l backup è il tuo ultimo ricorso. È l’ultima linea di difesa che speri di non dover mai usare. È la tua protezione da cattiva valutazione, errore dell’utente, guasto hardware o nel caso in cui cli hackers riescano a superare firewall, filtri Web, filtri e-mail, antivirus e rilevatori di malware.

Il moderno mondo degli affari si basa sui dati e perdere i tuoi dati potrebbe significare perdere la tua attività. Pertanto, una solida strategia di backup è essenziale per qualsiasi organizzazione che desideri davvero proteggere i propri dati e, oggi, sono tutti

Quali sono i punti chiave che una strategia di protezione dei dati dovrebbe includere?

Avere un prodotto di backup non è sufficiente: è necessaria una buona strategia di ripristino. Ovviamente, non è possibile recuperare ciò di cui non è stato eseguito il backup in modo adeguato, quindi le seguenti linee guida possono aiutarti ad avere ciò di cui hai bisogno al momento del recupero.

I tuoi backup dovrebbero essere:

  • Coerente: i backup devono essere programmati per essere eseguiti a intervalli regolari con una conservazione sufficiente per coprire i dati che cambiano sia frequentemente che raramente. Backup efficienti solo dei dati modificati ti consentiranno di eseguire il backup più frequentemente, poiché ogni backup richiederà meno tempo per il completamento. Per calcolare questo, devi capire quanti dati tu e i tuoi clienti potete permettervi di perdere in base alla frequenza con cui i dati cambiano. Dovresti anche determinare per quanto tempo puoi permetterti che i tuoi sistemi siano offline. Questo è il tuo obiettivo del punto di ripristino (RPO) e l’obiettivo del tempo di recupero (RTO): fai clic qui per leggere Qual è il tuo RTO / RPO e come lo calcoli?
  • Inclusivo: qualsiasi strategia di backup deve coprire non solo la protezione delle risorse di oggi, ma anche eventuali nuovi tipi di risorse quando vengono visualizzate, oltre a garantire che nulla venga protetto. Prendi in considerazione server (sia fisici che virtuali), workstation e applicazioni SaaS come Microsoft Office 365.
  • Scalabile: la tua strategia deve anche pianificare la scalabilità all’interno di un’organizzazione, questo significa che non deve solo coprire sistemi chiave, server e utenti, ma deve anche coprire endpoint e applicazioni distribuiti.
  • Innovativo: devi anche assicurarti che la tua strategia soddisfi il panorama IT in rapida evoluzione. Dovrai supportare nuovi ambienti e applicazioni che non hai ancora standardizzato.
  • Sicuro: la sicurezza è un elemento critico di qualsiasi strategia. I backup devono essere controllati per limitare e autorizzare l’accesso in modo che solo i tecnici o gli amministratori pre-approvati possano selezionare, proteggere, modificare, ripristinare ed eliminare i dati protetti. Il prodotto di backup scelto deve essere conforme alle normative applicabili in materia di sicurezza dei dati del settore o regionali.
  • Distribuito: la tua strategia di backup deve anche aiutarti a garantire la copertura di tutte le eventualità, il che significa archiviare più copie su supporti diversi in posizioni diverse. Qui, la regola 3-2-1 è una guida importante, in sostanza, significa avere tre copie dei tuoi dati, su due supporti diversi con uno fuori sede.
  • Efficiente: infine, assicurati che i tuoi sistemi funzionino in modo efficiente. I punti di cui sopra come coerenza, inclusività, scalabilità ecc., Non dovrebbero escludersi a vicenda e l’efficienza significa che è meno probabile che vengano sacrificati a causa di larghezza di banda, archiviazione o finanze limitate.

Il Disaster Recovery è la chiave

È importante non impantanarsi preoccupandosi della metodologia di come avvengono i backup, invece è necessario concentrarsi sul risultato finale, che alla fine è la capacità di ripristinare i sistemi rapidamente e avviare le aziende il più velocemente possibile con la minima perdita di dati . Ciò significa esaminare quotidianamente la modalità di gestione, monitoraggio e reportistica dei backup, nonché la rapidità e la facilità con cui è possibile recuperare i dati in caso di imprevisti. Tutti questi elementi ti aiuteranno ad assicurarti di poter recuperare come previsto.

Quando si tratta di decidere una soluzione con cui fornire la propria strategia di protezione dei dati, assicurarsi di fare la ricerca prima di acquistare e di eseguire un test approfondito della soluzione di backup e ripristino prescelta. Molte organizzazioni fanno l’errore di non rendersi conto che il backup è un impegno a lungo termine per i tuoi prodotti e dati. È importante capire che il passaggio di prodotti o provider potrebbe essere un’opzione meno interessante dopo che hai già eseguito 12 o 24 mesi nei backup.

Inoltre, ricorda che il backup è una parte cruciale della tua strategia di sicurezza: è la tua ultima linea di difesa in caso di violazione. Quindi investi nel backup come faresti con qualsiasi altro prodotto di sicurezza. Cerca prodotti consolidati e posizioni sicure, forma e ricompensa il tuo personale o stipula un contratto con fornitori di servizi che hanno una storia di protezione dei dati.

Adotta un approccio proattivo, scopri l’importanza di scegliere il partner e gli strumenti adeguati per garantire alle Aziende e alla P.A. la sicurezza IT, la Business Continuity e la compliance al GDPR. N4B SRL Distributore Solarwinds MSP – Legal Logger – Swascan – LeadBI & Partner Privacylab Academy

Fonte Solarwinds MSP BLOG – Di Carrie Reber * – Traduzione N4B SRL

*  Carrie Reber è senior marketing manager del prodotto per SolarWinds MSP.