SERVIZI GESTITI – Best practice per la gestione dei dispositivi mobili

Sembra che ogni giorno ci siano sempre più dispositivi, in particolare dispositivi mobili, utilizzati per le imprese. Tra desktop, laptop, tablet e smartphone, il mantenimento della sicurezza può sembrare opprimente . Anche se potrebbe sembrare bello vietare tutti i dispositivi personali dal luogo di lavoro, è importante che le aziende abbraccino la realtà odierna e lavorino invece per ottenere il meglio dal panorama attuale. Ecco perché è fondamentale che i fornitori di servizi gestiti (MSP) si tengano aggiornati sulle migliori pratiche per la protezione dei dispositivi mobili . 

Man mano che più dispositivi accedono ai tuoi dati sensibili, aumenta anche il rischio di una violazione dei dati. Fortunatamente, esiste una soluzione semplice per gli MSP che gestiscono tutti questi dispositivi: la gestione dei dispositivi mobili (MDM) . Con MDM, non solo puoi tenere traccia di tutti i dispositivi sulle reti dei tuoi clienti, ma puoi anche monitorare e controllare l’accesso ai dati sensibili su quei dispositivi. Continua a leggere per apprendere le best practice per MDM e come selezionare lo strumento giusto per te.

Cos’è la gestione dei dispositivi mobili?

La gestione dei dispositivi mobili è il processo mediante il quale è possibile proteggere i dati sensibili sui dispositivi mobili utilizzati per le aziende. MDM consente ai datori di lavoro di sorvegliare e proteggere i dispositivi personali dei dipendenti quando accedono alla loro rete aziendale, indipendentemente dalla loro posizione. 

MDM comprende sia le politiche che i requisiti per i dipendenti, nonché l’uso di uno strumento di terze parti che consente di monitorare, gestire e proteggere i dispositivi utilizzati dai dipendenti o, nel caso degli MSP, i dipendenti dei clienti. Se implementato correttamente, MDM ridurrà il rischio di una violazione dei dati per proteggere i dati sensibili in un’era di uffici BYOD e lavoro remoto. 

Perché la gestione dei dispositivi mobili è importante?

La gestione dei dispositivi mobili è fondamentale per proteggere la tua azienda e le attività dei tuoi clienti. Senza di esso, i tuoi dati sensibili rimangono vulnerabili agli hacker sui dispositivi personali e corri il rischio di una violazione dei dati potenzialmente devastante. 

La realtà odierna è che i dispositivi mobili personali sono diventati una costante nella forza lavoro moderna. Mentre le persone sono spesso veloci nel pensare ai rischi associati a questo aumento dei dispositivi, in realtà ci sono anche grandi vantaggi. I dispositivi personali come tablet e smartphone offrono ai dipendenti maggiore mobilità, connettività costante e il potenziale per una maggiore produttività. 

Per massimizzare i vantaggi associati ai dispositivi mobili senza esporsi a tutti i rischi associati, è necessario praticare una buona gestione dei dispositivi mobili. MDM ti consente di vedere e controllare chi ha accesso ai tuoi dati sensibili, consentendoti di rimuovere o limitare l’accesso in base alle esigenze. Ti consente inoltre di cancellare in remoto le informazioni sensibili in caso di smarrimento o furto di un dispositivo.

Scegliere lo strumento MDM giusto

Ci sono molte cose che un MSP deve considerare quando sceglie lo strumento MDM giusto per proteggere i propri clienti. Sebbene sul mercato siano presenti numerosi strumenti, non tutti possono fornire l’ampiezza di copertura e la qualità del supporto necessarie per un buon MDM. Di seguito sono riportate alcune best practice MDM che gli MSP devono tenere a mente quando scelgono il software:

  • Conosci le tue esigenze. Assicurati di sapere quali tipi di dispositivi sono presenti sulla tua rete per assicurarti di avere uno strumento che supporterà i diversi produttori e sistemi operativi utilizzati dai tuoi clienti. Idealmente, dovresti scegliere uno strumento in grado di supportare più piattaforme, che ti preparerà per il futuro man mano che le aziende dei tuoi clienti crescono e nuovi dispositivi entrano nella rete.
  • Controlla i servizi di supporto. Sebbene la configurazione del tuo strumento MDM dovrebbe essere semplice e intuitiva, ciò non significa che non incontrerai problemi con le funzionalità di sicurezza MDM più avanti. Quando si sceglie lo strumento giusto per il proprio MSP, è necessario assicurarsi che il prodotto venga fornito con il supporto per eventuali punti deboli nel processo MDM. Il prodotto che scegli dovrebbe avere una solida rete di partner e dovrebbe fornire supporto sia prima che dopo l’installazione per massimizzare le capacità di sicurezza del tuo prodotto MDM per i tuoi clienti.
  • Scopri le funzionalità di integrazione. I produttori di dispositivi mobili forniscono le proprie soluzioni di sicurezza con i loro prodotti. Sebbene queste soluzioni non siano sufficientemente robuste da sole, queste soluzioni possono aiutarti a risparmiare tempo, denaro e stress quando si tratta di gestione dei dispositivi mobili. Ove possibile, è meglio procurarsi uno strumento in grado di integrarsi con le soluzioni esistenti sui dispositivi dei clienti. 
  • Assicurati che ci siano criteri personalizzabili illimitati. Una parte fondamentale del monitoraggio e del controllo dell’accesso ai dispositivi mobili sulle reti dei clienti è l’implementazione delle policy. È importante che lo strumento scelto supporti un numero illimitato di criteri personalizzabili in modo da poter soddisfare vari requisiti per singoli dispositivi, gruppi o intervalli di tempo. Idealmente, lo strumento dovrebbe anche consentire di basarsi su iterazioni precedenti dei criteri MDM in modo da non dover ricominciare da capo quando si passa a un nuovo strumento. 
  • Chiedi di quali funzionalità di sicurezza hai bisogno e cosa è disponibile. Quando scegli uno strumento MDM per il tuo MSP, è importante essere realistici su quali criteri di sicurezza devi effettivamente implementare. Chiediti: lo impiegherei su un desktop? Se la risposta è no, probabilmente non è necessario applicare quella specifica misura di sicurezza ai tuoi dispositivi mobili. 

D’altra parte, ci sono alcune misure di sicurezza che i tuoi clienti vorranno molto probabilmente e dovrai assicurarti che lo strumento che scegli offra tali funzionalità per fornire la migliore protezione possibile. Le funzionalità desiderate comuni includono la crittografia dei dati mobili, i requisiti di installazione anti-malware e la capacità di individuare, bloccare e cancellare i dati di un dispositivo smarrito o rubato per proteggere le informazioni sensibili.

Dato che molti dipendenti si preoccupano di come tali politiche possano comportare il furto delle loro informazioni personali, è anche meglio scegliere uno strumento che consenta la creazione di ambienti separati o una partizione tra dati personali e dati aziendali. Ciò garantirà che in caso di furto o smarrimento di un dispositivo verranno cancellati solo i dati aziendali e i dati personali potranno rimanere. 

  • Verificare la visualizzazione a schermo singolo. Con MDM, tieni sotto controllo un gran numero di endpoint e utenti finali, molti dei quali avranno politiche diverse che determinano i loro livelli di accesso. Per poterli monitorare in modo efficace, hai bisogno di uno strumento MDM che ti consenta di vederli facilmente tutti da un unico schermo intuitivo.
  • Ottieni una prova gratuita. Non tutti i prodotti vengono forniti con una prova gratuita e, di quelli che lo fanno, molti forniscono gratuitamente solo una versione “lite” o limitata del prodotto. Questo non ti darà una buona idea se il prodotto può soddisfare le tue esigenze. Scegli invece uno strumento che ti offra una versione completa del prodotto come prova in modo da poter testare il processo di registrazione dei dispositivi e implementare i criteri prima di impegnarti. 

Implementazione di criteri e requisiti MDM

Oltre a scegliere lo strumento giusto, ci sono alcune best practice chiave da tenere a mente per una buona gestione dei dispositivi mobili. Questi includono:

  • Educare i tuoi dipendenti. Per la massima sicurezza della rete, assicurati che i tuoi clienti e i loro dipendenti comprendano le politiche implementate sui loro dispositivi mobili. Si raccomanda la formazione del personale sulla consapevolezza della sicurezza per insegnare ai clienti e ai loro dipendenti come proteggere i dati aziendali nelle aree in cui l’elemento umano è un fattore importante. Ciò include istruirli sui pericoli del phishing, scaricare app non autorizzate e utilizzare il Wi-Fi pubblico per accedere a informazioni sensibili, il che mette i dati a rischio di furto. 
  • Impostazione dei requisiti di sicurezza. Richiedi che tutti i dispositivi mobili utilizzati per il lavoro abbiano installato un software anti-malware. I dati aziendali su tali dispositivi mobili, in particolare le comunicazioni, che possono essere facilmente intercettate, devono essere sempre crittografati. Gli MSP dovrebbero anche richiedere password o passphrase complesse, nonché dati biometrici ove possibile.

