Gli MSP gestiscono grandi quantità di dati sensibili, motivo per cui i criminali informatici li considerano buoni potenziali bersagli. Per proteggere adeguatamente questi dati sensibili dagli attacchi sofisticati odierni, è fondamentale che gli MSP sfruttino le migliori pratiche di sicurezza informatica per garantire la sicurezza e la protezione dei propri sistemi e dei sistemi dei propri clienti.

Questa guida illustrerà alcune best practice di sicurezza informatica per MSP e aziende, coprendo l’importanza di un’efficace gestione dell’infrastruttura remota, utilizzando una sofisticata soluzione di sicurezza EDR (Endpoint Detection and Response) e implementando software di gestione delle patch.

Perché gli MSP sono gli obiettivi principali degli attacchi informatici?

Le grandi imprese, che hanno accesso a grandi quantità di informazioni sui clienti, sono obiettivi ovvi per gli attacchi informatici. Tuttavia, la maggior parte delle grandi organizzazioni utilizzerà soluzioni di sicurezza di livello aziendale che le aiutano a impiegare misure di sicurezza sofisticate. Ciò significa che, sebbene possano essere un obiettivo redditizio per i criminali informatici, possono (in genere) richiedere molte competenze e risorse per attaccare con successo.

Gli MSP, d’altra parte, hanno probabilmente accesso a grandi quantità di dati preziosi sui clienti, indipendentemente dal fatto che i loro clienti siano piccole, medie o grandi imprese. Gli MSP hanno le mani in mille pezzi e possono fungere da gateway efficace per i criminali informatici che sperano di sfruttare dati riservati.

Le soluzioni MSP sono in genere create per fornire ai tecnici un accesso facile e diretto ai propri clienti, consentendo loro di risolvere i problemi, eseguire attività di manutenzione, distribuire software e molto altro con restrizioni minime. Data l’enorme quantità di accesso che gli MSP offrono ai clienti, non sorprende che i criminali informatici considerino gli MSP come obiettivi interessanti. Se un criminale informatico riesce a compromettere un solo MSP, potrebbe trovarsi con accesso a un’intera ventina di altri potenziali bersagli.

Inoltre, poiché l’offerta principale di un MSP è mantenere le reti dei clienti sicure e operative, la minaccia di danni e interruzioni rivolti ai clienti rende gli MSP l’obiettivo ideale per l’estorsione. Se, ad esempio, un MSP scoprisse che tutti i suoi clienti sono stati infettati da ransomware, i criminali informatici sperano che pagheranno una cifra considerevole per risolvere il problema.

Sei best practice per la sicurezza informatica

Con i criminali informatici che cercano di introdursi nei sistemi MSP e aziendali, è più importante che mai per gli MSP implementare le migliori pratiche di sicurezza informatica che li aiuteranno a evitare di cadere vittime di un attacco. Ecco sei attività chiave che gli MSP e le grandi aziende dovrebbero intraprendere per proteggersi dalle vulnerabilità sfruttabili:

1. DARE PRIORITÀ ALLA GESTIONE DELLE PATCH

Alcune organizzazioni possono subire centinaia, a volte anche migliaia, di attacchi informatici individuali ogni anno , sebbene queste attività siano certamente anomale. Tuttavia, la maggior parte delle aziende è a rischio di minacce informatiche semplicemente perché i criminali informatici sono sempre alla ricerca di potenziali vulnerabilità nelle applicazioni.

Gli MSP dovrebbero rendere i sistemi con patch e aggiornati una priorità perché software e firmware obsoleti sono obiettivi primari per i criminali informatici e possono essere facilmente sfruttati. Uno dei modi più efficaci per proteggere la tua attività MSP ei suoi clienti da problemi associati a hardware e software obsoleti è utilizzare un software di gestione delle patch robusto e sofisticato . Questo può aiutarti a tenerti aggiornato sugli aggiornamenti e distribuire le patch su base regolare prima che i criminali abbiano la possibilità di trarne vantaggio.

