I backup sono una parte essenziale della sicurezza dei dati. Le organizzazioni si affidano alle loro pratiche di backup e ripristino per proteggere le proprie risorse dalle minacce alla sicurezza informatica e fisica. Indipendentemente dal fatto che le aziende deleghino le responsabilità di backup a un team o faccia affidamento sul proprio fornitore di servizi cloud per i backup automatici, è fondamentale disporre di una strategia di protezione dei dati aggiornata.

I clienti probabilmente terranno conto delle soluzioni e delle offerte per la protezione dei dati quando scelgono un fornitore di servizi con cui collaborare, quindi i fornitori di servizi gestiti (MSP) dovrebbero offrire una vasta gamma di servizi di backup e ripristino per stare al passo con la concorrenza.

È probabile che le esigenze di sicurezza aziendale includano backup e ripristini per server, workstation, database e configurazioni di sistema, nonché applicazioni SaaS come Office 365 . Indipendentemente dall’ambiente e dai requisiti di conformità, le organizzazioni troveranno probabilmente numerose opzioni disponibili. Per aiutarvi a navigare nel panorama della sicurezza in evoluzione e offrire le migliori opzioni di backup possibili per le esigenze specifiche dei vostri clienti, esaminiamo i servizi di protezione dei dati affidabili che il vostro MSP può esplorare, nonché sei best practice per il backup e il ripristino.

I vari tipi di funzionalità di backup

La sicurezza contemporanea implica in genere un mix di sicurezza locale e cloud. La maggior parte delle aziende oggi opera in versioni di un ambiente ibrido e le strategie di backup aziendali devono includere metodologie e strumenti in grado di garantire più di semplici backup su dischi rigidi fisici.

Sebbene il confine tra sicurezza cloud e locale continui a confondersi, ci sono ancora distinzioni che possiamo tracciare. La sicurezza locale tradizionalmente comporta il backup di risorse digitali che si trovano su server interni. Oggi, la sicurezza locale può eseguire backup che interagiscono con piattaforme e applicazioni di virtualizzazione, consentendo backup di database da file di registro. Le risorse nel cloud sono anche vulnerabili alla corruzione e alla cancellazione dei dati. Ma i backup su cloud sono una misura di sicurezza relativamente nuova che richiede strategie e set di strumenti diversi. Con l’aumentare delle esigenze aziendali, aumenta anche il numero di soluzioni disponibili.

Molte aziende si rivolgono a MSP per soluzioni di backup e ripristino ed è importante conoscere la gamma di diverse soluzioni di backup che potrebbero essere alla ricerca. Ecco alcune funzionalità che il tuo MSP potrebbe voler offrire quando si tratta di protezione dei dati:

  • Backup cloud-first: i backup cloud-first sono un modo efficiente per proteggere i dati dei clienti fuori sede e un approccio ibrido mantiene anche una seconda copia in loco utilizzando l’hardware di archiviazione di tua scelta.
  • Backup automatici più volte al giorno: molti MSP offrono backup durante il giorno per offrire ai clienti diversi punti di ripristino. Questo è il modo migliore per conservare più versioni dei dati aziendali e prevenire qualsiasi perdita di dati, aiutando a raggiungere gli obiettivi dei punti di ripristino.
  • Backup con crittografia: la sicurezza dei dati durante i backup è fondamentale e si dovrebbe sempre assicurarsi di non esporre i server e le workstation a un rischio maggiore quando i dati sono in transito o inattivi. La crittografia end-to-end è la migliore pratica.
  • Controllo versione: sia che si esegua il backup di database, dispositivi o documenti, è importante disporre di un controllo delle versioni efficace. Se mantieni solo la versione più recente dei tuoi dati, sarai in grado di accedere solo al tuo ultimo utilizzo. Ciò può essere particolarmente rischioso se il ransomware ha alterato o corrotto i file prima dell’ultimo backup, poiché non sarà possibile ripristinare la versione precedente. Per garantire un maggiore controllo sui ripristini, gli MSP offrono il controllo della versione per garantire l’accesso a più versioni di un database o backup del dispositivo in qualsiasi momento.
  • Controllo della conservazione: il controllo della conservazione è strettamente correlato al “controllo delle versioni” e ai tipi di ripristino che è possibile eseguire. La conservazione determina il tempo in cui è possibile conservare i dati di backup e la frequenza con cui si eliminano i punti di ripristino. Ciò dipenderà probabilmente da quanto tempo hai bisogno dei tuoi dati e quali sono i requisiti di conformità per la tua area geografica e il tuo settore. È anche utile considerare la quantità di memoria che stai acquistando. Maggiore è il numero di punti di conservazione richiesti, maggiore sarà la probabilità di utilizzare lo spazio di archiviazione. Se l’archiviazione dei dati viene fatturata in base alla quantità di dati protetti (dimensione selezionata), piuttosto che alla quantità di archiviazione effettivamente consumata, i costi rimarranno coerenti con l’aumentare degli archivi e dei dati. Ciò ti dà più libertà di conservare i dati archiviati più a lungo senza incorrere in costi elevati.
  • Archiviazione di backup cloud: se non è necessario eliminare regolarmente i punti di conservazione, l’archiviazione dei dati può essere un’opzione ideale. Ciò è più pratico se è necessario archiviare i dati per periodi di tempo più lunghi. I fornitori dovrebbero offrire l’archiviazione dei backup oltre i normali periodi di conservazione, poiché ciò può essere importante ai fini della conformità, specialmente se tu o il tuo cliente dovete dimostrare la sicurezza dei dati nel tempo.

Sei best practice per i backup di MSP

Anche con gli strumenti migliori, è importante che la tua azienda adotti le migliori pratiche durante il backup e il ripristino dei database. Per aiutare a mantenere la sicurezza durante l’esecuzione dei backup, ecco alcune best practice che tutti gli MSP dovrebbero prendere in considerazione:

  1. Mantieni backup fisici: anche se offri servizi principalmente in un ambiente cloud, è fondamentale conservare backup fisici dei database e delle configurazioni di sistema in caso di disastro o violazione dei dati. Avere la diversità di backup può finire per salvare la tua attività, ad esempio se un attacco ransomware crittografa correttamente i tuoi dati, il tuo backup fisico può aiutarti a ripristinare i sistemi critici senza pagare un riscatto.
  2. Mantenere separato l’archiviazione fisica e cloud: per elaborare in primo luogo, è anche essenziale archiviare i backup hardware fisici separati dall’archiviazione cloud. Ciò contribuirà a garantire che i tuoi dati essenziali rimangano sicuri, anche se l’hardware in qualche modo viene danneggiato.
  3. Metti regolarmente alla prova le tue strategie di recupero: è importante essere preparati quando si verificano arresti anomali del server e guasti al database, in loco o nel cloud. Dovresti sapere quanto tempo ci vorrà per riavviare i tuoi database. Testare le tue strategie di recupero di volta in volta ti consentirà di anticipare diversi scenari, capire il controllo della versione e sviluppare protocolli appropriati.
  4. Test di ripristino su un server di backup: database e workstation possono essere vulnerabili sia prima che durante i backup. È importante assicurarsi che le versioni di backup della workstation o del database siano sicure e inalterate dopo il processo di backup. Testare un ripristino della workstation o del database su un server di prova o una macchina virtuale per assicurarsi che i dati non siano solo sottoposti a backup, ma anche completamente recuperabili.
  5. Backup di database di sistemi: oltre a eseguire regolarmente il backup di database e workstation, è necessario assicurarsi di eseguire il backup dei dati di sistema, che contengono le configurazioni per i database e gli spazi di lavoro.
  6. Una soluzione MSP automatizzata: può semplificare il controllo del numero e dei tipi di backup, nonché il controllo della versione e i punti di conservazione. Mentre queste migliori pratiche possono sembrare semplici in teoria, può essere incredibilmente lungo richiedere e gestire manualmente questi passaggi attraverso gli account dei clienti. Per garantire che la tua azienda stia eseguendo le migliori pratiche con facilità, scegli una soluzione MSP che riduca il tempo necessario per gestire il processo di backup.

Prendi in considerazione un servizio di backup progettato per una protezione completa. SolarWinds ® Backup offre protezione per i dati e le risorse necessarie con una strategia di protezione dei dati 3-2-1 (3 copie dei dati, 2 supporti diversi, 1 fuori sede) e consente di gestire questi backup utilizzando una dashboard di facile navigazione.Sia che tu stia cercando soluzioni di backup per server fisici e virtuali, workstation, documenti, database o dati di Office 365, gli MSP necessitano di soluzioni intuitive che facilitino il servizio ai clienti. SolarWinds Backup fornisce backup automatici, aiuta a conservare i registri delle transazioni, offre funzionalità di archiviazione e offre backup e ripristini più rapidi.

 

FONTE: Solarwinds MSP BLOG – Traduzione N4B SRL Distributore Autorizzato Solarwinds MSP