FONTE: N-ABLE BLOG

Traduzione ed Adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato N-ABLE

Read More

SERVIZI GESTITI – N-ABLE RMM: Software di gestione unificata degli endpoint

Oggi per gli MSP l’uso di strumenti adeguati per erogare i propri servizi gestiti è ben più di una semplice esigenza. La scelta della soluzione giusta può significare il raggiungimento o meno dei risultati e garantire al cliente la sicurezza e la business continuity. Diventa quindi fondamentale utilizzare strumenti che permettano una razionalizzazione delle attività di controllo e di intervento facilitando l’attività quotidiana dei tecnici.

Ottieni di più dal software di gestione unificata degli endpoint

Cos’è la gestione unificata degli endpoint?

Man mano che una crescente varietà di endpoint diventa più comune e più integrata con i flussi di lavoro e le operazioni delle organizzazioni moderne, l’esposizione alle minacce informatiche aumenta. La gestione unificata degli endpoint (UEM), che si riferisce all’adozione di un approccio consolidato e semplificato alla protezione e alla gestione di tali dispositivi, è un metodo per ridurre al minimo questi rischi per la sicurezza aumentando l’efficienza delle strategie di gestione dei dispositivi degli MSP.

La metodologia UEM centralizza il controllo e la gestione dei dispositivi per gli endpoint di rete in un unico programma e console, eliminando così la necessità di più soluzioni di monitoraggio e gestione in base al tipo di dispositivo o al sistema operativo. UEM consente agli MSP di proteggere e gestire dispositivi mobili comuni come laptop, smartphone e tablet, oltre a tecnologie più recenti come dispositivi indossabili e IoT, che stanno diventando tutti più popolari nel moderno ambiente di lavoro.

Cos’è una soluzione di gestione unificata degli endpoint?

Nonostante i rischi per la sicurezza, i dispositivi mobili adeguatamente sfruttati possono ridurre i costi operativi aumentando la continuità e la flessibilità del business. Le soluzioni UEM consentono ai tuoi clienti di trarre vantaggio da questi vantaggi mantenendo al contempo protetti i loro endpoint.

Il software di gestione unificata degli endpoint include un set completo di strumenti e funzionalità progettati per rendere possibile il monitoraggio, la gestione e la configurazione degli endpoint in modo efficiente ed efficace. Questo viene spesso fatto basandosi sui metodi e sulle tecniche utilizzate nelle strategie MDM standard. Oltre agli strumenti di monitoraggio e gestione, le soluzioni UEM includeranno spesso funzionalità come il rilevamento automatico degli endpoint, la gestione e la distribuzione delle patch, il backup, il ripristino e altre funzionalità.

Qual è l’importanza della sicurezza degli endpoint?

La sicurezza degli endpoint è una parte fondamentale per mantenere le reti e gli utenti finali protetti da attività dannose. Poiché gli attacchi informatici continuano a diventare più sofisticati, le soluzioni UEM sono pronte a svolgere un ruolo significativo nell’aiutare gli MSP a conciliare i problemi di sicurezza della rete con la comodità e la funzionalità dei dispositivi mobili. Creando livelli di protezione contro le intrusioni di rete non autorizzate, questi strumenti possono aiutare i tecnici a ridurre al minimo le violazioni della sicurezza.

Inoltre, poiché il lavoro a distanza diventa più ampiamente accettato, più dipendenti utilizzano gli endpoint per accedere a Internet tramite reti pubbliche o non protette, il che aumenta ulteriormente i rischi per la sicurezza. Il software di gestione unificata degli endpoint aiuta a proteggere i dispositivi, indipendentemente dalla loro posizione fisica e dal modo in cui gli utenti accedono alla rete.

Qual è la differenza tra UEM e altre soluzioni di gestione?

UEM si basa sulle basi gettate da MDM, tra cui registrazione del dispositivo, blocco, controllo remoto e altri. Estrae anche funzionalità dalla gestione della mobilità aziendale (EMM), come strumenti di gestione per applicazioni mobili, contenuti e dati.

La differenza principale tra UEM e MDM è che UEM è più completo. Il software UEM non solo include la capacità di gestire dispositivi mobili per reti e infrastrutture di livello aziendale, ma estende anche tali capacità di gestione a una gamma più ampia di endpoint, come dispositivi indossabili e stampanti, il tutto dalla stessa interfaccia software. Fornire una gestione olistica degli endpoint da un’interfaccia semplificata consente agli MSP di mantenere le reti dei clienti protette in modo più efficiente.