2. PARTECIPARE AL MONITORAGGIO E ALLA GESTIONE REGOLARI DELLE VULNERABILITÀ

Un po ‘come la gestione delle patch, il monitoraggio e la gestione delle vulnerabilità richiede di cercare le vulnerabilità che i criminali potrebbero essere in grado di sfruttare per evitare che ciò accada. Scansionando e testando regolarmente il tuo ambiente per rilevare eventuali punti deboli, puoi identificare le aree nei tuoi sistemi o nei sistemi dei tuoi clienti che richiedono aggiornamenti, che si tratti di una password predefinita, di una configurazione scadente o di un software senza patch. Questo è un modo semplice ed economico per migliorare in modo significativo la tua sicurezza informatica.

Una parte fondamentale della gestione delle vulnerabilità è l’esecuzione di scansioni di vulnerabilità che cercano potenziali vulnerabilità che i criminali informatici potrebbero cercare di sfruttare. La scansione basata su host può eseguire controlli di vulnerabilità su tutti i dispositivi delle reti per assicurarsi che non ci siano software privi di patch o potenziali minacce malware.

3. ESEGUIRE IL RILEVAMENTO E LA GESTIONE PROATTIVI DELLE MINACCE

Gli strumenti di rilevamento e prevenzione delle minacce possono comprendere firewall, sistemi di rilevamento delle intrusioni e risposte affidabili di rilevamento degli endpoint (EDR) . Il rilevamento completo ed efficace delle minacce è una parte cruciale della protezione della tua azienda e dei suoi clienti. L’implementazione di un firewall è il primo passo per monitorare e controllare con successo il traffico di rete in base alle regole di sicurezza individuali dei clienti. Se possibile, un firewall di nuova generazione può aiutare non solo controllando il traffico, ma fornendo anche altre funzionalità di sicurezza come la scansione antivirus. Un sistema di rilevamento delle intrusioni può identificare e bloccare eventuali entità dannose che violano il firewall.

Il blocco degli endpoint è un altro componente chiave per un rilevamento e una gestione delle minacce efficaci. La stragrande maggioranza degli attacchi informatici inizia con un utente che viene ingannato da un’e-mail dannosa. Gli strumenti di filtraggio di e-mail e web possono aiutare a impedire a dipendenti e utenti di commettere errori potenzialmente critici. Per supportare le misure di protezione della posta elettronica , è necessario configurare DMARC, SPF e DKIM o utilizzare uno strumento di protezione della posta elettronica in grado di farlo per te. Molti antivirus gestiti il software e le soluzioni di sicurezza EDR offrono una gamma di funzionalità di rilevamento delle minacce. Tuttavia, prima di scegliere una soluzione di sicurezza, dovresti considerare se è abbastanza completa da soddisfare i tuoi requisiti di sicurezza. Gli strumenti di sicurezza informatica e RMM all-in-one, in particolare quelli che offrono EDR avanzato insieme alla protezione web e alla protezione della posta elettronica, possono offrire un approccio centralizzato e semplificato che può essere sia economico che meno dispendioso in termini di risorse.

4. ESERCITATI NEL MONITORAGGIO DEI REGISTRI

Un monitoraggio efficace dei registri implica l’esame dei registri per rilevare eventuali anomalie. Ciò potrebbe includere il traffico proveniente da domini dannosi o tentativi di aumentare i privilegi degli utenti. Il monitoraggio dei registri può aiutarti a rilevare i modelli di minaccia e a colmare le lacune di sicurezza informatica. A seconda delle dimensioni della tua azienda o delle reti dei tuoi clienti e del numero di reti e dispositivi che richiedono il monitoraggio, potresti prendere in considerazione uno strumento SIEM (Security Information and Event Management). Questi strumenti ti aiuteranno a setacciare enormi quantità di dati e ti aiuteranno a dare la priorità agli elementi che necessitano di attenzione.

