Gli attacchi informatici aumentano di giorno in giorno sia di numero che di complessità. Per questa e altre ragioni, in alcuni casi, la protezione di un device con una semplice soluzione antivirus non è sufficiente.

Solarwinds MSP ha inserito all’interno della sua suite di soluzioni IT anche Endpoint Protection & Response, una funzionalità che consente la prevenzione, rilevazione e risposta alle crescenti forme di malware, tra cui anche i ransomware.

La caratteristica più significativa di EDR è sicuramente la funzione di remediation e rollback che consentono di annullare gli effetti di un attacco e di ripristinare gli endpoint allo stato precedente all’attacco al fine di ridurre i tempi di inattività per i clienti.

Prevenzione degli attacchi informatici

  • Aiutate i clienti a proteggersi dalle nuove minacce senza attendere le scansioni ricorrenti o gli aggiornamenti alle definizioni delle firme
  • Reagite alle minacce per gli endpoint quasi immediatamente
  • La protezione personalizzata basata su criteri per i clienti consente/blocca il traffico di unità USB ed endpoint per determinare la reazione più opportuna

Rilevamento delle minacce grazie all'intelligenza artificiale comportamentale

  • Determinate in modo semplice quando e come è iniziato l’attacco
  • Visualizzate riepiloghi o informazioni dettagliate sulle minacce da una singola dashboard
  • Presentate ai clienti dati chiave sui rischi e informazioni esecutive tramite report personalizzati

Risposte efficaci grazie all'automazione

  • Risposte automatizzate per il rapido contenimento della minaccia
  • Risoluzione immediata per gli attacchi grazie all’annullamento dei relativi effetti
  • Rollback degli attacchi mediante sostituzione dei file compromessi con le versioni precedenti all’attacco

Registrati per una trial gratuita

MSP Remote Monitoring & Management

E’ possibile registrare una versione di prova gratuita valida per 30 giorni esclusivamente per i clienti Solarwinds MSP. Compila il modulo che segue per diventare cliente e così poter provare la soluzione di Endpoint Protection.