QUALE SOLUZIONE POSSIAMO SCEGLIERE?

N-ABLE RMM garantisce protezione completa degli endpoint e controlli da un’unica interfaccia e la possibilità di erogare le varie tipologie di servizi da un unico punto di gestione.

Attraverso la Dashboard di controllo di N-ABLE RMM è possibile:

  • Amministrare server e più tipi di dispositivi da un’unica console basata sul Web

Mentre la gestione dei dispositivi mobili (MDM) aiuta ad affrontare le sfide e i rischi unici posti dai dispositivi mobili, gli strumenti di gestione unificata degli endpoint (UEM) ti consentono di andare oltre l’MDM. Il software UEM ti aiuta a proteggere server e diversi tipi di dispositivi di rete, inclusi telefoni, tablet, dispositivi indossabili, dispositivi IoT e altro, da un’unica dashboard. Ciò è essenziale per contrastare i rischi per la sicurezza intrinseci posti dai dispositivi mobili e IoT, nonché per migliorare l’efficienza delle reti complesse.

N-ABLE RMM  fornisce un hub centralizzato per la gestione degli endpoint, consentendo agli MSP di proteggere facilmente endpoint e server rilevanti nelle reti dei clienti da un’unica console Web intuitiva.

  • Monitorare i dispositivi macOS e Windows nella stessa soluzione RMM

Per soddisfare le diverse esigenze dei clienti odierni, gli MSP devono essere in grado di gestire e monitorare i dispositivi macOS e Windows con la stessa visibilità e affidabilità. Idealmente, gli MSP dovrebbero essere in grado di farlo da un’unica potente soluzione di gestione degli endpoint unificata per la massima efficienza e facilità d’uso.

N-ABLE RMM è un potente strumento all-in-one che consente agli MSP di utilizzare modelli di monitoraggio per il monitoraggio immediato di dispositivi macOS e Windows. Questi modelli sono personalizzabili e possono essere personalizzati in base alle specifiche delle distribuzioni, installazioni o posizioni dei clienti. RMM include anche solide funzionalità di automazione che consentono di eseguire script proprietari come attività automatizzate.

  • Sfruttare la protezione degli endpoint basata su policy per neutralizzare automaticamente le minacce

La funzionalità  Endpoint Detection and Response (EDR) completamente integrata in N-grado RMM aiuta a prevenire gli attacchi e proteggere gli endpoint dallo sfruttamento.

Gli ultimi avvisi dei dispositivi compromessi vengono visualizzati direttamente nel dashboard RMM, consentendoti di rispondere rapidamente ai problemi non appena si presentano. Inoltre, RMM consente agli endpoint di archiviare i dati AI mentre sono offline, il che aiuta a proteggere i dispositivi dallo sviluppo di minacce quando gli aggiornamenti delle firme non sono disponibili. Le funzionalità di automazione possono essere applicate anche a livello di policy per neutralizzare rapidamente le minacce agli endpoint.

Creato per una facile integrazione con i flussi di lavoro esistenti, il dashboard di RMM fornisce anche una rapida visibilità con i controlli del servizio EDR, consentendo agli MSP di offrire una gestione unificata degli endpoint insieme al monitoraggio remoto.

  • Gestire i dispositivi mobili e aumentare la produttività in movimento mantenendo la rete sicura

I servizi IT moderni devono essere in grado di tenere conto del modo in cui lavorano i dipendenti moderni. Per servire in modo efficace i clienti, devi assicurarti che il tuo MSP consenta ai clienti di utilizzare i dispositivi mobili, mantenendo al contempo la sicurezza della rete.

N-grado RMM è uno strumento altamente scalabile che semplifica il processo di protezione e  gestione dei dispositivi mobili (MDM) , pur mantenendo la possibilità di configurare le impostazioni di sicurezza con dettagli e controllo granulari. I nuovi dispositivi, indipendentemente dal fatto che eseguano sistemi operativi Android o iOS, vengono automaticamente integrati per una facile manutenzione. Gli MSP possono accedere a vari modelli di monitoraggio per ridurre al minimo il rischio del cliente.

RMM include anche funzionalità aggiuntive come la possibilità di accedere al GPS di dispositivi mobili smarriti, rubati o smarriti e di tracciare utenti e telefoni collegati a dispositivi specifici. Questo aiuta a mantenere la sicurezza anche in caso di disastro o perdita accidentale.

Registrati per una TRIAL GRATUITA DI N-ABLE RMM e prova la funzione integrata N-ABLE EDR.

FONTE: SITO WEB N-ABLE

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato N-ABLE

Read More