5. UTILIZZARE UNA SOLUZIONE DI BACKUP

I backup sono una parte cruciale per porre rimedio alle attività dannose e salvaguardare la continuità aziendale in caso di disastro o attacco informatico. Una buona soluzione di backup consente a te e ai tuoi clienti di accedere alle ultime versioni di applicazioni e dati aziendali, offrendoti la massima tranquillità da violazioni dei dati e disastri naturali. Le soluzioni di backup sono particolarmente importanti per gli MSP e le aziende che devono soddisfare i requisiti di conformità come PCI DSS e HIPAA .

Dovresti cercare una buona soluzione di backup basata su cloud che consenta trasferimenti di dati rapidi e ti dia la flessibilità di scegliere la modalità di ripristino dei dati. Essere in grado di ripristinare rapidamente dopo un evento di inattività, dovuto a un attacco ransomware, a un errore umano o a un disastro naturale, è fondamentale per mantenere i clienti al sicuro. Inoltre, è importante che i backup siano archiviati nel cloud nel caso in cui un attacco ransomware tenti di eliminare i backup locali sulle macchine.

6. IMPLEMENTARE E RIVEDERE LA GESTIONE DEGLI ACCESSI PRIVILEGIATI

Le aziende sperimentano spesso cambiamenti interni sotto forma di onboarding, offboarding e spostamenti laterali all’interno di un’organizzazione. Per questo motivo, rivedere regolarmente i privilegi di accesso è di fondamentale importanza. Quando si eseguono le revisioni degli accessi, è possibile che i dipendenti che una volta richiedevano l’accesso a determinate risorse mission-critical non ne abbiano più bisogno. Ciò può rappresentare un grave rischio per la sicurezza, soprattutto se la persona con accesso ha lasciato l’azienda. Per mitigare questo rischio, è necessario condurre controlli regolari per garantire che l’accesso dei dipendenti a dati e applicazioni critici sia strettamente “necessario sapere”.

Il modo migliore per prevenire l’abuso dei privilegi è stabilire barriere tra utenti e risorse. Per ottenere ciò, è possibile adottare un approccio a più livelli, aderendo al principio del privilegio minimo. Il principio del privilegio minimo limita i privilegi al minimo indispensabile per portare a termine il lavoro. Altre best practice per la gestione degli accessi includono evitare la condivisione o il riutilizzo delle credenziali di accesso, l’abilitazione dell’autenticazione a più fattori, l’utilizzo di un gestore di password per creare password complesse e un processo efficace per l’offboarding dei dipendenti e la revoca dei privilegi secondo necessità.

Introduzione all’implementazione delle migliori pratiche di sicurezza informatica

Rimanere in cima a tutte le best practice incluse in questa guida può essere una vera sfida ed è probabile che la tua organizzazione abbia requisiti di sicurezza informatica unici che non sono stati presi in considerazione. Per semplificare questo processo per la tua azienda, il modo più affidabile ed efficace per proteggere la tua organizzazione ei tuoi clienti dalle minacce informatiche è utilizzare una soluzione RMM all-in-one.

SolarWinds ® RMM  è progettato per aiutarti a soddisfare le tue esigenze di sicurezza informatica da un’unica dashboard. Il set di strumenti in RMM consente alle aziende di proteggere, mantenere e migliorare in modo efficiente i sistemi IT dei clienti, il tutto da un unico dashboard. Questa soluzione include le seguenti funzionalità:

  • Modelli di monitoraggio predefiniti
  • Accesso remoto veloce e sicuro
  • Funzionalità avanzate di protezione web
  • Backup e ripristino
  • Antivirus gestito
  • Rilevamento e risposta degli endpoint

SolarWinds RMM è una soluzione popolare progettata per supportare MSP e professionisti IT. È scalabile, conveniente e facile da usare. Senza alcuna formazione o esperienza richiesta, puoi iniziare a utilizzare SolarWinds RMM in poche ore.

Registrati per una prova gratuita di 30 giorni di SolarwWindsRMM

FONTE: SolarWinds MSP BLOG

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP