BACKUP & DISASTER RECOVERY – Perché il backup senza dispositivi è un grande vantaggio per i fornitori di servizi

Sebbene l’era digitale abbia portato incredibili progressi nel business, un potenziale svantaggio è che ha reso sempre più facile la perdita di dati critici. I dati essenziali possono essere persi per diversi motivi, sia che si tratti di un errore dell’utente, di una violazione della sicurezza o di un semplice guasto hardware. Dai record dei dipendenti e dalle informazioni sui salari alle informazioni privilegiate sui clienti e ai dati aziendali proprietari, le aziende moderne mettono molto a rischio semplicemente eseguendo operazioni quotidiane sulla rete.

Se i dati aziendali vengono persi, può essere disastroso anche per aziende consolidate. Per questo motivo, le aziende di tutte le dimensioni devono implementare misure di ripristino solide e complete e eseguire il backup di tutti i dati importanti in modo regolare e sicuro.

Cosa sono le soluzioni di backup basate su cloud?

In qualità di provider di servizi gestiti (MSP) che cerca di stabilire una strategia di backup efficace, dovrai inevitabilmente prendere una decisione importante: dovresti scegliere una soluzione di backup cloud-first diretta o un’appliance di backup fisica in loco per salvaguardare entrambi i tuoi azienda e dati dei tuoi clienti? Per aiutarti a prendere una decisione, questa guida illustrerà i vantaggi che gli MSP possono ottenere utilizzando backup diretti al cloud che non si basano su dispositivi locali.

I vantaggi del backup senza appliance

Ci sono numerosi vantaggi associati ai backup su cloud, che sono diventati popolari negli ultimi anni come alternativa ai backup fisici dei dati in loco. Questi vantaggi includono:

• COSTO

Una soluzione software può essere molto più economica da acquisire e mantenere rispetto a un’appliance di backup fisica. Questo perché, come suggerisce il nome, una soluzione di backup senza appliance non richiede alcun hardware. Non sono previste spese di spedizione per l’hardware, né costi associati all’alimentazione, al raffreddamento o allo storage del data center. Non è necessario inviare un tecnico in loco per configurare, mantenere, espandere o sostituire l’appliance: puoi gestire tutto da remoto. Sebbene alcuni MSP possano addebitare costi per l’implementazione di una macchina virtuale, l’utilizzo di una soluzione di backup software è generalmente molto più economico rispetto all’alternativa fisica in loco e ti evita di dover fissare un prezzo per una soluzione al di fuori della portata dei budget di molti clienti.

• FLESSIBILITÀ

La distribuzione degli agenti del software di backup, soprattutto in un ufficio remoto , è notevolmente più semplice dell’installazione e del supporto dell’hardware fisico. Un altro vantaggio dell’utilizzo di una soluzione software di backup basata su cloud è che il tempo di implementazione viene notevolmente ridotto, consentendo di iniziare a eseguire i backup su un nuovo dispositivo in pochi minuti. L’uso dei profili di backup rende il processo ancora più veloce e ti aiuta a standardizzare la tua offerta di protezione dei dati tra i clienti. Ciò ha il vantaggio di consentire ai tuoi tecnici di concentrarsi su altre attività più strategiche per servire meglio i tuoi clienti.

• PROVA PRIMA DI ACQUISTARE

La maggior parte dei fornitori di software di backup senza appliance offre versioni di prova gratuite, offrendo ai clienti l’opportunità di eseguire la soluzione di backup per diverse settimane prima di impegnarsi in un acquisto. Le soluzioni di backup basate su dispositivi fisici tendono a non offrire questa opzione perché il costo e gli sforzi associati all’installazione dell’hardware rendono insostenibile una prova gratuita. Avere la possibilità di testare una soluzione di backup senza appliance prima di impegnarsi consente di fare una scelta informata sull’idoneità della soluzione per le proprie esigenze, senza incorrere in costi iniziali.

• SCALABILITÀ

Uno dei vantaggi più notevoli delle soluzioni di backup basate su cloud è che ti danno accesso a una quantità quasi illimitata di spazio di archiviazione. A condizione che tu sia disposto a pagare per questo, puoi stare certo che non rimarrai senza spazio per nuovi backup o incorrerai nel mal di testa associato alla continua necessità di aggiungere hardware per soddisfare le tue crescenti esigenze di backup. Ciò significa che i backup basati su cloud sono perfetti per le aziende in crescita che desiderano concentrarsi sulla propria traiettoria ascendente senza preoccuparsi delle crescenti esigenze di archiviazione.

Come possono trarne vantaggio gli MSP? 

Per gli MSP in particolare, è forse ancora più importante utilizzare una soluzione di backup software di quanto potrebbe essere per le aziende tradizionali. Questo perché, sfortunatamente, gli MSP sono diventati un obiettivo popolare e comune per gli hacker. I criminali informatici vogliono infiltrarsi nei sistemi di un MSP non solo per le informazioni aziendali, ma per accedere ai dati dei clienti nel processo. Gli MSP sono obiettivi estremamente preziosi per il crimine informatico perché possono fornire un gateway per tutte le altre società affiliate a loro.

L’impatto della perdita di dati sui fornitori di servizi può essere disastroso. Ad esempio, la società di servizi di fatturazione sanitaria AMCA ha fatto notizia l’anno scorso quando ha perso oltre 20 milioni di record di clienti . Dopo una marea di azioni legali che hanno seguito l’incidente, è diventato evidente che la società non sarebbe stata in grado di sopravvivere e sono stati costretti a dichiarare bancarotta.

In alcuni casi, anche i clienti dei fornitori di servizi non sono in grado di recuperare da una violazione dei dati sul proprio MSP, come dimostrato da Brookside ENT e Hearing Services . L’azienda non aveva altra scelta che chiudere dopo che un attacco al loro MSP aveva cancellato quasi tutte le cartelle dei pazienti. Sia AMCA che Brookside ENT e Hearing Services sono solo due esempi dei molti che dimostrano l’importanza di disporre di una soluzione di backup affidabile, sia per gli MSP che per i loro clienti.

Per gli MSP, le soluzioni di backup software cloud-first sono un’ottima opzione. Con la giusta soluzione, gli MSP possono raccogliere i vantaggi in termini di costi, prestazioni e risparmio di tempo descritti sopra. Ecco alcuni altri vantaggi specifici per MSP dell’utilizzo di una soluzione di backup virtuale:

  1. Aumenta la disponibilità del backup: la giusta soluzione di backup su cloud può fornire il massimo livello di ridondanza e disponibilità del backup. Se Internet non funziona, avrai comunque accesso ai tuoi dati, se scegli di utilizzare un’opzione come LocalSpeedVault.
  2. Aiuta a rispettare gli SLA di uptime: Fornire ai clienti un modo per ripristinare qualsiasi cosa da un file a un intero server riafferma e consolida la tua relazione con il cliente.
  3. Backup rapidi: i prodotti cloud-first come N-ABLE ® Backup sono realizzati con un’architettura efficiente che ottimizza l’uso della rete, riducendo al minimo la quantità di dati trasmessi su Internet nei backup giornalieri, accelerando i tempi di backup e consentendo di eseguire più backup al giorno rispetto alle tradizionali soluzioni basate su immagini.

La giusta soluzione di backup senza appliance per MSP

è una soluzione cloud-first progettata per proteggere server, server virtuali, workstation e dati di Microsoft 365, il tutto da un’unica console basata su cloud. Questo strumento fornisce uno stato a colpo d’occhio, aiutando il tuo MSP a ridurre il tempo dedicato al monitoraggio e alla risoluzione dei problemi in modo da poterti concentrare sulla gestione della tua attività e sul servizio ai tuoi clienti. N-ABLE Backup presenta un’opzione di archiviazione di backup locale chiamata LocalSpeedVault, che consente di conservare una copia locale utilizzando una condivisione di rete esistente o l’hardware di propria scelta, per contribuire a fornire contro RTO ristretti senza la necessità di soluzioni complesse o costose basate su appliance. Protegge VMware, Hyper-V, Exchange, Microsoft SQL Server e Microsoft 365 Exchange, OneDrive e SharePoint. Sono disponibili opzioni di ripristino tra cui ripristino bare metal, ripristino virtuale e ripristino a livello di file / cartella.

Questa soluzione ad alta sicurezza crittografa i dati inattivi e in transito, offrendo agli MSP la massima tranquillità sulla sicurezza dei propri dati. La salvaguardia dei dati è fondamentale per il bene della tua azienda e dei tuoi clienti. Con la giusta soluzione di backup senza appliance, puoi essere certo che, in caso di disastro, è possibile ripristinare i tuoi dati in modo rapido, efficiente e affidabile. Per saperne di più e provare una soluzione di backup senza appliance senza impegno, è disponibile una prova gratuita di 30 giorni di N-ABLE Backup.

PROMOZIONE N-ABLE BACKUP GAMECHANGER

Se sei un System Integrator o un MSP e stai cercando una soluzione per la gestione del Backup & Disaster Recovery vieni a scoprire la Promozione N-ABLE BACKUP GAMECHANGER  ** per conoscere tutti i vantaggi ed opportunità.

**(Promozione soggetta a condizioni)

FONTE: N-ABLE MSP BLOG

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato N-ABLE

Read More

SICUREZZA IT & BACKUP- Protezione dei dati per il lavoro remoto: come gli MSP devono gestire la sicurezza e i backup

I fornitori di servizi gestiti (MSP) conoscono già il valore di una solida protezione dei dati. Tuttavia, quando la pandemia di coronavirus si è verificata quest’anno, un improvviso passaggio al lavoro remoto ha probabilmente spinto la maggior parte delle aziende a cercare di capire come mantenere al meglio i backup per evitare la perdita di dati.

Questa guida prenderà in considerazione le implicazioni che il lavoro da casa ha sulla protezione dei dati, comprese le vulnerabilità di sicurezza associate alle reti domestiche e le impraticabilità del mantenimento dei backup solo locali. Questo articolo consiglierà anche precauzioni speciali che gli MSP che lavorano in remoto e i provider IT che supportano i clienti che lavorano in remoto possono adottare per garantire un’adeguata protezione dei dati dei clienti.

Perché i dati devono essere protetti?

La maggior parte delle aziende ha accesso e conserva parti chiave di informazioni sensibili che dovrebbero proteggere. Ciò può includere record dei dipendenti, dettagli del cliente e transazioni. I dati sensibili o personali possono essere preziosi per i criminali, soprattutto se possono utilizzarli per ulteriori furti di identità.

I dati comuni che le aziende potrebbero archiviare includono:

  • Indirizzi
  • E-mail
  • Numeri di telefono
  • Numeri di previdenza sociale
  • Dati bancari e della carta di credito
  • Informazioni sulla salute

Come proteggi i dati aziendali?

Se alcuni o tutti i tuoi dipendenti e clienti lavorano da casa, dovrai considerare l’impatto sulla sicurezza dei dati. Mentre molti dipendenti stanno lavorando da remoto ora a causa della pandemia, qualsiasi numero di motivi per lavorare da remoto richiederà di adattare la protezione dei dati. Ciò è in parte dovuto al fatto che i dipendenti che lavorano da casa utilizzano probabilmente una rete domestica per connettersi a Internet, che non avrà le stesse rigorose misure di sicurezza di una rete aziendale.

Durante i periodi non COVID, i dipendenti possono anche lavorare da spazi alternativi (come i bar) e connettersi a reti Wi-Fi non protette. Possono anche utilizzare dispositivi personali senza un’adeguata protezione integrata. Queste possibilità richiedono alle aziende di implementare misure di sicurezza aggiuntive per tenere conto degli ambienti di lavoro remoti e delle vulnerabilità che creano.

I titolari di aziende, i dipendenti e i dirigenti dell’azienda devono accettare pari responsabilità e responsabilità per la protezione dei dati. È fondamentale che i dipendenti siano istruiti sulla sicurezza dei dati e che comprendano le proprie responsabilità in materia di protezione dei dati. Al fine di rafforzare la sicurezza dei dati quando si lavora da remoto, le aziende dovrebbero implementare determinate pratiche e procedure per rafforzare la sicurezza dei dati.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di misure che puoi adottare per proteggere i dati quando il tuo team lavora da casa:

1. STABILIRE UNA POLITICA DI SICUREZZA INFORMATICA

Anche se ogni dipendente comprende l’importanza della sicurezza dei dati, alcuni potrebbero non essere pienamente consapevoli di quali dati proteggere o di come proteggerli. Una politica di sicurezza informatica completa può aiutare a garantire che i tuoi dipendenti comprendano appieno le loro responsabilità in materia di sicurezza dei dati in modo che nulla scivoli via. Una politica consolidata e documentata consentirà inoltre di applicare meglio le misure di sicurezza dei dati quando appropriato.

Per rendere le cose più semplici possibile per tutti, la politica dovrebbe fornire i dettagli di tutti i vari protocolli di sicurezza che i dipendenti devono rispettare. Dovrebbe anche indicare come l’azienda li supporterà nel raggiungimento della conformità (ovvero, con strumenti, risorse e formazione). Per la massima efficacia, dovresti chiedere a ogni dipendente di leggere e firmare la politica di sicurezza informatica.

2. CONTRIBUISCI A GARANTIRE LA SICUREZZA DELLE CONNESSIONI INTERNET

Le reti Wi-Fi non sicure espongono utenti e aziende a rischi per la sicurezza. Questo è un rischio con i lavoratori remoti perché a casa, il loro Wi-Fi potrebbe non avere gli ultimi aggiornamenti di sicurezza o potrebbe utilizzare il vecchio hardware. Se sono in viaggio, potrebbero utilizzare una connessione Wi-Fi gratuita non protetta durante conferenze, hotel o bar (e ricorda, solo perché sei su una connessione Wi-Fi gratuita protetta da password non significa che altri sulla stessa rete possano farlo ” origliare). Una rete privata virtuale (VPN) può aiutare a mantenere i dipendenti al sicuro in questa situazione crittografando il traffico in modo che occhi indiscreti non possano vedere i dati inviati da e verso il dispositivo del dipendente.

3. PASSWORD COMPLESSE E AUTENTICAZIONE A PIÙ FATTORI

Le password deboli forniscono ai criminali informatici un facile accesso ai tuoi account e sistemi. Se i dipendenti riutilizzano le password negli account personali e aziendali o semplicemente utilizzano password facili da indovinare, ciò può mettere la tua azienda a rischio di violazione. In un accordo di lavoro remoto, i dipendenti hanno maggiori probabilità di diventare pigri con le loro pratiche relative alle password, motivo per cui è importante creare una politica delle password chiara e rigorosa  per i dipendenti. Questa politica dovrebbe richiedere che le password siano sufficientemente complesse e univoche.

Un’altra misura di protezione dei dati da considerare è l’autenticazione a più fattori. Questo metodo conferma l’identità di un utente in due o più modi, di solito richiedendo un’altra informazione di identificazione oltre all’ID e alla password dell’utente. Ad esempio, è possibile inviare un PIN al telefono cellulare di un utente per confermare la sua identità.

4. FIREWALL, ANTIVIRUS E ANTIMALWARE

Le soluzioni firewall, antivirus e antimalware forniscono livelli aggiuntivi di protezione per sistemi e account. Per proteggere i dati in condizioni di lavoro remoto, gli utenti dovrebbero abilitare firewall a casa, antivirus e antimalware. Inoltre, vale la pena avere la gestione dei dispositivi mobili in atto in modo da poter cancellare o bloccare da remoto i dispositivi in ​​caso di smarrimento o furto.

Gestione dei backup quando si lavora da remoto

Nonostante tutte le misure che gli MSP possono adottare per proteggere i dati, c’è sempre la possibilità che un criminale informatico esperto trovi una nuova vulnerabilità da sfruttare. Nel caso in cui una violazione abbia successo, i backup sono fondamentali per prevenire la perdita di dati. Ciò che molte aziende spesso trascurano, tuttavia, è che i backup sono complicati anche dalle pratiche di lavoro a distanza. Quando si lavora in uffici fisici, alcune aziende si affidano a backup locali. Se la tua azienda lavora in remoto, questa può essere un’attività che richiede tempo.

Inoltre, se il lavoro remoto diventa una disposizione permanente, è improbabile che mantenere i backup solo locali sia conveniente, perché la tua azienda dovrà pagare per affittare o acquistare lo spazio fisico in cui si trova il data center. Questo è solo uno dei motivi per cui molte organizzazioni hanno scelto di adottare una soluzione di backup del server direct-to-cloud quando lavorano in remoto. Questi servizi di backup remoto  consentono ai tuoi tecnici di gestire e mantenere i backup da qualsiasi luogo con una connessione Internet, rendendo possibile la protezione dei dati con la comodità e la flessibilità di lavorare da casa.

Oltre alle possibilità di lavoro a distanza offerte dai backup remoti, ci sono numerosi altri vantaggi associati all’utilizzo di un backup su cloud privato  o di un servizio di backup remoto. Questi includono:

1. SFRUTTARE L’INFRASTRUTTURA ESISTENTE

Il backup cloud-first può essere efficiente e ridurre i costi perché può integrarsi con l’infrastruttura esistente. Non dovrai acquistare nuovo hardware per proteggere i tuoi dati poiché verranno crittografati e archiviati in uno dei data center del tuo fornitore.

2. AFFIDABILITÀ

Le soluzioni di backup su cloud offrono la massima protezione e possono aiutare a fornire una copia affidabile dei dati per prevenire la perdita di dati. Spostando i backup in un data center fuori sede , si evita anche il rischio che i backup locali vengano danneggiati o persi a causa di un disastro naturale o di altri eventi imprevisti nel data center.

3. SICUREZZA DEL TRASFERIMENTO DI FILE

Le soluzioni di backup su cloud crittografano i file prima che vengano trasmessi, contribuendo a ridurre significativamente la possibilità che i criminali informatici si infiltrino nei file durante il transito.

4. MIGLIORARE LE GARANZIE DI CONFORMITÀ

Il rispetto degli standard di conformità potrebbe richiedere la memorizzazione dei dati in una posizione particolare. Se hai clienti in più regioni, un provider di backup su cloud può offrire l’archiviazione dei dati in altri paesi. Inoltre, puoi migliorare gli standard di sicurezza archiviando i tuoi dati in più data center, aggiungendo ridondanza.

Lavorare in remoto con N-ABLE Backup

Garantire che i dati vengano sottoposti a backup e archiviati in modo appropriato quando il tuo team lavora da casa è una parte cruciale della protezione dei dati. Se stai cercando uno strumento di backup su cloud in grado di supportare team remoti, non cercare oltre N-ABLE ® Backup.

SolarWinds Backup è stato progettato specificamente per gli MSP e può aiutare a proteggere i server, i server virtuali e le applicazioni critiche da un’unica console basata su cloud. Lo stato a colpo d’occhio del sistema è progettato per aiutarti a dedicare meno tempo al monitoraggio e più tempo alla gestione della tua attività. Questo strumento dispone anche di un LocalSpeedVault unico che può aiutarti a fornire contro RTO ristretti senza la complessità o la spesa delle soluzioni basate su appliance.

N-ABLE Backup offre supporto per

È importante ricordare che, sebbene il lavoro remoto possa creare ulteriori rischi per la sicurezza, non deve necessariamente mettere a repentaglio la sicurezza dei dati. Una volta che i lavoratori remoti sono stati adeguatamente formati e le procedure di sicurezza informatica sono state implementate, possono adattarsi rapidamente e impegnarsi in pratiche remote sicure. Questo aiuta a garantire che tutti nell’organizzazione possano sentirsi sicuri nel loro approccio alla protezione e alla sicurezza dei dati, anche quando lavorano da casa. Uno strumento di backup del server cloud di livello aziendale come N-ABLE Backup può aiutarti a raggiungere questo obiettivo.

N-ABLE Backup fornisce anche il backup per workstation, documenti e Microsoft 365 . Grazie al rapido trasferimento dei dati e alla disponibilità di più metodi di ripristino, N-ABLE Backup rende i processi di backup notevolmente più semplici e dispendiosi in termini di tempo, anche quando non sei in ufficio.

Registrati per una prova gratuita di 30 giorni  di N-ABLE Backup.

PROMOZIONE N-ABLE BACKUP GAMECHANGER

Se sei un System Integrator o un MSP e stai cercando una soluzione per la gestione del Backup & Disaster Recovery vieni a scoprire la Promozione N-ABLE BACKUP GAMECHANGER  ** per conoscere tutti i vantaggi ed opportunità.

**(Promozione soggetta a condizioni)

 

FONTE: N-ABLE MSP BLOG

TRADUZIONE E ADATTAMENTO: N4B SRL – Distributore Autorizzato N-ABLE

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Vantaggi del backup Guest rispetto a quello Host

Se eseguire backup di server virtuali a livello di guest (VM) o host ( hypervisor ) è una di quelle questioni tecnologiche filosofiche che ha implicazioni in termini di consumo di risorse, affidabilità e, soprattutto, livelli di servizio al cliente.

Sebbene molti credano che il livello di host sia il modo migliore o meno costoso per procedere, un approccio a livello di ospite presenta vantaggi significativi, soprattutto per gli MSP. Prima di decidere, considera questi problemi.

Cosa stai veramente proteggendo?

L’hypervisor effettivo non necessita di backup. È facilmente reinstallabile. Le cose importanti di cui hai veramente bisogno per ripristinare sono i server virtuali e le applicazioni e i dati su quei server. Sebbene sia facile configurare il backup a livello di host, quando è necessario ripristinare una singola Virtual Machine o una singola cartella all’interno di una VM, perché non saltare l’hypervisor e lavorare direttamente con il server in questione?

L’efficienza delle risorse

Il backup a livello di host/hypervisor presenta svantaggi simili al backup a livello di immagine . Afferra tutto in un colpo solo, comprese alcune cose che non ti servono. Nel tempo, ciò ha implicazioni reali per la quantità di archiviazione dei dati richiesta, nonché per la frequenza di backup che puoi offrire. Quando i costi di archiviazione diventano insostenibili, sarai costretto a scegliere: meno backup ogni giorno o minore conservazione dei dati.

Un approccio più granulare a livello di guest significa che i singoli backup possono essere più piccoli e più veloci. Con meno spazio di archiviazione, è possibile fornire un livello di servizio migliore eseguendo il backup più frequentemente e mantenendo i punti di ripristino più a lungo.

Non preferiresti offrire un livello di servizio migliore utilizzando lo storage e la capacità di rete che già possiedi?

Evita un singolo punto di errore

Uno degli svantaggi del backup basato sull’appliance è la possibilità che l’appliance diventi un singolo punto di errore. Se l’appliance funge da aggregatore dei backup dei dispositivi prima di inviarli fuori sede , un errore hardware o i limiti di capacità possono arrestare tutti i backup. Il backup a livello di hypervisor ha il potenziale per un problema simile.

Il backup a livello di VM guest consente al backup di ogni server di essere eseguito indipendentemente dagli altri. Un problema con uno non diventa immediatamente un problema per tutti, poiché le tue “uova” di riserva non sono tutte nello stesso “cestino” proverbiale.

L’infrastruttura continua a cambiare

Non sorprende nessuno nell’IT che le basi tecniche delle nostre applicazioni e dei nostri server continuino a cambiare. I server sono fisici e virtuali; possono essere eseguiti in locale e nel cloud. Le opzioni di infrastruttura come servizio stanno diventando sempre più popolari. È improbabile che il livello dell’infrastruttura smetta di cambiare presto, quindi perché collegare i processi di backup e ripristino a un hypervisor?

Ad esempio, se i tuoi server vengono eseguiti in Azure, non avrai accesso all’hypervisor, quindi il livello guest è l’unica opzione.

Gestendo i processi di backup più vicini ai dati che necessitano di protezione, è probabile che la soluzione abbia una maggiore longevità poiché la posizione e le fondamenta di quei server continuano ad evolversi.

Un processo di backup diretto da dispositivo a cloud consente di mantenere un controllo costante sulla protezione, conservazione e recuperabilità dei dati, indipendentemente da dove si trovano i server o dal formato.

Efficienza del tempo del personale

Se viene eseguito il backup dei server fisici e virtuali nello stesso modo, i backup possono essere gestiti in modo coerente tra tutti i clienti e tutti i loro server. La standardizzazione del processo aiuta a ridurre la possibilità di errore umano e in genere fa un uso più efficiente del tempo del team.

Questa coerenza del processo è ancora più importante al momento del recupero. Un metodo coerente per eseguire il ripristino a livello di file o dell’intero sistema consente ai tecnici di agire rapidamente, senza dover aggiornare la memoria su un metodo di ripristino che potrebbero vedere meno spesso.

Eccezioni a ogni regola

Sebbene i punti precedenti siano a favore dei backup a livello di ospite, ci sono situazioni in cui ciò semplicemente non è possibile. Alcuni sistemi operativi insoliti o opzioni firewall rigorose potrebbero bloccare l’accesso alle VM guest a scopo di backup e, in questi casi, il livello di host potrebbe essere la scelta migliore (e unica).

Prima di decidere che i backup a livello di hypervisor sono giusti per te, pensaci bene e fai una scelta informata. Potresti scoprire che il livello di ospite è la tua migliore opzione.

Se desideri provare SolarWinds Backup prima di impegnarti, scarica oggi stesso la versione di prova gratuita di 30 giorni.

FONTE: SolarWinds MSP BLOG – di Carrie Reber: senior product manager per SolarWinds MSP

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Archiviazione di backup: cloud pubblico o privato

Poiché l’elaborazione basata su cloud e l’archiviazione dei dati diventano sempre più comuni, i fornitori di servizi gestiti (MSP) dovrebbero trarre vantaggio dalla maggiore flessibilità, controllo di qualità e sicurezza forniti da queste soluzioni.

Quando gli MSP prendono la loro decisione sul tipo di soluzione di backup basata su cloud da utilizzare, un fattore chiave che devono considerare a fondo è la destinazione cloud, ovvero se i backup sono archiviati in cloud pubblici o privati . Non tutte le opzioni di archiviazione cloud offrono gli stessi vantaggi e optare per un’opzione rispetto all’altra può effettivamente avere un effetto significativo sulla velocità e l’efficienza delle soluzioni di backup e ripristino che sei in grado di fornire.

La differenza principale tra le due opzioni dipende da chi ha il controllo sulle risorse e sui servizi cloud. Ad esempio, gli MSP che optano per una soluzione di backup che consenta loro di portare il proprio cloud pubblico (“BYOC”) hanno molta scelta, ma con tale scelta derivano possibili costi e oneri aggiuntivi. Possono scegliere di utilizzare qualsiasi soluzione di cloud pubblico di terze parti di cui si fidano. Il tuo provider cloud memorizzerà quindi i dati nei propri data center privati, che mantengono e gestiscono anche loro.

Al contrario, gli MSP che scelgono una soluzione di backup che utilizza il proprio cloud privato appositamente creato consentono al proprio fornitore di backup di gestire ogni aspetto dello storage, della sicurezza e dell’infrastruttura cloud, offrendo all’MSP un unico partner del fornitore responsabile del processo dall’inizio alla fine . Di seguito sono riportati alcuni dei principali vantaggi e svantaggi di entrambi i tipi di archiviazione cloud quando si tratta della soluzione di backup.

Cloud pubblico: backup BYOC

Le soluzioni di cloud pubblico sono la forma più diffusa di archiviazione dati remota, con AWS e Microsoft Azure come due opzioni comunemente utilizzate. Con le soluzioni di cloud pubblico, tutte le risorse sono di proprietà e gestite dal provider di terze parti e vengono amministrate a te e ai tuoi clienti da remoto tramite browser web. I cloud pubblici forniscono archiviazione di backup e altri servizi per più aziende (noti anche come tenant cloud) utilizzando lo stesso set di hardware e infrastruttura, il che può essere un’opzione efficiente per gli MSP che desiderano fornire servizi di archiviazione cloud ai propri clienti.

Se stai prendendo in considerazione una soluzione di backup che ti consenta di portare il tuo cloud, dovrai cercare la soluzione di cloud pubblico di terze parti che desideri utilizzare per i tuoi backup. In un primo momento, questo può sembrare un enorme vantaggio, poiché ora puoi avventurarti nel mercato e scegliere l’offerta che sembra l’opzione migliore, che si tratti di rapporto qualità-prezzo, sicurezza o qualsiasi altra caratteristica sia più importante per te.

Tuttavia, sebbene le soluzioni di backup che offrono BYOC di solito enfatizzano la loro flessibilità e libertà di scelta, spesso presentano anche alcuni svantaggi chiave.

  • Il primo di questi svantaggi è che troppa scelta non è sempre una buona cosa. Sebbene tu abbia la libertà di selezionare il tuo provider di cloud pubblico, può essere dispendioso in termini di tempo per gli MSP navigare nella ricerca da soli. I prezzi tra i fornitori di servizi cloud variano notevolmente e potrebbero lasciarti con più domande che risposte. Ad esempio, alcuni provider rendono economico il trasferimento dei dati nel cloud, ma molto costoso da recuperare: cosa significa questo per il tuo MSP? Questo tipo di processo decisionale è spesso più complicato di quanto valga la pena e le spese aggiuntive possono sommarsi rapidamente. Ad esempio, ti verrà addebitato un importo elevato per ogni ripristino del test?
  • La seconda bandiera rossa da notare qui è che quando le soluzioni di backup consentono di BYOC, spesso indica che le loro offerte sono adattate per il cloud, piuttosto che costruite specificamente per l’era del cloud-first. Ciò potrebbe significare che la loro architettura non è efficiente come dovrebbe essere per gestire il cloud e che le loro offerte cloud sono solo un ripensamento.
  • Inoltre, permettendoti di portare il tuo cloud personale introduce un’altra potenziale parte per complicare le cose nei tuoi processi di backup e ripristino. Ad esempio, immagina che qualcosa non funzioni con i tuoi backup e non sei in grado di identificare il problema. Naturalmente, vai direttamente dal fornitore della tua soluzione di backup e chiedi loro di aiutarti a risolvere i problemi. Invece di una risposta utile, tuttavia, alzano semplicemente le mani e puntano il dito contro il provider di servizi cloud che hai scelto. Quando vai dal tuo provider di servizi cloud, incolpa la tua soluzione di backup, lasciandoti indietro all’inizio. L’introduzione della possibilità di puntare il dito in caso di errori può rendere più difficile per te arrivare a fondo ai problemi e servire i tuoi clienti. Questa possibilità è particolarmente preoccupante al momento del recupero, quando ogni minuto è importante.
  • Infine, l’utilizzo di un cloud pubblico potrebbe lasciarti con domande sulla sicurezza dei dati. Sebbene molti cloud pubblici prestino la massima attenzione alla protezione dei tuoi dati, non possono offrirti la visibilità della loro sicurezza dei dati che potresti desiderare. Questo può introdurre sfiducia che potrebbe lasciarti diffidente riguardo all’archiviazione dei backup dei clienti nel loro cloud. L’utilizzo di un provider di cloud pubblico di terze parti aumenta la complessità della catena di comando e limita la supervisione e la visibilità su alcuni aspetti della gestione e della protezione dei dati dei clienti.

Un cloud privato appositamente creato

Al contrario, alcune soluzioni di backup utilizzano i propri cloud privati ​​che dedicano le proprie risorse e infrastrutture allo storage di backup. Anche se potresti non voler fare il grande investimento in un tuo data center per fornire ai tuoi clienti un cloud privato, scegliere il giusto fornitore di backup può darti questi vantaggi senza quell’investimento iniziale e il carico di manutenzione continuo.

Inoltre, esiste un sottoinsieme di cloud privati ​​noti come cloud appositamente progettati, progettati specificamente per svolgere una particolare funzione, come i servizi di archiviazione e ripristino di backup. Poiché i fornitori di cloud appositamente progettati forniscono servizi estremamente specializzati, spesso creano il proprio software e data center per il trasferimento e l’alloggiamento dei backup.

Gli MSP possono trarre vantaggio dall’utilizzo di soluzioni di backup che utilizzano cloud privati ​​appositamente creati, poiché la totalità delle risorse del cloud è dedicata alla ricezione dei backup in entrata e all’elaborazione delle richieste di ripristino. Il risultato è una connessione efficiente e senza interruzioni tra software e data center.

I vantaggi di SolarWinds Backup e del suo cloud privato

SolarWinds ® Backup utilizza un cloud privato appositamente costruito, supportato da 30 data center in tutto il mondo e progettato specificamente per l’archiviazione di backup MSP. Ciò consente agli MSP di essere specifici della posizione quando selezionano dove sono archiviati i dati dei clienti (i dati delle aziende tedesche, ad esempio, verranno automaticamente sottoposti a backup nei data center cloud del paese) e di fornire ai propri clienti la località dei dati.

A differenza delle soluzioni offerte da molti altri fornitori di backup sul mercato, SolarWinds Backup non è adattato per il cloud. Dalla progettazione all’implementazione, l’architettura efficiente di Backup è progettata specificamente per fornire servizi di backup e ripristino cloud-first rapidi e sicuri. Puoi anche evitare il fastidio di dover scegliere la tua opzione cloud: ci prendiamo cura dell’archiviazione per te in modo che tu possa fidarti che i tuoi backup vengano gestiti con cura.

Il nostro cloud è anche più incentrato sulla sicurezza rispetto a molte opzioni di cloud pubblico e on-premise , inoltre ci assumiamo la responsabilità dei nostri servizi cloud e li supporteremo senza puntare il dito o passare il denaro. Se c’è un problema, vogliamo che venga risolto tanto quanto te. Ecco perché SolarWinds Backup utilizza connessioni TLS 1.2 unidirezionali per inviare backup al cloud e crittografia AES a 256 bit per mantenerli privati ​​e protetti. I nostri data center sono inoltre dotati di protezioni fisiche all’avanguardia, tra cui lettori biometrici, sicurezza 24 ore su 24, più sistemi di alimentazione ridondanti, nonché sistemi completi di protezione antincendio e rilevamento di fumo molto precoce e sistemi di allarme (VESDA).

Sebbene l’intuitiva dashboard di backup mantenga le cose semplici da parte tua, la soluzione è molto efficace quando si tratta di salvaguardare la privacy e l’integrità dei dati dei tuoi clienti. Inoltre, Backup ti offre anche la possibilità di conservare una seconda copia locale dei tuoi backup per il ripristino più veloce possibile. Per mantenere i dati dei tuoi clienti al sicuro e accessibili per il ripristino, prova SolarWinds Backup gratuitamente per 30 giorni per scoprire come il nostro cloud privato appositamente costruito offre la soluzione più efficiente e sicura per gli MSP.

 

 

FONTE: Solarwinds MSP BLOG

TRADUZIONE ED ADATTAMENTO: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – FAQ sulle procedure di ripristino d’emergenza

Per gli MSP è sempre più importante impostare delle procedure di ripristino del sistema IT del cliente strutturate e codificate che riducano al minimo i tempi di fermo macchina od azienda e garantiscano la business continuity.

E’ altrettanto importante garantire la possibilità di procedere a ripristini di emergenza che devono affiancarsi alle procedure standard codificate.

Vediamo insieme quali sono le domande più frequenti alle quali bisogna rispondere.

Qual è la differenza tra backup dei dati e ripristino di emergenza?

Il backup dei dati e il ripristino di emergenza (DR) sono due componenti molto importanti e funzionalmente diversi di qualsiasi strategia di sicurezza IT a più livelli. Per gli MSP alla ricerca di una soluzione software di backup e ripristino di emergenza, è importante comprendere i due termini e il modo in cui interagiscono.

Il backup dei dati, al suo livello più elementare, è l’atto di memorizzare una copia di file o dati in una posizione di archiviazione separata in modo che, nel caso in cui i file originali vengano persi o danneggiati, possano essere ripristinati dalle copie. Il ripristino di emergenza è l’atto di ripristinare quei file e dati.

MSP e professionisti IT hanno bisogno di un software di backup in grado di tenere il passo con il ritmo delle attività dei loro clienti e consentire un ripristino rapido in caso di disastro.

Come funziona il ripristino di emergenza nel cloud?

In caso di disastro, vuoi essere in grado di recuperare i dati del tuo cliente il più rapidamente possibile. È qui che entra in gioco SolarWinds Backup. Questo software di backup cloud-first e sistema di ripristino di emergenza consente agli MSP di ripristinare i dati aziendali dei propri clienti in genere in pochi minuti.

Il ripristino di emergenza basato su cloud con SolarWinds Backup significa che puoi recuperare i dati di backup da uno dei tanti siti di backup su cloud globali, con crittografia end-to-end per mantenere i tuoi dati al sicuro durante il transito. Se è necessario ripristinare i server ancora più rapidamente, è possibile scegliere i backup della cache in SolarWinds LocalSpeedVault per una soluzione di ripristino locale.

Qual è la differenza tra ripristino fisico e virtuale?

Il ripristino fisico consente di ripristinare i server di backup su hardware fisico, se disponibile. Il ripristino virtuale significa che stai ripristinando i tuoi server su una macchina virtuale, utilizzando un ambiente VMware, vSphere  o Microsoft Hyper-V.

SolarWinds Backup consente di utilizzare il ripristino fisico o virtuale, a seconda delle preferenze e delle esigenze di ripristino di emergenza. Il ripristino virtuale è necessario per ripristinare i server virtuali, ma il ripristino da fisico a virtuale può far risparmiare tempo critico ripristinando i server fisici senza configurare un’infrastruttura fisica completamente nuova.

In che modo SolarWinds Backup è progettato per la sicurezza?

La sicurezza dei dati è una priorità assoluta per SolarWinds. La nostra crittografia AES a 256 bit su connessioni TLS 1.2 unidirezionali aiuta i tuoi dati a rimanere protetti durante l’intero viaggio. Ciò significa che i tuoi dati vengono crittografati sul sito, in transito e in deposito in una delle nostre posizioni di archiviazione in tutto il mondo. L’unica volta che i dati di backup non vengono crittografati è durante il processo di ripristino in loco.

Devo ripristinare il server del mio cliente nella posizione originale?

Con SolarWinds Backup, non è necessario ripristinare il server di un cliente nella sua posizione originale. Il ripristino basato su cloud di SolarWinds può ripristinare un server su un nuovo server fisico con la stessa configurazione o su una macchina virtuale utilizzando il ripristino da fisico a virtuale.

In caso di disastro, come un incendio o un’alluvione che distrugge il server fisico, il backup basato su cloud consente di ripristinare rapidamente un server di cui è stato eseguito il backup dal cloud in una nuova posizione fisica o virtuale. SolarWinds Backup utilizza anche la deduplicazione TrueDelta, la compressione dei dati e l’ottimizzazione della WAN per rendere operativi i server dei clienti in pochi minuti, consentendo un ripristino di emergenza più rapido. La deduplicazione TrueDelta può aiutarti a ridurre i tempi di backup ed eseguire il processo di backup più frequentemente eseguendo il backup solo delle modifiche anziché dei file completi.

Business Continuity vs Disaster Recovery: cosa sono e come differiscono?

Sebbene strettamente correlati, la continuità operativa (BC) e il ripristino di emergenza (DR) non sono in realtà la stessa cosa e spesso vengono erroneamente utilizzati in modo intercambiabile. Il ripristino di emergenza è un attore chiave in qualsiasi piano di continuità aziendale. La maggior parte dei piani inizia con i backup di server, sistemi, dati e applicazioni software e quindi presenta modi per ripristinare tali sistemi in caso di arresto anomalo.

Il ripristino di emergenza  è il modo in cui vengono ripristinati dati, file, server, applicazioni software e sistemi operativi a seguito di un evento dannoso o di un arresto anomalo.

La continuità  operativa è il modo in cui un’azienda può mantenere le operazioni durante un periodo di malfunzionamento tecnologico o interruzione.

 

FONTE: Sito Web SolarWinds MSP

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Domande Frequenti (FAQ) sul backup database MySQL

In questo contributo daremo risposta ad alcuni quesiti frequenti relativi al Backup di un database MySQL

Cos’è il backup di MySQL?

Molte aziende e piccole imprese utilizzano MySQL come server di database open source standard. I dati più importanti dei tuoi clienti, la cronologia delle query e altre cache di archiviazione possono essere contenuti in MySQL. Inoltre, per le aziende che utilizzano MySQL, i dati recuperati da MySQL possono essere la chiave per una corretta verifica del registro dei dati del settore. In caso di emergenza IT, i tuoi clienti non possono permettersi di perdere temporaneamente l’accesso ai propri dati MySQL o, peggio, perdere completamente i propri dati MySQL.

Con SolarWinds Backup, puoi eseguire facilmente il backup di più versioni di un database MySQL. L’interfaccia intuitiva di Backup Manager consente di visualizzare e modificare le pianificazioni di backup e di modificare gli script, se necessario. È possibile eseguire il backup dei database automaticamente o manualmente. Se preferisci vedere i dettagli del processo di backup, puoi anche eseguire il backup MySQL tramite la riga di comando.

Come si esegue il backup del database MySQL?

Il primo passo nel processo di backup è installare SolarWinds Backup Manager su MySQL. Quindi, puoi scegliere tra più opzioni di backup a seconda del tipo di ripristino dei dati richiesto dal cliente.

SolarWinds Backup offre compatibilità praticamente con qualsiasi versione di MySQL, a partire da MySQL 5.0.22. Per utilizzare Gestione backup con il database MySQL di un client, assicurati che il tuo servizio MySQL sia stato avviato quando inizi a eseguire il backup del database.

È importante che il servizio Copia Shadow del volume (VSS) sia consentito sul sistema, poiché le istantanee VSS costituiscono la spina dorsale della copia di backup in qualsiasi operazione di backup di SolarWinds. Dopo aver dato l’autorizzazione al server MySQL per eseguire il backup del database, è possibile utilizzare Gestione backup per eseguire il backup dei dati MySQL con il clic di un pulsante.

Come si ripristina un database MySQL?

In caso di emergenza, assicurarsi che venga eseguito il backup dei dati è solo metà della battaglia. È inoltre necessario disporre di un piano di ripristino dei dati, con la possibilità di eseguire ripristini rapidi dei dati  per rendere operativo il database MySQL duplicato il più rapidamente possibile. Senza una strategia di ripristino rapido, un’azienda può perdere tempo e denaro preziosi in attesa che i dati vengano copiati in una nuova posizione.

Il ripristino dei database MySQL con Backup Manager è veloce e intuitivo. Con pochi semplici passaggi è possibile ripristinare il database in una posizione corrente o in una nuova. Il trasferimento granulare dei dati consente il ripristino il più rapidamente possibile. Per una visione più precisa del processo di ripristino, è possibile ripristinare MySQL utilizzando la riga di comando.

Gli strumenti di backup di MySQL sono compatibili con Linux?

Se sei un utente Linux, sei fortunato. Oltre alla compatibilità con Microsoft e macOS, SolarWinds Backup offre il backup di MySQL pensando agli utenti Linux. Se stai usando Linux glibc 2.5 o versioni successive, puoi eseguire il backup di una qualsiasi delle seguenti versioni:

  • MySQL 5.0.22
  • MySQL 5.1
  • MySQL 5.5
  • MySQL 5.6
  • MySQL 5.7
  • MySQL 8.0.

Se un cliente si affida a sistemi Linux, è fondamentale che gli MSP utilizzino la tecnologia di backup compatibile con Linux. In caso contrario, potrebbe essere necessario trovare una soluzione di backup manuale o separata per i dati MySQL, che potrebbe mettere a rischio tali dati.

Con SolarWinds Backup, gli utenti Linux possono continuare ad accedere alle operazioni di scrittura durante i backup a caldo per le tabelle di dati MySQL InnoDB. I backup a caldo sono disponibili per le tabelle di dati MyISAM, quindi gli utenti Linux possono ancora accedere alle operazioni di lettura durante questi backup.

FONTE: Solarwinds MSP BLOG

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

 

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Guida definitiva: MySQL Backup

MySQL è un sistema di gestione del database relazionale (RDBMS) open source incredibilmente popolare supportato da Oracle . La maggior parte delle persone ha familiarità con MySQL come parte dello stack aziendale open source comunemente indicato come “LAMP”, in cui:

  • Linux è il sistema operativo,
  • Apache è il server web,
  • MySQL è RDBMS e
  • PHP, Python o PERL serve come linguaggio di scripting orientato agli oggetti.

Il server MySQL è disponibile come programma autonomo da utilizzare in un ambiente client-server o come libreria che può essere incorporata in applicazioni separate.

MySQL funziona in base a un modello client-server. In poche parole, MySQL crea un database per memorizzare e manipolare i dati e definisce la relazione per ogni tabella. Da lì, i client possono effettuare richieste digitando specifiche istruzioni SQL su MySQL. L’applicazione server risponderà quindi alle richieste con le informazioni richieste e le visualizzerà sul lato client.

Le aziende affidano i loro siti Web a MySQL perché è conveniente, scalabile, affidabile e può supportare database estremamente grandi utilizzando una quantità minima di energia. Anche se è open source, questa piattaforma viene fornita con supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e una protezione dei dati sorprendentemente forte. Oggi, MySQL è alla base di molti dei siti Web più utilizzati al mondo, inclusi Facebook, Twitter e Youtube. Dato il numero di aziende che utilizzano MySQL per alimentare i processi e i servizi più critici per l’azienda, è fondamentale che i provider di servizi gestiti (MSP) sappiano come eseguire il backup e il ripristino di MySQL in caso di emergenza.

Cosa può andare storto con MySQL Backup?

MySQL è un potente server di database, ma non è infallibile. Per iniziare a familiarizzare il tuo MSP con i potenziali problemi che possono sorgere, ecco sei degli errori più comuni che possono verificarsi quando lavori con MySQL:

1. ACCESSO NEGATO

MySQL autentica gli utenti che si connettono da un host e quindi associa quegli utenti con privilegi di accesso a un database. Questi privilegi includono SELECT, INSERT, UPDATE e DELETE e possono essere utilizzati per identificare utenti anonimi e concedere privilegi appropriati per funzioni specifiche. L’errore di accesso negato può verificarsi per una serie di motivi, ma è più comunemente causato dagli account MySQL che il programma client utilizza per connettersi al server MySQL.

2. CONNESSIONI PERSE

Se viene visualizzato il messaggio “connessione persa al server MySQL” durante l’interrogazione di un database, significa che c’è un problema di connettività di rete da qualche parte nel tuo ambiente che causa la perdita della connessione da parte di MySQL.

Se il messaggio non viene visualizzato, la connessione persa potrebbe essere causata da un errore con la variabile connection_timeout. La variabile di sistema connection_timeout definisce, in secondi, per quanto tempo il server MySQL attenderà un pacchetto di connessione prima di determinare che la connessione è scaduta. Se il valore connection_timeout è troppo breve, potresti perdere la connessione. MySQL può anche perdere la connessione se il valore Binary Large Object (BLOB) è maggiore di max_allowed_packet. Se ricevi un messaggio di errore ER_NET_PACKET_TOO_LARGE , saprai che questa è la causa.

3. NOME HOST BLOCCATO

Il sistema max_connect_errors in MySQL determina quante successive richieste di connessione interrotte di seguito sono consentite senza una connessione riuscita. Una volta raggiunta questa soglia, MySQL presume che qualcosa non vada e blocca l’host da ulteriori connessioni. Un host bloccato può anche essere causato da una connessione TCP / IP difettosa da un determinato host, che indica un problema di rete invece di un problema con la variabile max_connext_errors .

4. TROPPE CONNESSIONI

La variabile max_connections controlla quante connessioni il server MySQL può supportare. Il valore predefinito è 151, ma gli amministratori di sistema possono impostare un valore maggiore o minore in base alle dimensioni della propria azienda o alle esigenze del database. Se viene visualizzato questo errore, saprai che tutte le connessioni disponibili sono in uso per altre connessioni client.

5. PACCHETTI GRANDI

Un pacchetto di comunicazione in MySQL può essere uno dei seguenti: una singola istruzione SQL che il client MySQL invia al server MySQL, una singola riga inviata dal server MySQL al client MySQL o un evento di registro binario inviato da una replica server master al master slave di replica. Per MySQL 8, 1 GB è la dimensione massima possibile del pacchetto che può essere trasferita da o verso un client o server MySQL. Il server o il client di database restituirà un messaggio di errore ER_NET_PACKET_TOO_LARGE e chiuderà la connessione se la dimensione del pacchetto supera la soglia predeterminata.

6. COMANDI NON SINCRONIZZATI

Con i sistemi di gestione dei database relazionali, le azioni devono essere eseguite in ordine sequenziale. Se le funzioni o le richieste del client vengono chiamate nell’ordine sbagliato, MySQL restituirà un messaggio di errore non sincronizzato. Ad esempio, se esegui mysql_use_result () e poi provi a fare un’altra query senza eseguire prima mysql_free_result () , probabilmente otterrai un errore di sincronizzazione. È inoltre possibile ricevere questo errore se si tenta di eseguire due query che restituiranno un set di risultati senza immettere mysql_use_result () o mysql_store_result () tra i due.

Se si verifica uno di questi errori MySQL o l’intero database si arresta, anche tutte le applicazioni e i servizi che si basano su di essi smetteranno di funzionare. Questi errori possono anche danneggiare fondamentalmente il database. Se hai clienti che si affidano a MySQL per la maggior parte dei loro processi, è essenziale disporre di soluzioni di database di backup MySQL per aiutarli a essere operativi il prima possibile.

Come si esegue il backup di un database MySQL?

Il backup di un database MySQL è fondamentale per proteggersi dal disastro, ma come si fa esattamente? I dettagli del backup MySQL differiranno in base al software di backup dei dati aziendali acquistato, ma fondamentalmente il backup MySQL consiste semplicemente nell’installazione della soluzione di database di backup MySQL su MySQL e nella scelta dell’opzione di backup più adatta alle esigenze del cliente.

Esistono tre tipi di backup MySQL: freddo, caldo e caldo.

Con i backup a freddo, il server MySQL si arresta durante l’esecuzione della sessione di backup e nessuna applicazione di terze parti che manterrà forzatamente aperto il database può essere eseguita contemporaneamente.

Con i backup a caldo, il server MySQL è bloccato per le operazioni di scrittura durante l’esecuzione della sessione di backup, ma i client possono comunque utilizzarlo per le operazioni di lettura.

Con i backup a caldo, sia il server MySQL che la sessione di backup vengono eseguiti contemporaneamente. Nessuna “temperatura” è migliore dell’altra, ma assicurati di scegliere l’opzione di backup meno dannosa per i tuoi clienti.

Tuttavia, il backup di MySQL è solo metà della battaglia. È necessario integrare le attività di backup con un piano di ripristino dei dati che includa ripristini rapidi dei dati in modo da poter ottenere un database MySQL duplicato attivo e funzionante il prima possibile. Senza un piano di ripristino rapido dei dati, i tuoi clienti potrebbero perdere tempo e denaro in attesa che i dati vengano copiati in una nuova posizione.

MySQL Enterprise Data Backup per MSP

Il backup e il ripristino di MySQL devono essere veloci, intuitivi e non invadenti per i tuoi clienti. SolarWinds ® Backup è un servizio di protezione dei dati e dei server cloud-first che può aiutarti a proteggere server fisici e virtuali, workstation , dati di Microsoft 365 e MySQL da un dashboard intuitivo. Con questo strumento MySQL Backup, avrai accesso a tutto ciò di cui hai bisogno per ripristinare facilmente i database MySQL dei tuoi clienti, qualunque cosa accada.

Dopo aver aggiunto il database MySQL del cliente a Backup Manager, puoi creare e personalizzare una pianificazione di backup automatica in modo da non doverti preoccupare di ricordarti di creare backup a freddo, a caldo o a caldo a intervalli regolari. In questo modo saprai sempre quando è avvenuto l’ultimo backup. Il backup utilizza la tecnologia di deduplicazione e compressione True Delta e tecniche di ottimizzazione WAN in modo da poter eseguire il backup di MySQL tutte le volte che vuoi senza preoccuparti dell’uso eccessivo della larghezza di banda. Queste tecnologie consentono inoltre di risparmiare tempo durante il backup e il ripristino.

Il backup aiuta anche a semplificare il backup dei dati aziendali per MySQL. Con la navigazione di ripristino intuitiva di Backup, è possibile ripristinare l’istanza MySQL del cliente nella posizione originale o in una nuova posizione se il server fisico è stato danneggiato. Dopo aver richiesto un percorso di ripristino, Backup ti consente di riprendere rapidamente il servizio MySQL senza perdere un colpo. SolarWinds Backup ti aiuta anche a servire una gamma più ampia di clienti che utilizzano MySQL per Windows, Linux o MacOS. Per sperimentare in prima persona come SolarWinds Backup può aiutarti a ottimizzare il backup di MySQL, inizia con una prova gratuita di 30 giorni di SolarWinds Backup .

 

FONTE: SolarWinds MSP BLOG

Traduzione ed adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

Perché gli MSP scelgono SolarWinds Backup? Scopri la recensione di IT CENTRAL STATION la stazione centrale IT

I fornitori di servizi gestiti (MSP) che gestiscono il backup e il ripristino per i loro clienti stanno trovando soluzioni che guidano una maggiore efficienza e generano maggiori profitti per le loro aziende. L’efficienza nasce in termini di utilizzo delle risorse e della larghezza di banda, nonché del tempo impiegato per attività amministrative. Il sito di recensioni di terze parti IT Central Station ha intervistato diversi utenti MSP di SolarWinds ® Backup che hanno descritto come l’efficienza si traduce in risparmi sui costi, produttività e profitti.

Utilizzo efficiente delle risorse e della larghezza di banda

I processi di backup e ripristino, insieme alle numerose attività di configurazione e test che li circondano, possono richiedere molto risorse e larghezza di banda. Più efficiente è una soluzione di backup in grado di gestire l’utilizzo delle risorse e della larghezza di banda, più efficiente sarà l’operazione di backup dell’MSP. Come ha affermato Chris Soutar, vicepresidente dei servizi gestiti presso Entré Computer Solutions, “L’efficienza dell’uso delle risorse e della larghezza di banda quando si tratta di backup e ripristino è stata eccellente a questo punto. La funzione di archiviazione nel cloud ci ha reso molto più efficienti e redditizi, grazie ai modi in cui il software cambia e deduplica la quantità di spazio di archiviazione utilizzata in qualsiasi momento. ”

Mark Pattison, direttore di Back Office IT, Ltd., ritiene che l’efficienza delle risorse della soluzione e l’utilizzo della larghezza di banda siano “estremamente buone”. Ha descritto come questa efficienza influisca sulla sua routine lavorativa, condividendo: “La maggior parte delle volte, arrivo la mattina, prendo il mio caffè mattutino, accendo la console ed è tutto segno di spunta verde, poi il lavoro è finito e noi inviare al cliente la fattura. È difficile pensare a un modo in cui l’efficienza potrebbe essere migliorata perché tutto funziona in un momento ragionevole “.

Meno tempo per le attività amministrative

L’automazione del backup e altre funzionalità di facile utilizzo contribuiscono a ridurre la quantità di tempo che gli MSP dedicano alle attività di backup dei client. “La caratteristica più preziosa è l’automazione”, ha affermato Jim Timberman, amministratore delegato di Moser Consulting. Ha aggiunto: “Il monitoraggio rende molto facile controllare se un backup è andato male”. Joe Carney, responsabile del servizio presso Computer Guild, concorda, osservando: “Fa la maggior parte del lavoro per te. Non mi sembra di pensare troppo quando lo faccio. Capisco come funziona il sistema sul back-end e cosa deve fare, ma non voglio concentrarmi su questo quando ho così tante altre cose in corso. Questo fa davvero gran parte del lavoro di gamba per me. ”

Per Carney, l’unico dashboard della soluzione è utile per mantenere efficiente il processo di lavoro. Mostra tutte le diverse origini di cui esegue il backup, come database , file, cartelle e stato del sistema. Ha rivelato: “Ti dà la tua intera lista di clienti. Ti dà un aggiornamento quotidiano di verde, giallo o rosso. Ricevo un’email giornaliera che posso integrare nel mio sistema di ticket. I biglietti arrivano solo se qualcosa non funziona. Se qualcosa non funziona, i miei tecnici ottengono i dettagli di ciò che non è riuscito esattamente con un codice di errore “.

Anche Dirk Wittkowski, presidente di Tech Help Group, Inc., ha scoperto che la caratteristica più preziosa della soluzione deriva dal fatto che è “senza mani”. Disse: “Trascorro circa cinque minuti nel portale, e anche questa è un’esagerazione, solo per assicurarmi che al mattino vada tutto bene. Vado semplicemente nel cruscotto e vedo quell’unico pannello di vetro e so che funziona tutto. È un enorme risparmio di tempo “.

Redditività

Gli MSP possono operare in modo più redditizio quando combinano l’uso produttivo delle persone con un utilizzo efficiente delle risorse e della larghezza di banda nei carichi di lavoro di backup. Carney ha spiegato come funziona, utilizzando come esempio “incredibile deduplicazione” da SolarWinds Backup. Ha detto: “Se vengono caricati file duplicati sul sistema, viene creato un file sorgente che viene caricato e si collega ai punti multipli da cui è stato copiato. Ciò consente di risparmiare tempo e anche di risparmiare denaro “.

Per Wittkowski, la caratteristica redditizia era il test di ripristino automatico. Come ha osservato, “Sono cinque dollari al mese per eseguire i test di recupero e ne vale sicuramente la pena. Anche noi fatturiamo per questo e avere quella funzione incorporata ci fa guadagnare soldi. È automatizzato. ” Ha inoltre commentato: “SolarWinds è un importante risparmio di tempo e costi. Il risparmio di tempo era ancora più importante e, ovviamente, equivaleva anche a denaro “.

Anche i fattori di prezzo del fornitore del software di backup nella redditività MSP. Carney ha detto: “A seconda di ciò che hanno, possiamo dare loro [il cliente] una facile proiezione di quale sarebbe il loro investimento in un sistema del genere. Non ci saranno sorprese come “Oh, abbiamo superato un terabyte, ora dobbiamo arrivare al limite di cinque terabyte”, che è qualcosa che ho dovuto affrontare quando ho usato Carbonite “. Al contrario, come ha osservato, “Se supero di un gigabyte il limite standard per un server o una workstation, pago una certa quantità di denaro che non aumenta o diminuisce. So esattamente cosa posso fare con questa soluzione per qualsiasi cliente. So esattamente quanto posso addebitarli e viene effettuato mensilmente. ”

Per saperne di più su SolarWinds Backup, visitare la pagina su IT Central Station . 

Contattaci per saperne di più: commerciale@n4b.it

FONTE: Solarwinds MSP BLOG

Traduzione ed adattamento: N4B SRL Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

 

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Quattro motivi per cui la tua azienda ha bisogno di un backup off-site

La vita è imperfetta e imprevedibile: è un sentimento che vale tanto per le aziende quanto per gli individui. Purtroppo, anche i sistemi di sicurezza più robusti potrebbero non essere sufficienti per proteggere i dati sensibili dalla perdita o dal furto. In effetti, alcune delle più grandi violazioni dei dati del 21° secolo hanno coinvolto nomi familiari che hanno molto da spendere per la loro sicurezza. Questo include eBay, Adobe, Yahoo, LinkedIn, Equifax e molti altri.

Anche se potrebbe non esserci alcun modo infallibile per prevenire una violazione della sicurezza, esistono modi per garantire che i dati non vengano persi in modo permanente se si verifica una violazione o un altro evento non pianificato. La corretta conservazione dei dati è forse ancora più importante per gli MSP, i cui clienti avranno bisogno di accedere a file e cartelle critici per rimanere produttivi e rispettare le scadenze. Quando i dati vengono persi o danneggiati, gli MSP necessitano di una solida soluzione di backup del server per evitare ritardi nei ripristini, il che potrebbe portare i clienti a subire risultati aziendali scadenti e a sentirsi meno che soddisfatti dei servizi.

Sebbene il backup dei dati sia importante, potrebbe non avere importanza se non si archiviano i backup in un luogo sicuro. Le appliance di backup locali sono spesso vulnerabili a danni fisici, il che significa che le precauzioni di sicurezza potrebbero non essere soddisfatte in caso di disastro naturale o sala server allagata. Fortunatamente, esiste un modo per mitigare questo rischio: software di backup dei dati off-site crittografato. 

Questa guida dimostrerà come la tua azienda può trarre vantaggio dal software di backup off-site, oltre a delineare le basi del backup dei dati off-site e come funziona.

Cos’è il backup dei dati off-site?

Il backup dei dati off-site è il processo di backup dei dati aziendali critici da workstation, server, applicazioni e Microsoft 365 (ex Office 365) e l’archiviazione di tali backup in modo sicuro off-site, in una posizione cloud privata o pubblica.

Tradizionalmente, molti professionisti IT si affidavano all’hardware locale per archiviare backup di dati riservati e sensibili. Uno dei problemi con questo approccio è che richiede che un’azienda disponga di personale per gestire l’archiviazione locale. Questa solzuione può anche lasciare i backup vulnerabili ai danni fisici, oltre che richiedere un investimento significativo di tempo e denaro nell’acquisto e nella manutenzione dell’hardware. Per gli MSP che lavorano con i clienti in molte località, la manutenzione dell’hardware locale del cliente richiede tempi di viaggio che possono influire negativamente sulla produttività.

Il backup dei dati off-site è l’alternativa più sicura ed efficiente ai backup on-premise. I backup dei dati off-site archiviano le versioni passate e attuali dei dati sensibili nel cloud, consentendo di accedervi da qualsiasi posizione. Con una soluzione di backup off-site, gli MSP possono mantenere in remoto backup dei dati off-site per i loro clienti. Ciò significa che se i dati di produzione vengono danneggiati, persi o rubati, gli MSP possono aiutare i propri clienti a ripristinare rapidamente i dati dal backup. Ciò riduce al minimo l’impatto sulla produttività aziendale, che aiuta a mantenere alti livelli di soddisfazione del cliente.

Come funziona il software di backup dei dati off-site?

Una soluzione di backup su server cloud o off-site aiuta a proteggere server fisici e virtuali, documenti aziendali e workstation eseguendo backup pianificati regolarmente e trasferendoli in modo sicuro ai data center cloud. Più punti di ripristino, inclusa l’archiviazione dei dati a lungo termine, offrono flessibilità al momento del ripristino.  

Se si verifica un problema, potrebbe essere necessario ripristinare i dati dal backup off-site. A seconda del software scelto, potresti avere accesso alle seguenti opzioni:

  • Ripristino a livello di file
  • Ripristino a livello di cartella
  • Ripristino bare metal
  • Ripristino fisico-virtuale

Il software di backup off-site aziendale garantisce che anche in caso di peggio, puoi essere certo che i dati essenziali possono essere ripristinati rapidamente e facilmente.

Quattro motivi per cui il tuo MSP ha bisogno dell’archiviazione di backup fuori sede

La gestione dell’archiviazione e della sicurezza dei dati per numerosi clienti può essere un’attività complessa, anche per gli MSP più esperti. Il software di backup off-site può aiutarti a semplificare questa attività nei seguenti modi:

1. MAGGIORE EFFICIENZA 

Il software di backup progettato per l’archiviazione dei dati fuori sede invia solo una piccolissima porzione di dati protetti in qualsiasi backup incrementale. Ciò si ottiene solitamente tramite la compressione dei dati, le tecniche di ottimizzazione della WAN e la deduplicazione.

2. PANORAMICA CENTRALIZZATA

Un’efficace soluzione di backup basata su cloud fornisce un’unica fonte di informazioni sullo stato corrente dei backup, per tutti i clienti e le origini dati. Una console unificata basata sul Web consente agli MSP di controllare facilmente lo stato del backup, pianificare i processi di backup ed eseguire attività di risoluzione dei problemi secondo necessità.

3. SICUREZZA DEI DATI

I tuoi clienti vorranno senza dubbio avere la certezza che la tua soluzione di backup off-site non esponga i loro dati a rischi o vulnerabilità. Questo è di fondamentale importanza perché la tua reputazione come azienda è in pericolo se si verifica una violazione. Una solida soluzione di backup dei dati off-site dovrebbe offrire crittografia end-to-end, data center certificati ISO e altre misure di sicurezza basate sulla conformità. Ciò ti consentirà di rassicurare i tuoi clienti che i loro dati sono in mani sicure, sia in transito che a riposo.

4. COSTI E TEMPI RIDOTTI

La gestione delle appliance di backup può essere un lavoro lungo e costoso. Oltre al costo iniziale, richiedono anche aggiornamenti continui della capacità, manutenzione ordinaria, aggiornamenti periodici di firmware e software e riparazioni. Questi costi si sommano nel tempo e possono avere un impatto significativo sul budget IT, in particolare sui costi che sorprendono, come le riparazioni impreviste. Le soluzioni di backup off-site alleviano questi problemi hardware per gli MSP e i loro team.

Perché gli MSP dovrebbero fornire l’archiviazione di backup off-site?

I backup off-site servono a proteggere gli MSP ei loro clienti da problemi imprevisti che sono destinati a verificarsi in un momento o in un altro, con effetti disastrosi. Possono aiutare gli MSP a fornire una protezione aggiuntiva contro un arresto completo del sistema o un guasto hardware e aiutarli a recuperare rapidamente i dati dei clienti in caso di violazione. Indipendentemente dai vantaggi elencati in questa guida, la giusta soluzione di backup off-site può aiutarti a ottenere e fornire una strategia di backup dei dati più sicura ed efficace.

Scegliere la giusta soluzione di backup off-site

Trovare una soluzione di backup su cloud che massimizzi l’efficienza, riduca i costi e semplifichi i processi di backup può sembrare opprimente. Ci sono così tante opzioni disponibili nel 2020, ognuna con il proprio approccio unico. Per salvarti dalla frustrazione nella tua ricerca, ti consigliamo SolarWinds ® Backup.

SolarWinds Backup offre agli MSP diversi modi per ripristinare rapidamente i dati archiviati su server, workstation, applicazioni e Microsoft 365 . Ad esempio, è possibile utilizzare il software di backup off-site di SolarWinds per ripristinare file o cartelle o per eseguire un ripristino bare metal completo in ambienti fisici o virtuali. Questa piattaforma dinamica e di facile utilizzo offre anche un ripristino continuo tramite un server virtuale in standby, consentendo di ottenere il ripristino più rapido possibile di macchine e dati critici.

Questa soluzione adotta un approccio su più fronti alla sicurezza dell’archiviazione dei dati e sfrutta misure di sicurezza avanzate. Esso utilizza AES a 256 bit end-to-end di crittografia , e di crittografare i dati, sia durante il trasporto e quando è a riposo. Una volta che i dati raggiungono la loro destinazione, SolarWinds garantisce che la sicurezza rimanga una priorità assoluta. SolarWinds fa uso di 30 data center globali che offrono il massimo livello di affidabilità, disponibilità e sicurezza, consentendoti di conservare i dati dei clienti nella regione, indipendentemente da dove si trovano i tuoi clienti nel mondo.

Gli MSP possono anche utilizzare SolarWinds Backup per creare la propria chiave di crittografia privata o scegliere di averne una generata automaticamente durante il processo di distribuzione.

Quando si sceglie una soluzione di backup off-site, l’efficienza è una considerazione chiave. Gli MSP che gestiscono numerosi account di clienti non vorranno dover visitare gli uffici di persona o perdere tempo in processi manuali e ripetitivi.

Per questo è fondamentale scegliere una soluzione con una dashboard centralizzata e di facile utilizzo. SolarWinds Backup consente di eseguire tutte le attività di backup da un’unica console integrata. Ciò include la pianificazione dei backup e il ripristino dei dati per server fisici e virtuali, workstation, documenti e Microsoft 365. Questo strumento consente anche ai professionisti IT di automatizzare la distribuzione dei backup in base ai profili dei dispositivi.

È possibile accedere alla console di gestione basata sul Web per SolarWinds Backup da quasi tutte le posizioni, in qualsiasi momento. Tutti i backup vengono inviati direttamente al cloud privato di SolarWinds, eliminando la necessità di costosi dispositivi locali. Hai anche la possibilità di creare una copia locale che può essere conservata utilizzando il supporto di memorizzazione di tua scelta e può rendere il ripristino ancora più veloce. Questa soluzione di backup dei dati off-site è stata creata per il cloud e progettata per il trasferimento rapido dei dati su una WAN. Ciò significa che offre velocità ed efficienza senza i costi aggiuntivi associati alle soluzioni di backup tradizionali che forniscono “componenti aggiuntivi” per il cloud.

Se desideri provare SolarWinds Backup prima di impegnarti, scarica oggi stesso la versione di prova gratuita di 30 giorni .

FONTE. SolarWinds MSP BLOG

Traduzione ed Adattamento: N4B SRL – Distributore Autorizzato SolarWinds MSP

Read More

BACKUP & DISASTER RECOVERY – Gli MSP hanno bisogno di qualcosa di più del backup basato su immagini

Nel mondo della protezione dei dati, è opinione generalmente accettata che i backup basati su immagini siano lo standard del settore e sono l’unica strada da percorrere per coloro che sono seriamente interessati alla recuperabilità. I prodotti di backup basati su file e cartelle sono spesso considerati sufficienti solo per l’uso domestico / consumer o per le piccole imprese che non si preoccupano dei lunghi tempi di inattività quando sorgono problemi.

Ma cosa succederebbe se ci fosse un’opzione migliore, creata per i fornitori di servizi gestiti (MSP)?

E se fosse possibile avere il ripristino completo del sistema senza gli aspetti negativi associati al backup basato su immagine?

Sebbene non vengano discussi spesso, ci sono degli svantaggi definiti nel backup basato su immagini. Se ti è stato insegnato che è l’unico modo “giusto” per proteggere i tuoi sistemi, potresti aver accettato queste limitazioni come una cosa ovvia. Si dividono in due categorie: commerciale e tecnica. Discuteremo gli svantaggi aziendali del backup basato su immagine in questo post e salveremo le limitazioni tecniche per un secondo post.

I migliori livelli di servizio possibili

La base del successo di qualsiasi azienda è fornire il miglior livello possibile di servizio ai propri clienti al giusto prezzo, un prezzo accessibile per il cliente, ma che supporta margini ragionevoli e redditività per l’azienda. I backup tradizionali basati su immagini rendono tutto più difficile del necessario.

Innanzitutto, pensiamo al livello di servizio dell’obiettivo del punto di ripristino (RPO) che desideri fornire. Questo, ovviamente, è interamente limitato dalla frequenza dei backup. Se i backup dell’immagine completa richiedono così tanto tempo che puoi eseguirli solo una volta al giorno, i tuoi clienti rischiano di perdere un’intera giornata di lavoro durante il ripristino da un’interruzione. Come migliorerebbero le tue relazioni con i clienti se potessi fare di meglio?

In secondo luogo, considera il prezzo che devi addebitare ai tuoi clienti per proteggere i loro dati e mantenere comunque un ragionevole margine di profitto. Se il backup tradizionale basato su immagini richiede l’acquisto, la manutenzione, l’espansione (e alla fine la sostituzione) di molto hardware di archiviazione dati locale, è necessario valutarlo nella propria equazione.

Se il tuo prodotto di backup basato su immagine non include l’archiviazione cloud nel prezzo, dovrai anche sostenere l’onere di trovare, configurare e gestire l’archiviazione cloud di un altro fornitore. Potrebbe anche essere necessario configurare il proprio data center per portare i backup dei clienti fuori sede. Tutti questi costi si sommano. Oltre al costo dell’hardware o dell’archiviazione nel cloud, considera il tempo che il tuo personale deve dedicare alla loro gestione.

In troppi casi, queste limitazioni si traducono in un’offerta di servizi di backup troppo costosa per alcuni segmenti dei tuoi clienti. Finisci per addebitare ciò che il mercato sopporterà (e perdere denaro per il backup) o addebitare abbastanza per realizzare un profitto (e perdere clienti per la protezione dei dati perché il servizio è troppo costoso). Nessuna delle due opzioni è buona.

Un’architettura fondamentalmente diversa

E se, invece, avessi la possibilità di lavorare con un’architettura fondamentalmente diversa che ti consente di eseguire backup completi del sistema più di una volta al giorno? E se i backup incrementali richiedessero solo pochi minuti e non richiedessero ore di risoluzione dei problemi? Questo è ciò per cui SolarWinds ® Backup è stato progettato. Quando i clienti riscontrano guasti hardware, ransomware o disastri fisici, sarai pronto per il ripristino in modo da ridurre al minimo la perdita di dati e ridurre la produttività persa a una frazione di quello che sarebbe altrimenti. È possibile eseguire il backup ogni ora o anche ogni 15 minuti e fornire un livello di servizio più elevato al momento del ripristino.

Inoltre, SolarWinds Backup viene fornito con l’archiviazione di backup sul nostro cloud privato globale incluso nel prezzo. Gestiamo l’hardware per te, nella tua scelta di 30 data center costruiti per la sicurezza e la continuità. I backup sono crittografati, in transito e inattivi, e archiviati in una posizione secondaria che ti aiuta a soddisfare il classico modello di protezione dei dati 3-2-1. Se desideri una copia locale opzionale, puoi averla utilizzando una condivisione di rete esistente, USB o altro hardware che potresti avere a portata di mano.

Poiché SolarWinds Backup è stato creato per gli MSP, il dashboard unificato e a colpo d’occhio può ridurre drasticamente la quantità di tempo amministrativo di routine che il tuo team dedica alla gestione dei backup.

Più valore puoi offrire ai tuoi clienti e più efficientemente puoi farlo, più successo e redditizio sarà il tuo servizio di protezione dei dati. Il nostro prossimo post discuterà di come lo facciamo dal punto di vista tecnico. Per saperne di più sulla nostra architettura unica e su come ti consente di usufruire di questi vantaggi aziendali, registrati compilando il form per una Trial gratuita di 30 giorni di Solarwinds Backup. (CLICCA QUI)

FONTE: Solarwinds MSP BLOG – By Carrie Reber – Senior Product Marketing Manager per SolarWinds MSP.

Traduzione: N4B SRL – Distributore Autorizzato Solarwinds MSP

Read More