Come fornitore di servizi gestiti (MSP), probabilmente hai dovuto affrontare un guasto del dispositivo sulla tua rete, o peggio ancora, la rete stessa deve affrontare problemi di connettività. Quando ciò accade, come rispondi? Esiste un luogo in cui è possibile accedere e analizzare facilmente i dati sulle prestazioni della rete per ripristinare le attività?

In caso di guasti alla rete o ai dispositivi, gli MSP devono agire rapidamente per ripristinare la disponibilità. Ogni secondo che passa senza risoluzione ha un impatto diretto su entrate, produttività e soddisfazione del cliente. Per ripristinare la rete il più rapidamente possibile, i tecnici hanno bisogno di un modo semplice per ottenere una panoramica completa della rete per identificare il problema.

Per farlo in modo efficiente, gli MSP dovrebbero considerare l’utilizzo di una mappa della topologia di rete. Una mappa di rete può mostrare esattamente dove si trova un dispositivo, nonché dati in tempo reale sulle prestazioni della rete che possono aiutare a diagnosticare la causa principale di un problema. Questo articolo tratterà di cosa si tratta esattamente una mappa della topologia di rete, come crearne una e quali strumenti dovrebbero avere gli MSP nel loro arsenale per facilitare la mappatura della rete.

Cos’è il mapping di rete? 

La mappatura della rete fornisce una rappresentazione visiva della connettività della rete, sia fisicamente che virtualmente. L’espressione “mappatura di rete” si riferisce a un gruppo di attività che contribuiscono alla creazione di una mappa di rete. Ciò include diagrammi di rete, diagrammi di flusso, inventari dei dispositivi e rilevamento della topologia. Le mappe di rete sono ausili visivi spesso utilizzati per scopi di manutenzione della rete. Sono inoltre utili per la condivisione delle informazioni di rete tra i tecnici, in particolare quelli che non conoscono la rete.

Come si crea una mappa della topologia di rete? 

Questi cinque passaggi ti aiuteranno a creare una mappa di rete accurata e utile con tutti gli elementi necessari e che può essere condivisa con il tuo team. L’uso di uno strumento di mappatura della topologia di rete può semplificare e centralizzare questo processo, aumentando la produttività del team.

1. Identifica quali aree della tua rete devono essere mappate

Il primo passo nella creazione di una mappa di rete è identificare quali elementi di rete devono essere mappati. Ad esempio, si desidera la visibilità dell’intera rete distribuita, una singola sottorete o semplicemente un intervallo di indirizzi IP? Mentre alcune organizzazioni impiegheranno mappe di rete complesse che riflettono le loro estese esigenze, altre potrebbero scoprire che semplici mappe di rete con solo una manciata di elementi sono in grado di soddisfare le loro esigenze.

Dopo aver determinato le caratteristiche della mappa di rete, è possibile passare al passaggio successivo. Ricorda che ogni mappa di rete, indipendentemente dalle dimensioni o dai requisiti della tua organizzazione, dovrebbe mostrare connessioni tra i dispositivi. Questi possono includere server, stampanti, clienti, router, switch e altro.

2. Scegli un metodo da utilizzare

Ora che sai cosa vuoi includere nella tua mappa di rete, devi decidere quale piattaforma o metodo vuoi usare per creare la tua mappa. Alcune organizzazioni possono scegliere di disegnare le loro mappe a mano, il che richiederà molto sforzo manuale ma può essere adatto a una rete semplice.

L’uso del software di mappatura della rete è un’alternativa altamente raccomandata, che può farti risparmiare una notevole quantità di tempo e potenziali mal di testa. Con un buon mappatore di topologia di rete, il mapping di rete può richiedere minuti anziché giorni, gli aggiornamenti sono automatici e tutti i problemi del dispositivo vengono segnalati in tempo reale.

3. Ottimizza la tua mappa di rete

Una mappa di rete dovrebbe essere visivamente ottimizzata per rendere l’interpretazione rapida e semplice. A questo punto, dovresti prenderti del tempo per regolare i colori, il layout e le icone in modo che il design della mappa di rete sia intuitivo e facile da comprendere per tutti gli spettatori. Tieni presente che è probabile che questa mappa venga visualizzata dagli stakeholder, che potrebbero non avere un background tecnico, quindi il design dovrebbe riflettere questo.

4. Distribuire la mappa della rete

Una volta terminata l’ottimizzazione del design della mappa della rete, è tempo di condividerla con tutte le parti interessate. Evita di stampare o condividere la tua mappa come singolo documento, perché ciò potrebbe comportare l’utilizzo accidentale di versioni obsolete in futuro. Invece, considera di caricare la tua mappa in una posizione a cui è possibile accedere in modo sicuro da qualsiasi luogo, come una piattaforma di archiviazione cloud condivisa.

5. Mantieni la tua mappa di rete aggiornata 

Se decidi di utilizzare un metodo manuale per creare la tua mappa di rete, il processo di aggiornamento della tua mappa potrebbe essere più difficile e richiedere molto tempo. Dovrai aggiornare la tua mappa di rete ogni volta che aggiungi o rimuovi un dispositivo. In alternativa, dovrai analizzare periodicamente la tua rete e ridistribuire le mappe di rete aggiornate. Nel frattempo, i tecnici potrebbero non avere la vista più aggiornata o le versioni concorrenti della mappa della rete. Uno strumento di mappatura della rete può aggiungere automaticamente tutti i dispositivi per te, garantendo a tutti la stessa vista e le informazioni più aggiornate.

Scelta del giusto mappatore di topologia di rete

SolarWinds ® N-central ® offre un’esperienza di mappatura di rete completamente automatizzata . Lo strumento di mappatura della topologia di rete rileva automaticamente la tua rete completa e genera mappe dettagliate e complete, dinamiche e facili da coinvolgere per chiunque. N-central rileva anche automaticamente i cambiamenti nella tua rete, come i dispositivi aggiunti, quindi mantenere aggiornata la tua mappa topologica della rete è semplice.

N-central è facile da usare e ti aiuta a risolvere rapidamente i problemi nelle reti, nei server e nelle stazioni di lavoro dei tuoi clienti, anche mentre sei in viaggio. Con l’app mobile disponibile per Android e iOS, non sei mai fuori dal giro. È possibile ricevere avvisi inviati direttamente al telefono, che è possibile utilizzare per eseguire sessioni di controllo remoto tramite Take Control.

Oltre al mappatore della topologia di rete, N-central offre funzionalità di automazione aggiuntive per aiutare il tuo MSP a risparmiare tempo, tra cui gestione delle patch, gestione dei backup, gestione della sicurezza, gestione dei report, rilevamento e risposta degli endpoint.

Nel complesso, N-central è una soluzione IT potente e personalizzabile che consente agli MSP di gestire reti complesse da una posizione consolidata, comprese funzionalità complete di monitoraggio e gestione da remoto.

Contattaci per provare N-central gratuitamente per 30 giorni : www.commerciale@n4b.it

FONTE: Solarwinds MSP BLOG – Traduzione N4B SRL – Distributore Autorizzato Solarwinds MSP