Per gli MSP è sempre più importante impostare delle procedure di ripristino del sistema IT del cliente strutturate e codificate che riducano al minimo i tempi di fermo macchina od azienda e garantiscano la business continuity.

E’ altrettanto importante garantire la possibilità di procedere a ripristini di emergenza che devono affiancarsi alle procedure standard codificate.

Vediamo insieme quali sono le domande più frequenti alle quali bisogna rispondere.

Qual è la differenza tra backup dei dati e ripristino di emergenza?

Il backup dei dati e il ripristino di emergenza (DR) sono due componenti molto importanti e funzionalmente diversi di qualsiasi strategia di sicurezza IT a più livelli. Per gli MSP alla ricerca di una soluzione software di backup e ripristino di emergenza, è importante comprendere i due termini e il modo in cui interagiscono.

Il backup dei dati, al suo livello più elementare, è l’atto di memorizzare una copia di file o dati in una posizione di archiviazione separata in modo che, nel caso in cui i file originali vengano persi o danneggiati, possano essere ripristinati dalle copie. Il ripristino di emergenza è l’atto di ripristinare quei file e dati.

MSP e professionisti IT hanno bisogno di un software di backup in grado di tenere il passo con il ritmo delle attività dei loro clienti e consentire un ripristino rapido in caso di disastro.

Come funziona il ripristino di emergenza nel cloud?

In caso di disastro, vuoi essere in grado di recuperare i dati del tuo cliente il più rapidamente possibile. È qui che entra in gioco SolarWinds Backup. Questo software di backup cloud-first e sistema di ripristino di emergenza consente agli MSP di ripristinare i dati aziendali dei propri clienti in genere in pochi minuti.

Il ripristino di emergenza basato su cloud con SolarWinds Backup significa che puoi recuperare i dati di backup da uno dei tanti siti di backup su cloud globali, con crittografia end-to-end per mantenere i tuoi dati al sicuro durante il transito. Se è necessario ripristinare i server ancora più rapidamente, è possibile scegliere i backup della cache in SolarWinds LocalSpeedVault per una soluzione di ripristino locale.

Qual è la differenza tra ripristino fisico e virtuale?

Il ripristino fisico consente di ripristinare i server di backup su hardware fisico, se disponibile. Il ripristino virtuale significa che stai ripristinando i tuoi server su una macchina virtuale, utilizzando un ambiente VMware, vSphere  o Microsoft Hyper-V.

SolarWinds Backup consente di utilizzare il ripristino fisico o virtuale, a seconda delle preferenze e delle esigenze di ripristino di emergenza. Il ripristino virtuale è necessario per ripristinare i server virtuali, ma il ripristino da fisico a virtuale può far risparmiare tempo critico ripristinando i server fisici senza configurare un’infrastruttura fisica completamente nuova.

In che modo SolarWinds Backup è progettato per la sicurezza?

La sicurezza dei dati è una priorità assoluta per SolarWinds. La nostra crittografia AES a 256 bit su connessioni TLS 1.2 unidirezionali aiuta i tuoi dati a rimanere protetti durante l’intero viaggio. Ciò significa che i tuoi dati vengono crittografati sul sito, in transito e in deposito in una delle nostre posizioni di archiviazione in tutto il mondo. L’unica volta che i dati di backup non vengono crittografati è durante il processo di ripristino in loco.

Devo ripristinare il server del mio cliente nella posizione originale?

Con SolarWinds Backup, non è necessario ripristinare il server di un cliente nella sua posizione originale. Il ripristino basato su cloud di SolarWinds può ripristinare un server su un nuovo server fisico con la stessa configurazione o su una macchina virtuale utilizzando il ripristino da fisico a virtuale.

In caso di disastro, come un incendio o un’alluvione che distrugge il server fisico, il backup basato su cloud consente di ripristinare rapidamente un server di cui è stato eseguito il backup dal cloud in una nuova posizione fisica o virtuale. SolarWinds Backup utilizza anche la deduplicazione TrueDelta, la compressione dei dati e l’ottimizzazione della WAN per rendere operativi i server dei clienti in pochi minuti, consentendo un ripristino di emergenza più rapido. La deduplicazione TrueDelta può aiutarti a ridurre i tempi di backup ed eseguire il processo di backup più frequentemente eseguendo il backup solo delle modifiche anziché dei file completi.

Business Continuity vs Disaster Recovery: cosa sono e come differiscono?

Sebbene strettamente correlati, la continuità operativa (BC) e il ripristino di emergenza (DR) non sono in realtà la stessa cosa e spesso vengono erroneamente utilizzati in modo intercambiabile. Il ripristino di emergenza è un attore chiave in qualsiasi piano di continuità aziendale. La maggior parte dei piani inizia con i backup di server, sistemi, dati e applicazioni software e quindi presenta modi per ripristinare tali sistemi in caso di arresto anomalo.

Il ripristino di emergenza  è il modo in cui vengono ripristinati dati, file, server, applicazioni software e sistemi operativi a seguito di un evento dannoso o di un arresto anomalo.

La continuità  operativa è il modo in cui un’azienda può mantenere le operazioni durante un periodo di malfunzionamento tecnologico o interruzione.

 

FONTE: Sito Web SolarWinds MSP

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP