioni del percorso, riducendo i tempi di risoluzione dei problemi grazie alla sequenza temporale incrementale della cronologia del percorso relativa agli ultimi 30 giorni.
  • Monitoraggio di prestazioni e QoS: per individuare le interruzioni prima degli utenti. La funzione NetPath raccoglie le metriche delle prestazioni e informazioni dettagliate sulla connettività di rete tra i nodi di origine e di destinazione, consentendo di valutare le prestazioni end-to-end riscontrate dall’utente e di ricevere notifiche al superamento delle soglie di perdita dei pacchetti e latenza.

  • Visibilità di rete: grazie alla visibilità sull’intero percorso potrai comprendere le peculiarità della rete del tuo provider meglio di quanto possa farlo lui. NetPath fornisce informazioni su tutti i percorsi che un pacchetto di rete può seguire per giungere a destinazione, consentendo così a un MSP di esaminare il cloud e identificare rapidamente eventuali problemi, anche esternamente alla rete.

  • Informazioni sui nodi/hop: per identificare un problema e l’organizzazione da contattare per risolverlo. NetPath raccoglie informazioni, incluso il nome dell’azienda e le informazioni di contatto, sui nodi esterni in un percorso di rete. In questo modo gli addetti all’assistenza tecnica possono identificare rapidamente il luogo, il momento e le cause di un potenziale problema relativo a un nodo.

Scopri SolarWinds MSP RMM e tutte le sue funzioni per garantire la sicurezza e la business continuity ai tuoi clienti.

Contattaci per saperne di più: commerciale@n4b.it

Read More